Come realizzare un laghetto da giardino con la vetroresina

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Arricchire il proprio giardino con una ventata di freschezza e originalità, è possibile, senza spendere somme esose, utilizzando un po' di fantasia e buona volontà. Per dare più vitalità allo spazio esterno della tua casa, potrai realizzare un laghetto. Se curato nei minimi dettagli, sarà uno spettacolo unico e romantico, soprattutto quando chi lo realizza mette nella sua costruzione tutto la propria passione. Basta poco per ottenerlo e con questa guida ti darò dei consigli su come realizzare un laghetto da giardino semplicemente procurandosi una vaschetta in vetroresina.

27

Occorrente

  • vasca in vetroresina
  • paletta per terreno
  • pietre e piante acquatiche e canne
  • pompa acqua
37

Per prima cosa, per compiere un lavoro ben fatto e studiato, occorre che realizzi il disegno del tuo giardino e, su di esso, vai vedere in quale posizione risulta più pratico ed esteticamente più suggestivo il laghetto di acqua che andrai a realizzare. La scelta deve basarsi su un fattore di impatto visivo e quindi non deve essere troppo distante dall'ingresso della casa e un fattore di tipo pratico, ovvero non lontano da una presa di acqua.

47

In secondo luogo, con l'uso di una corda, riproduci sul terreno la forma del tuo laghetto tenendo in considerazione le misure della vaschetta in vetroresina che avrai acquistato. Una volta fatto questo, con l'aiuto di una paletta, devi iniziare a scavare nel terreno. La profondità della buca varia a seconda della profondità della vasca, ma bisogna realizzarla più larga e più profonda in maniera da non fare fatica per inserirla. Nel caso possiedi molta manualità per i lavori di muratura, potrai sempre costruire una vasca tu stesso ricoprendo il fondo con un telo in PVC o realizzando una struttura in cemento. Tuttavia la vasca rimane il sistema più facile e resistente per realizzare un laghetto artificiale.

Continua la lettura
57

Il lavoro più faticoso è stato fatto, adesso dovrai posizionare la vasca in vetroresina e rimettere la terra dove manca in modo che il perimetro del contenitore non sia visibile. Prima di riempire la vasca con l'acqua. Posiziona del terriccio, misto alla torba e alla ghiaia, sul fondo del laghetto, preparando il substrato per le tue piante acquatiche. Adesso inserisci la pompa nella vaschetta e collegala con un tubo, mascherandolo con della sabbia e del pietrisco.

67

È arrivato il momento più bello, ovvero quello di personalizzare a piacimento il tuo laghetto. Potrai mettere piantine, ninfee e canne per abbellire, delle pietre grosse e bianche ai bordi e, volendo, anche qualche pesciolino rosso, ma non troppi altrimenti devi munirti di filtro per la pulizia dell'acqua. Man mano potrai aggiungere arredi al tuo laghetto come conchiglie o statuine a forma di pesce sui bordi e se ti farai prendere la mano, un bell'impianto con una cascata creerà un effetto davvero notevole.

77

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

Come ricreare un mini laghetto sul balcone

Come Ricreare Un Mini Laghetto Sul Balcone. Cosa c'è di più rilassante del gorgoglio dell'acqua di un laghetto o del godersi la vista delle ali di una libellula? Purtroppo non tutti possono permettersi un giardino e non tutti hanno il tempo per una...
Esterni

Come realizzare un giardino giapponese

Nel caso disponiate di un piccolo giardino, e lo vogliate adibire ad un angolo dove rifugiarvi a meditare o anche solamente per passare un po' di tempo in tutta tranquillità, allora la scelta giusta può essere quella di realizzare un giardino giapponese....
Esterni

Come realizzare un giardino in stile zen

Come vedremo nel corso di questo interessante tutorial dedicato al verde, realizzare un giardino in stile zen è semplice ed economico, basta seguire una serie di suggerimenti per riprodurre un grazioso angolo di pace nel giardino, semplicemente usando...
Esterni

Come realizzare un giardino pensile sul tetto

Una costruzione che oggi giorno viene utilizzata tantissimo è il giardino pensile sul tetto. Questa è una soluzione che dà la possibilità di realizzare un prato, o un vero e proprio giardino con arbusti e alberi. Costruendolo così, uno spazio verde...
Esterni

Come realizzare un giardino senza manto erboso

Possedere un bel giardino è oggi divenuto il sogno di molti. Uno spazio verde, infatti, impreziosisce l'abitazione, conferendole un prestigio certamente maggiore. Sono tante le idee che possono essere realizzate se si desidera approntare un giardino....
Esterni

Come realizzare una cucina in giardino

Per chi possiede un giardino nella propria abitazione è una vera e propria fortuna, ed il modo ideale per poterlo utilizzare è quello di usufruirne con una piccola cucina, zona di relax durante le giornate estive. È una soluzione molto utilizzata,...
Esterni

Come realizzare un giardino Feng Shui

Un nuova tendenza porta ad allestire degli spazi verdi secondo la tradizione orientale. Trasformando così, i giardini in luoghi di riflessione. Uno dei tanti che viene realizzato spesso per meditare è quello Feng Shui. Si tratta di un tipo di giardino...
Esterni

Come realizzare un frutteto in giardino

Se abbiamo un giardino, anche di dimensioni ridotte, possiamo valutare la possibilità di piantare qualche albero da frutto. Gli alberi da frutto ci fanno due regali: il primo è ovvio, perché ci riempiono la tavola dei frutti che ci piacciono di più,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.