Come realizzare uno scolapiatti di legno

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Tutti possiedono una cucina con uno scolapiatti; questo accessorio però è piuttosto sottovalutato. Infatti, nella maggior parte dei casi rimane nascosto, invece può rivelarsi un ottimo ed elegante complemento di arredo se si decide di installarlo a vista. Uno scolapiatti si può trasformare in uno strumento unico con un minimo di fantasia ed originalità. Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni utili consigli su come realizzare uno scolapiatti in legno.

27

Occorrente

  • Materiale in legno, chiodi, attrezzi da lavoro e colla.
37

Procurarsi l'occorrente

Bisogna tener presente che per realizzare un simile accessorio non è assolutamente indispensabile essere dei falegnami professionisti. È fondamentale avere un'idea ben precisa di ciò che si vuole realizzare ed avere a disposizione tutto l'occorrente necessario. Bisogna procurarsi dei fogli di legno con spessore di 3 centimetri, una matita ed un taglierino, entrambi grandi. Il materiale si può comprare presso una falegnameria oppure un negozio di ferramenta specializzato. Generalmente questo tipo di negozio è presente anche nei vari centri commerciali.

47

Disegnare la sagoma

Successivamente con la matita bisogna realizzare la forma dello scolapiatti su un foglio di legno. In seguito si deve ritagliare la sagoma appena creata utilizzando un taglierino (cutter). Durante questa fase si deve prestare attenzione ad eventuali errori oppure alla formazione di schegge sui bordi, dovuti ad un non corretto utilizzo del cutter. Quest'ultimo va adoperato con delicatezza per non correre il rischio di danneggiare il legno.

Continua la lettura
57

Fare dei fori

A questo punto sulle sagome di legno si devono segnare con la matita dei piccolissimi cerchietti, perfettamente corrispondenti gli uni con gli altri. Essi al termine dell'operazione servono per inserire i listelli dello scolapiatti (la griglia dove si adagiano i piatti). Adesso si devono effettuare i ritagli di questi fori con un trapano, cercando di essere abbastanza precisi. In caso contrario si ottiene un risultato visibilmente antiestetico ed irrimediabile.

67

Fissare i listelli

Terminata questa fase bisogna procedere al fissaggio dei listelli con delle viti. Successivamente si deve passare su tutta la superficie una vernice protettiva per legno. Si può scegliere di decorare o pitturare il portapiatti in base ai propri gusti personali. Le pitture adatte e le decorazioni si possono reperire facilmente presso qualsiasi negozio di ferramenta. Se vengono seguite attentamente tutte le indicazioni della guida si ottiene un buon risultato.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come pulire uno scolapiatti di metallo

Generalmente tutte le stoviglie che laviamo quotidianamente prima di asciugarli e riporli nel pensile a loro adibito, li mettiamo a scolare nello scolapiatti, in modo da rilasciare tutta l'acqua in eccesso. Tuttavia a lungo andare, l'acqua che ristagna...
Pulizia della Casa

Come togliere il calcare dallo scolapiatti

Il calcare depositato in tutti gli anfratti delle superfici a contatto con l'acqua è davvero antiestetico. In bagno ed in cucina la presenza del calcare sembra un problema insormontabile. In special modo sulla rubinetteria, sui sanitari, nelle fessure...
Pulizia della Casa

Errori da evitare nella pulizia dello scolapiatti

Se abbiamo uno scolapiatti, è importante pulirlo costantemente per evitare che possa diventare viscido e soprattutto zeppo di calcare. Per questa operazione, ci sono tuttavia da seguire alcune linee guida ben precise per non commettere errori, e a tale...
Pulizia della Casa

Come pulire i piatti di legno

I piatti di legno sono molto attraenti e, a differenza di quelli di porcellana, sono praticamente indistruttibili. La maggior parte dei piatti di legno possono subire cadute ed urti senza riportare danni permanenti. Questi piatti sono anche facili da...
Pulizia della Casa

Come pulire le superfici in legno

Esistono moltissimi oggetti in legno, utilizzati nella vita di tutti i giorni, sia di grandi dimensioni che di dimensioni più contenute. Il legno è un materiale pregiato, che si presta ad una quantit' infinita di utilizzi, che presenta caratteristiche...
Pulizia della Casa

Come rimuovere l'odore di urina del gatto dal legno

Il gatto è uno degli animali da compagnia più apprezzati. Gli amanti del gatto ammirano l'indipendenza e il fascino di questo animale. Nonostante l'indipendenza insita nella loro indole, i gatti sanno dare un enorme affetto. Prendersi cura di un gatto...
Pulizia della Casa

Come pulire il soffitto con le travi di legno a vista

Il legno è il materiale presente in natura più utilizzato nell'ambito edile, infatti in molti paesi esso risulta anche preferibile all'acciaio e al calcestruzzo. Inoltre, l'estetica del legno è davvero apprezzabile e la stessa cosa si può dire per...
Pulizia della Casa

Come pulire il legno con metodi naturali

Le soluzioni naturali utilizzate per pulire il legno sono molto spesso di natura acida, con una di base di olio aggiunta per aiutare a proteggere il legno. Molti prodotti per la pulizia sono eccessivamente aggressivi sul legno, ma fortunatamente non è...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.