Come recuperare un sottotetto non abitabile

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La crisi del 2008 ha causato un rallentamento per quanto riguarda il mercato dell'Immobile. Sempre più famiglie cambiano casa per motivi di lavoro o a volte anche per necessita. Certo è vero che una proprietà in più fa sempre comodo, ma la politica fiscale degli ultimi anni scoraggia investimenti di questo tipo. Eppure, se si presta attenzione ad alcuni dettagli di natura edilizia, è possibile ritrovarsi sorprendentemente proprietari di un immobile. I sottotetti sono il migliore esempio che potremmo prendere in considerazione. Esistono, infatti, una serie di procedure legali e permessi che vi permetteranno di recuperare anche un sottotetto non abitabile. I passi da seguire sono più semplici di quanto possiate immaginare: vediamoli assieme in questa guida su come recuperare un sottotetto non abitabile.

25

Controllate le normative riguardanti i sottotetti

Innanzitutto, è necessario conoscere la differenza legale tra immobile "non abitabile" e immobile "agibile". Secondo il diritto edilizio, un immobile è considerato non abitabile nel caso in cui non vi siano le condizioni fisiche e strutturali necessarie affinché esso possa essere abitato. Tuttavia se il sottotetto è considerato agibile, e quindi è possibile recarvisi temporaneamente, può essere utilizzato in modo diverso. Tuttavia, affinché possa essere considerato agibile, è necessario procurarsi un documento presso il comune che attesti le condizioni di sicurezza e igiene minime. Potreste realizzare quindi locali non destinati all'uso abitativo. Per farlo potreste effettuare un recupero edilizio seguendo le disposizioni ragionali.

35

Trasformate in abitabile un sottotetto

Diversa è la questione se intendete realizzare un locale destinato all'abitazione. In questo caso oltre ai lavori necessari previsti dai regolamenti regionali, sarà necessario sostenere gli oneri di urbanistici e i costi di ristrutturazione. Per vostra fortuna, essi sono solitamente agevolati dalla regione o dal comune. Per prima cosa verificate i requisiti edilizi necessari come l'altezza minima e il regolare funzionamento degli impianti. Iniziate con una ristrutturazione del sottotetto. Rivolgetevi ad un geometra affinché realizzi un progetto dopodiché ragionate con quest'ultimo gli aggiustamenti necessari.

Continua la lettura
45

Iniziate i lavori

Un tipo di lavori che potreste considerare di attuare potrebbero essere quelli finalizzati a migliorare la luminosità dell'ambiente. Inserite finestre da tetto sia in cima che sulle pareti laterali. In alternativa, potreste optare per un abbassamento del solaio qualora non abbiate i requisiti di altezza necessari. Per recuperare l'altezza potrete anche pensare di creare un soppalco, fatto appositamente per recuperare i centimetri necessari al raggiungimento degli standard legali. Se scegliete questa opzione ricordatevi di smantellare il solaio così da creare un unico ambiente.

55

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come trasformare un sottotetto in una mansarda

All'interno della presente guida, andremo a occuparci di lavori in casa. Nello specifico, come avrete già potuto comprendere attraverso la lettura del titolo stesso della nostra guida, ora andremo a spiegarvi Come trasformare un sottotetto in una mansarda.Trasformare...
Ristrutturazione

Come realizzare un sottotetto ventilato

Se decidiamo di installare un'adeguata ventilazione nel sottotetto abbiamo la possibilità di poter risparmiare sulla bolletta energetica ed allo stesso tempo si può preservare la struttura stessa. Infatti, le temperature elevate del periodo estivo possono...
Ristrutturazione

Come rendere abitabile un rustico

Il temine "rustico", deriva dalla parola latina "rus" che significa campagna, ed indica una delle strutture abitative più caratteristiche e ricercate in Italia, non solo da chi intende effettuare un acquisto a costi contenuti, ma anche da chi sceglie...
Ristrutturazione

Come ricavare un terrazzino nel sottotetto

Generalmente in una casa non possono mancare balconi e finestre, utili sia per ricavare ulteriore spazio che per permettere una migliore illuminazione delle stanze. Molte abitazioni però, soprattutto nei paesi posti ad altitudini più o meno elevate,...
Ristrutturazione

Come aprire un varco nel solaio

Per molti proprietari di un immobile, lo spazio compreso tra il tetto e il solaio è una parte essenziale della casa perché costituisce sicuramente un vano funzionale complementare e potenzialmente un valore economico aggiunto. Infatti, la soffitta può...
Ristrutturazione

Come Posare un tavolato in un solaio

Il solaio costituisce una delle parti più importanti di una casa, e svolge una funzione importante di protezione, oltre a dare una certa stabilità all'edificio. La sua costruzione richiede molta attenzione e cura dei dettagli, per questo è bene sapere...
Ristrutturazione

Come migliorare la coibentazione del tetto di una casa

Il tetto rappresenta senza dubbio una parte spesso trascurata della casa ma che, in verità, è molto importante. Non solo perché, come è ovvio, ripara dalla pioggia e dalle intemperie, ma anche perché svolge una significativa funzione di isolamento...
Ristrutturazione

Come valorizzare le travi a vista

Una bella casa in stile rustico ha bisogno che tutti i suoi punti di forza vengano messi in evidenza. Pietre, pavimenti in cotto, mattoni antichi, tutto può essere fatto spiccare con gusto. Le travi a vista sono sicuramente l'elemento più facile da...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.