Come realizzare un giardino con piastrelle autobloccanti

Tramite: O2O 08/08/2017
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Per dare allo spazio intorno alla casa un aspetto migliore è buona cosa fornirlo di un pavimento di un certo livello, in merito a ciò viene facile suggerire le piastrelle autobloccanti. Esse sono fatte con cemento naturale oppure colorato e che si assestano a terra per compressione dopo la posa ma ciò non toglie che possono essere rimosse se si vuole. La guida qui di seguito sta proprio a spiegare come realizzare un giardino con le piastrelle sopra nominate, basterà seguire con attenzione i vari passaggi che ci sono.

27

Occorrente

  • Autobloccanti
  • Ghiaia
  • Sabbia
  • Flessibile della smerigliatrice con disco
  • Spago e Staggia
37

Scegliere le piastrelle

La gamma delle piastrelle autobloccanti permette di poter scegliere tra diversi modelli, tutto dipende dall'aspetto che si vuole dare. Nel caso del rustico allora si opterà per quelle grezze mentre per un maggiore ordine è preferibile scegliere quelle con la superficie liscia. Ovviamente nella gamma sono compresi anche i diversi colori e le diverse grandezze. Quelli che risultano più acquistate sono quelle che hanno la posa a lisca di pesce perché riescono a resistere al peso delle auto in transito. Le piastrelle per mantenersi stabili hanno bisogno che una parte del terreno vegetale venga asportato, la misura per fare ciò è di circa 25 cm, i punti molli poi andranno riempiti con le pietre.

47

Livellare il terreno

Il passaggio successivo a quello ultimato sarà di livellare il terreno con uno strato di ghiaia di circa 15 cm di spesso, in esso andranno sia i tubi che i cavi elettrici. Di 4 cm poi sarà lo strato di sabbia dove andranno le piastrelle autobloccanti e si consiglia di creare una pendenza nella direzione opposta alla casa così ci sarà il drenaggio dell'acqua piovana. Livellato lo strato di ghiaia, si poserà al di sopra un letto di sabbia livellandola accuratamente. In seguito, è possibile iniziare la posa degli autobloccanti: ogni blocchetto deve essere messo vicino a quello successivo stando attenti a non lasciare spazi.

Continua la lettura
57

Incollare i blocchetti

Nel caso in cui serva solo la metà di autobloccante, utilizzare il flessibile della smerigliatrice per tagliare la pietra facendo molta attenzione. Terminata la posa dei blocchetti, si passerà a costiparli nel letto di sabbia. La posa viene eseguita circa 1,5 centimetri più in alto rispetto a quella definitiva di progetto, controllando con spago e staggia. Per dare regolarità al tutto, si batte con un martello sulla staggia posata sui masselli, quindi dopo aver terminato la posa, si compatta la pavimentazione ottenuta. È opportuno dopo alcuni mesi controllare se ci sono stati alcuni cedimenti, se così fosse estrarre il blocco e riposizionarlo dopo aver rimesso la quantità corretta di sabbia.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

Come realizzare un giardino pensile sul tetto

Una costruzione che oggi giorno viene utilizzata tantissimo è il giardino pensile sul tetto. Questa è una soluzione che dà la possibilità di realizzare un prato, o un vero e proprio giardino con arbusti e alberi. Costruendolo così, uno spazio verde...
Esterni

Come realizzare un giardino in stile zen

Come vedremo nel corso di questo interessante tutorial dedicato al verde, realizzare un giardino in stile zen è semplice ed economico, basta seguire una serie di suggerimenti per riprodurre un grazioso angolo di pace nel giardino, semplicemente usando...
Esterni

Come realizzare un giardino senza manto erboso

Possedere un bel giardino è oggi divenuto il sogno di molti. Uno spazio verde, infatti, impreziosisce l'abitazione, conferendole un prestigio certamente maggiore. Sono tante le idee che possono essere realizzate se si desidera approntare un giardino....
Esterni

Come realizzare un giardino giapponese

Nel caso disponiate di un piccolo giardino, e lo vogliate adibire ad un angolo dove rifugiarvi a meditare o anche solamente per passare un po' di tempo in tutta tranquillità, allora la scelta giusta può essere quella di realizzare un giardino giapponese....
Esterni

Come realizzare una cucina in giardino

Per chi possiede un giardino nella propria abitazione è una vera e propria fortuna, ed il modo ideale per poterlo utilizzare è quello di usufruirne con una piccola cucina, zona di relax durante le giornate estive. È una soluzione molto utilizzata,...
Esterni

Come realizzare un giardino Feng Shui

Un nuova tendenza porta ad allestire degli spazi verdi secondo la tradizione orientale. Trasformando così, i giardini in luoghi di riflessione. Uno dei tanti che viene realizzato spesso per meditare è quello Feng Shui. Si tratta di un tipo di giardino...
Esterni

Come realizzare un laghetto da giardino con la vetroresina

Arricchire il proprio giardino con una ventata di freschezza e originalità, è possibile, senza spendere somme esose, utilizzando un po' di fantasia e buona volontà. Per dare più vitalità allo spazio esterno della tua casa, potrai realizzare un laghetto....
Esterni

Come realizzare un frutteto in giardino

Se abbiamo un giardino, anche di dimensioni ridotte, possiamo valutare la possibilità di piantare qualche albero da frutto. Gli alberi da frutto ci fanno due regali: il primo è ovvio, perché ci riempiono la tavola dei frutti che ci piacciono di più,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.