Come realizzare una borsa dell'acqua calda in economia

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Con l'arrivo della stagione invernale, viene naturale cercare il miglior modo possibile per scaldarsi, cioè il giusto rimedio alla continua ricerca della temperatura ideale. Per gli appartamenti che dispongono di riscaldamenti il problema non si pone ma, per tutte quelle persone che non dispongono di questo privilegio, un'alternativa c'e. Attraverso i passi di questa guida vi sarà spiegato come realizzare una borsa dell'acqua calda in economia. Un ritorno al passato, quando l'unico rimedio per proteggersi da freddo era il braciere e la borsa calda.

27

Occorrente

  • Contenitore vuoto di detersivo o simili
  • Acqua
  • stoffa imbottita
  • nastro
37

Innanzitutto, diciamo che tutta la gente che svolge un'attività sedentaria o è costretto a star fermo per parecchio tempo, è senza dubbio più vulnerabile al freddo, poiché si tratta essenzialmente di fare pochi movimenti e di avere una temperatura corporea apparentemente bassa. Molto spesso, si ricorre alla borsa dell'acqua calda per scaldarsi, un'ottima alternativa ai riscaldamenti accesi tutto il giorno. Per la sua realizzazione non occorre tanto materiale, basterà usare il flacone vuoto di un detersivo o di un ammorbidente, più economico di così! Una volta finito il detersivo, lavate dunque il contenitore con cura, facendo attenzione a rimuovere le etichette che potrebbero dar fastidio nel suo futuro utilizzo.

47

Successivamente, togliete la colla residua passando leggermente una spugnetta sulla superficie del flacone, dopodiché la vostra "borsa per l'acqua calda" sarà quasi pronta. In seguito, basterà aprire il rubinetto dell'acqua calda, aspettare che la temperatura sia la massima raggiungibile e riempite il contenitore quasi fino all'orlo. Una volta pieno, asciugate con cura la parte esterna del contenitore. A questo punto, per evitare inutili scottature, vista l'alta temperatura dell'acqua, realizzate un rivestimento per il vostro bidone. Procuratevi della stoffa imbottita e ritagliate un rettangolo in base alle misure del bidone. Dopo passate a cucire con una macchina da cucire i tre lati, lasciando libero uno dei due lati più corti. Infilando il bidone potrete poi servirvi di un nastro e attorcigliarlo nella parte superiore. La vostra borsa per l'acqua calda è pronta!

Continua la lettura
57

Tuttavia, l'acqua potrete cambiarla più volte durante il giorno con estrema facilità. È comunque preferibile non scaldare l'acqua della borsa sul fornello, poiché una temperatura troppo alta deformerebbe il contenitore rendendolo inutilizzabile (vi ricordo che il vostro recipiente è in plastica, le borse utilizzate per l'acqua calda di solito sono in silicone). Infine, il contenitore non durerà in eterno. Perché con l'uso la plastica irrimediabilmente si deteriora ma sostituirla non costerà nulla. Per il resto, buon lavoro!

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come usare al meglio la borsa termica

Quando si ha in programma un viaggio, spesso si avverte la necessità di portare cibo e bevande con sé. Qual è il modo più corretto per conservare gli alimenti fuori dal frigo? Di norma i cibi si mantengono a temperatura ambiente per non più di un...
Economia Domestica

Come fare economia in casa

Oggi in casa è fondamentale fare economia per evitare l'esborso di grosse cifre mensili che poi incidono sul budget a disposizione, e non migliorano certo la qualità della vita. Per risolvere questo inconveniente, bisogna dunque trovare delle soluzioni...
Economia Domestica

Come ricavare acqua potabile dall'acqua di mare

Quante volte sarà capitato di organizzare un campeggio nei minimi dettagli scordando, all'ultimo istante, una delle cose fondamentali? Una di queste può essere proprio l'acqua potabile, utile per dissetarci. Accorgersi in itinere può risultare problematico...
Economia Domestica

Come insegnare l'economia domestica ai bambini

Insegnare l'economia domestica ai bambini è il compito di ogni genitore: purtroppo, non è sempre facile e occorre molta pazienza. Bisogna insegnare loro fin da piccoli che bisogna essere autonomi, a partire dalle piccole cose. E poi, man mano che crescono,...
Economia Domestica

5 usi dell’acqua del condizionatore

Con l'avvicinarsi della stagione calda, molti di voi utilizzeranno il condizionatore e allora qualcuno potrebbe chiedersi se esiste qualche modo per utilizzare l'acqua di scarico. L'acqua che residua dal condizionatore è un'acqua demineralizzata che...
Economia Domestica

Come produrre l'acqua distillata

Se abbiamo la necessità di produrre dell'acqua distillata per usufruirne in varie circostanze come ad esempio per inserirla nel ferro da stiro a vapore, per lavare i vetri senza che rimangano aloni generati dal calcare, oppure per inserirla nell'acquario,...
Economia Domestica

Come limitare il consumo di acqua nell'utilizzo dell'idropulitrice

L'idropulitrice, è un particolare macchinario che serve per pulire pareti, facciate di abitazioni, automobili ecc.. Utilizzare questa macchina di pulizia, è molto semplice e il lavoro di pulizia che solitamente si riesce a fare con una macchina di questo...
Economia Domestica

Come risparmiare acqua con un timer doccia

C'è una notevole differenza per quanto concerne i consumi d’acqua ed i risparmi tra il bagno e la doccia. Con quest'ultima si ha un risparmio d’acqua e di energia in quanto non bisogna riempire la vasca da bagno. Se però si trascorre abbastanza...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.