Come realizzare un laghetto in vetroresina

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

L'ingresso alla propria abitazione è una sorta di biglietto da visita. Un bel giardino pieno di verde e fiori colorati è sicuramente un buon modo per accogliere i propri ospiti rendendo tutto più accogliente. Il vostro giardino può diventare ancora più suggestivo con la presenza di un laghetto artificiale che potrete realizzare seguendo varie opzioni e senza costi eccessivi. In questa guida capiremo come realizzare un laghetto in vetroresina.

25

Scegliere la posizione

Iniziate studiando quale sarà la posizione migliore per il vostro laghetto artificiale. Non dovrebbe essere posizionato troppo lontano dall'ingresso in modo che sia subito visibile ma, allo stesso modo, è importante che non sia troppo lontano dalla fonte d'acqua cosicché non sarà necessario fare lunghi tracci nel giardino per collegare i tubi. Fate attenzione che il posto in cui posizionerete il vostro laghetto sia abbastanza soleggiato e che sia lontano da piante che, perdendo le foglie, possano sporcare l'acqua. Capite quale potrebbe essere la grandezza giusta della vasca in base alla grandezza del giardino e correte a comprare la vasca in vetroresina delle dimensioni desiderate.

35

Posizionare la vasca

Una volta in possesso della vasca in vetroresina iniziate a lavorare al posizionamento della stessa. Poggiatela sul terreno nel quale dovrà essere inserita e tracciatene il perimetro con l'aiuto di una corda. Con una pala da giardino iniziate a scavare una fossa all'interno del perimetro che sia due o tre centimetri più profonda della vasca. A questo punto potete calare la vasca in vetroresina all'interno della fossa e riempire con la terra gli spazi rimasti vuoti lateralmente. Collegate l'impianto idrico e di depurazione e passate al passo successivo.

Continua la lettura
45

Rifinire

Ora che la base del vostro laghetto artificiale in vetroresina è pronta, potete passare alla parte più creativa, ovvero le rifiniture. Potete pensare di coprire il bordo con dei ciottoli oppure piantando dei piccoli fiori colorati intorno al perimetro del laghetto. Se preferite, potete mettere all'interno del laghetto dei pesciolini facendo, però, attenzione a ricreare un habitat nel quale possano vivere bene. Anche delle piccole ninfee sarebbero molto carine e darebbero un aspetto più naturale al vostro laghetto. A proposito di naturale, sappiate che esistono alcune piante che hanno particolari proprietà per cui riescono a depurare l'acqua senza l'utilizzo di impianti artificiali per cui, se preferite utilizzare questi metodi procuratevi piante dalle proprietà ossigenanti, ombreggianti e filtranti che andranno sistemate sul fondo del laghetto stesso.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

Come ricreare un mini laghetto sul balcone

Come Ricreare Un Mini Laghetto Sul Balcone. Cosa c'è di più rilassante del gorgoglio dell'acqua di un laghetto o del godersi la vista delle ali di una libellula? Purtroppo non tutti possono permettersi un giardino e non tutti hanno il tempo per una...
Esterni

Come realizzare un giardino giapponese

Nel caso disponiate di un piccolo giardino, e lo vogliate adibire ad un angolo dove rifugiarvi a meditare o anche solamente per passare un po' di tempo in tutta tranquillità, allora la scelta giusta può essere quella di realizzare un giardino giapponese....
Esterni

Come realizzare una cascata di pietra

Una cascata di pietra è il dettaglio che donerebbe quel tocco di eleganza in più al vostro giardino. Nulla è più calmante del suono dell'acqua che colpisce le pietre sottostanti, e perché no, aggiungere qualche pesciolino nello stagno e trasformare...
Esterni

Come realizzare un giardino in stile zen

Come vedremo nel corso di questo interessante tutorial dedicato al verde, realizzare un giardino in stile zen è semplice ed economico, basta seguire una serie di suggerimenti per riprodurre un grazioso angolo di pace nel giardino, semplicemente usando...
Esterni

Come realizzare un giardino pensile sul tetto

Una costruzione che oggi giorno viene utilizzata tantissimo è il giardino pensile sul tetto. Questa è una soluzione che dà la possibilità di realizzare un prato, o un vero e proprio giardino con arbusti e alberi. Costruendolo così, uno spazio verde...
Esterni

Come fare un giardino in pendenza

Per gli amanti del verde e della natura, la creazione di un giardino nella propria abitazione è un sogno che è possibile realizzare. Spesso però ci si trova in difficoltà perché il terreno adiacente potrebbe non essere pianeggiante, ma in tal caso...
Esterni

Come realizzare una parete ventilata

Iniziamo il nostro tutorial con la descrizione di una parete cosiddetta "ventilata". Si tratta di un particolare tipo di rivestimento nella parte esterna della parete. E si può realizzare con l'applicazione a secco di pannelli discostati dalla struttura...
Esterni

Come realizzare un orto a bassa manutenzione

Come vedremo nel corso di questo interessante tutorial, con un po' di impegno e un grande amore per il verde, è possibile realizzare un orto senza preoccuparsi di dover dedicare tempo e fatica per la sua manutenzione, seguendo una serie di dritte basilari...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.