Come realizzare un controsoffitto in aderenza

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se intendiamo realizzare un controsoffitto, è importante valutare bene le caratteristiche strutturali del solaio sovrastante; infatti, se quest'ultimo si presenta con i classici travi in legno di castagno circolari e con listelli intermedi, è necessario procedere con la posa di una controsoffittatura definita in gergo in aderenza. Si tratta di una soluzione ottimale per questa tipologia di soffitto, e che richiede quindi il rispetto di alcune linee guida come quelle descritte nei passi successivi.

26

Occorrente

  • Supporti di vario genere
  • Listelli in legno o di metallo
  • Fischer da 8 cm.
  • Colla epossidica
  • Stucco murale
  • Pannelli di cartongesso
  • Angolari
36

Creare dei supporti sospesi

Quando si parla di un controsoffitto in aderenza, si tratta nello specifico di utilizzare dei supporti sospesi che si possono creare sia in legno che in lamiera zincata, ma anche lo stesso cartongesso può ritornare utile per ottimizzare il risultato. Una volta calcolata la distanza tra una trave e l'altra, i suddetti supporti vanno di conseguenza sagomati. Fatto ciò, il lavoro prevede il loro ancoraggio su più punti del solaio sovrastante, e per sapere come procedere, basta leggere i passi successivi della guida.

46

Ancorare i supporti alle travi

Per ancorare i suddetti supporti alle travi in base alla natura del materiale utilizzato per sagomarli, ci regoliamo di conseguenza. Se infatti, abbiamo optato per dei listelli in legno allora dei piccoli murali sono indicati per ottimizzare il risultato. Se invece la scelta è ricaduta su delle lamiere zincate, allora dei tondini di ferro filettati si possono applicare alle due estremità di ogni singolo supporto e magari bloccati con doppio dado (sopra e sotto), con colla epossidica oppure con una saldatura a stagno. Indipendentemente dall'opzione scelta, l'ancoraggio su ogni punto delle travi di castagno di cui il solaio sovrastante si compone, va fatto con dei fischer con testa a vite e di una lunghezza di almeno 8 centimetri. In tal modo, questi perni possono supportare il peso del cartongesso che seppur di natura leggero, in grande quantità rappresenta comunque una massa meritevole di un'adeguata messa in sicurezza.

Continua la lettura
56

Posare i pannelli di cartongesso

Una volta applicati a debita distanza l'uno dall'altro tutti i supporti sospesi, per completare il controsoffitto in aderenza, non ci resta che posare i pannelli in cartongesso affiancandoli gli uni agli altri in orizzontale e in verticale. In riferimento a ciò, abbiamo tuttavia due opzioni di finitura. La prima consiste nel ricoprire le giunture tra un pannello e l'altro con garza plastificata e stucco, e poi dopo una fase di carteggio procedere con un'unica tinteggiatura. La seconda opzione invece, prevede la finitura dei pannelli singolarmente con dei listelli angolari in legno o di alluminio anodizzato. Con questa tipologia di posa si ottiene un controsoffitto con una raffinata griglia, e con il vantaggio di poter asportare soltanto uno o due pannelli se intendiamo ispezionare il solaio sovrastante.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come realizzare un controsoffitto in fibra minerale

Un controsoffitto in fibra è composto da una serie di pannelli installati su un'impalcatura metallica. Solitamente dal colore chiaro, si possono acquistare anche colorati a seconda delle esigenze. Vengono spesso installati negli uffici per via della...
Ristrutturazione

Come realizzare un controsoffitto con faretti

Nel campo dell'architettura e della progettazione negli ultimi anni, i controsoffitti e i faretti a led sono diventati ormai elementi onnipresenti nelle case. Molto spesso un controsoffitto con faretti si presenta come valida alternativa per l'illuminazione...
Ristrutturazione

Come impermeabilizzare un controsoffitto in legno

Se in casa o in ufficio avete realizzato un controsoffitto in legno ed intendete renderlo impermeabile, potete usare alcuni materiali che si rivelano molto funzionali. Nello specifico si tratta di vernici, stucchi e pannelli, questi ultimi di polistirolo...
Ristrutturazione

Come installare un controsoffitto in sughero

I pannelli in sughero sono fra i migliori materiali reperibili nel caso si voglia realizzare una controsoffittatura di un ambiente ed isolarlo acusticamente. Generalmente i pannelli vengono realizzati in materiale cerato e poi tostato. La cottura ne altera...
Ristrutturazione

Come impermeabilizzare un controsoffitto in cartongesso

Se nella nostra casa abbiamo optato la realizzazione di un controsoffitto in cartongesso ed intendiamo impermeabilizzarlo, l'operazione va fatta prima della posa definitiva, Tale accorgimento serve allo scopo di rendere la superficie del cartongesso...
Ristrutturazione

Come installare un controsoffitto in laminato

I controsoffitti in laminato sono fondamentalmente delle strisce di legno rivestite ed unite da uno strato di laminatura a prova di umidità e sono disponibili in una vasta gamma di colori e modelli tra cui scegliere, i cui prezzi possono variare a seconda...
Ristrutturazione

Come disporre i faretti nel controsoffitto

I faretti sono il sistema di illuminazione più diffuso al giorno oggi all'interno delle nostre case. Essi infatti, consentono di risparmiare tantissimo spazio grazie alle loro piccole e comode dimensioni, e forniscono una luce molto intensa, perfino...
Ristrutturazione

Come abbassare il soffitto con il cartongesso

Capita molto spesso che nelle case vecchie i soffitti risultino molto alti. Sono sicuramente molto belli da vedere e danno anche una sensazione di aria e libertà. Tuttavia, soprattutto nelle zone fredde, risultano essere molto dispersive. Infatti il...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.