Come realizzare una serra in casa

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Coltivare in casa piante ed erbe aromatiche è un modo per arricchire di verde alcuni ambienti della nostra abitazione. Inoltre, è possibile usufruire in cucina dei prodotti che coltiviamo noi stessi, in maniera tale da insaporire i nostri piatti come più ci piace. A tal proposito, nei passi a seguire, vi illustrerò come realizzare una serra in casa. Iniziamo!

26

Occorrente

  • Piante o erbe aromatiche
  • Tubi flessibili
  • Telo in plastica
36

Ricerca del luogo ideale

Innanzitutto, pianifichiamo gli spazi ed il tipo di ambiente necessario. Il luogo ideale è una zona vicino a delle finestre, in cui ci sia una buona illuminazione (ma non troppo eccessiva) ed un livello medio di umidità. Dovremo sperimentare posti diversi fino a trovare quello più adatto, tenendo conto che qualsiasi tipo di pianta ha bisogno di illuminazione e temperature adeguate. Potremo ricavare un angolo da addobbare a serra in cucina oppure nella veranda, se particolarmente irraggiata dal sole. Se scegliamo di utilizzare un luogo all'aperto, costruiamo una piccola struttura con tubi flessibili legati assieme. I vasi andranno disposti sotto a questo sostegno, su cui stenderemo un telo di plastica affinché protegga correttamente le nostre piante.

46

Selezione delle piante da coltivare

Successivamente, selezioniamo le piante o le erbe aromatiche da coltivare. Ad esempio, non possono mancare il rosmarino, la salvia, il basilico ed il timo, che possiamo impiegare quotidianamente nelle nostre ricette. Altri aromi che possiamo crescere in casa sono l'origano, l'erba cipollina, il prezzemolo e la menta. Se siamo ancora poco esperti, sarà preferibile utilizzare delle etichette di plastica da impiantare nella terra per distinguerle. Per rendere decorative le piante, travasiamole in contenitori intonati con il nostro arredamento. Per ottenere buoni risultati, dovremo curare costantemente le nostre piante, dando loro la giusta quantità d'acqua.

Continua la lettura
56

Consigli utili sulla coltivazione

Per non commettere alcun errore, tocchiamo il terreno per sentire se è umido o meno, e quindi capire se serve innaffiare. Successivamente, controlliamo che le foglie siano sane e che non siano presenti parassiti o malattie. Tagliamo periodicamente alcuni rami più vecchi, in maniera tale da facilitare la crescita di nuove foglie. Il lavoro andrà pianificato tenendo nota, nel calendario, degli interventi che avremo eseguito passo dopo passo. Quest'ultimo passaggio sarà molto importante, poiché ci permetterà di migliorare le nostre tecniche di agricoltura, in modo da ottenere risultati migliori e grandi soddisfazioni. Buon lavoro!

66

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

Come Costruire Una Serra da Terrazzo

L'inverno è alle porte e se in giardino abbiamo delle piante che non sopportano le basse temperature, bisogna provvedere a salvaguardarle in un locale adatto, sia per temperatura che per illuminazione. Possedere una serra è forse l'aspirazione più...
Esterni

Come riscaldare una serra da balcone

Una serra è un ambiente artificiale costruito appositamente per la coltivazione di piante, fiori, ortaggi, frutta e tutto ciò che si può coltivare (legalmente). Per garantire una buona coltivazione, è necessario che il clima all'interno della serra...
Esterni

Come mantenere i topi lontano da una serra senza utilizzare veleni e trappole

Avere una bella casa in campagna con giardino ed ampi spazi verdi è un lusso che pochi possono permettersi. Se avete anche una serra, dove coltivare le vostre verdure in modo biologico, ma volete evitare che fastidiosi animali selvatici, come topolini...
Esterni

Come realizzare un giardino pensile sul tetto

Una costruzione che oggi giorno viene utilizzata tantissimo è il giardino pensile sul tetto. Questa è una soluzione che dà la possibilità di realizzare un prato, o un vero e proprio giardino con arbusti e alberi. Costruendolo così, uno spazio verde...
Esterni

Come realizzare una parete ventilata

Iniziamo il nostro tutorial con la descrizione di una parete cosiddetta "ventilata". Si tratta di un particolare tipo di rivestimento nella parte esterna della parete. E si può realizzare con l'applicazione a secco di pannelli discostati dalla struttura...
Esterni

Come realizzare un orto a bassa manutenzione

Come vedremo nel corso di questo interessante tutorial, con un po' di impegno e un grande amore per il verde, è possibile realizzare un orto senza preoccuparsi di dover dedicare tempo e fatica per la sua manutenzione, seguendo una serie di dritte basilari...
Esterni

Come realizzare un laghetto da giardino con la vetroresina

Arricchire il proprio giardino con una ventata di freschezza e originalità, è possibile, senza spendere somme esose, utilizzando un po' di fantasia e buona volontà. Per dare più vitalità allo spazio esterno della tua casa, potrai realizzare un laghetto....
Esterni

Come realizzare un giardino in stile zen

Come vedremo nel corso di questo interessante tutorial dedicato al verde, realizzare un giardino in stile zen è semplice ed economico, basta seguire una serie di suggerimenti per riprodurre un grazioso angolo di pace nel giardino, semplicemente usando...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.