Come realizzare un'amaca per bambini

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Realizzare un'amaca per i bambini è davvero un'idea straordinaria per farli rilassare. L'amaca infatti può essere costruita per bambini di tutte le fasce d'età, anche per i neonati. Il dondolio della sua struttura risulta infatti molto rilassante e dunque adatta ai bimbi in fasce. Anche se reperibile facilmente in commercio, potrete risparmiare e costruirla da voi, in poche semplici mosse e con strumenti che avrete sicuramente in casa e che potrete riciclare. Sarà sufficiente un semplice lenzuolo o una vecchia coperta, che poi dovrà essere adattata in base al peso e alla lunghezza dei bambini. Nella seguente guida, passo dopo passo, vedremo proprio come realizzare un'amaca per bambini.

25

Cucire i bordi del lenzuolo

In primo luogo considerate la lunghezza che l'amaca dovrà avere. Per esempio, se volete agganciarla alle sponde del lettino dovrete tenere conto delle dimensioni di questo. In linea generale, per i bambini fino a sei anni, 150 cm saranno sufficienti. Prendete dunque un lenzuolo, la sua lunghezza deve essere almeno pari al doppio di quella che la vostra amaca dovrà avere. Piegate il lenzuolo a metà per il lungo, e cucitene i bordi, avendo cura di risparmiare una quindicina di centimetri, in modo che possiate poi rivoltarlo. Fatto ciò, procedete a rinforzare i bordi. Piegate su se stesso uno dei bordi alla testa del lenzuolo per quindici centimetri di larghezza. Infine cucite il bordo sul lato interno e ripetete l'operazione con l'altro bordo.

35

Agganciare il lenzuolo alle corde

A questo punto disegnate sui bordi dei cerchi di almeno dieci centimetri di diametro, equidistanti tra loro, e ritagliateli. Poi ripiegate nuovamente i bordi su se stessi e cuciteli, in modo da formare due tasche, nella quale farete passare altrettanti bastoni. Da ultimo, legate a ciascun bastone tante corde resistenti quanti sono gli anelli che avete creato nel tessuto, facendole passare per i fori, ed unitele insieme all'estremità opposta. Ora potrete agganciare la vostra amaca dove volete, ricordandovi sempre che, quando non l'attaccate al lettino, è bene tenerla molto in basso.

Continua la lettura
45

Utilizzare una fascia porta bebè

C'è anche una soluzione "alternativa", se avete in casa una fascia porta bebè che non usate, potete adattarla facilmente ad amaca. Le fasce sono fatte in materiale resistente, e sono adatte a sorreggere il peso di un bambino. Basta annodarne le estremità alle sponde del letto dei bambini, ed il gioco è fatto. Un'idea più creativa, invece, è quella di sfruttare un vecchio tavolino che non usate più, assicurando alle sue gambe l'amaca fai da te. Diventerà il nascondiglio preferito del piccolo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

Come scegliere un'amaca per il giardino

Tutti sono d'accordo che il risultato finale della scelta di un'amaca è un estremo relax e un comfort beato. Queste sono progettate in modo diverso a seconda della destinazione d'uso. Per esempio, quelle in tessuto sono adatte per essere impiegate in...
Arredamento

Come arredare un terrazzo in stile rustico

Come vedremo nei pochi passi di questo tutorial, nonostante possa sembrare difficile, arredare uno spazio esterno in stile rustico (come ad esempio un terrazzo), è in realtà un lavoro semplice, che richiede solo un po' di fantasia e l'uso di giusti...
Arredamento

Come scegliere l'arredo per giardino

Per chi possiede una villetta o una bifamiliare con un p0' di verde attorno può arredare gli spazi esterni in modo da ricreare una zona relax immersa nel proprio giardino. Le soluzioni sono molteplici e i brand del settore propongono idee anche eco-sostenibili,...
Arredamento

5 consigli per arredare piccoli balconi

Gli spazi esterni sono un vero toccasana nelle calde serate estive per organizzare incontri con gli amici; aperitivi, o semplicemente per rilassarsi. Ma si sa che una casa con uno spazio esterno è un lusso per pochi. In città, così come nei piccoli...
Arredamento

Angolo relax: 5 consigli su come arredarlo

Se per il nostro tempo libero decidiamo di organizzare un angolo relax, è importante renderlo anche funzionale. Sistemando quindi mobili e suppellettili in diverse posizioni o aggiungendo delle strutture in legno, entrambi sono ideali per massimizzare...
Esterni

Come progettare un giardino rustico

Progettare il giardino dei propri sogni e vedere il progetto realizzato è un sogno che molto vorrebbero realizzare. Un bel giardino curato e ben tenuto ha un fascino unico che può regalare delle emozioni inaspettate. Nello specifico in un giardino rustico,...
Arredamento

Come arredare in stile caraibico

Con l'avvicinarsi dell'estate oltre alla voglia di sole e di mare comincia a risvegliarsi il desiderio di rinnovare tutto, specialmente la casa. Se poi si tratta di una casa-vacanza sulla spiaggia è quasi inevitabile che si vuole arredare in modo tale...
Esterni

5 idee creative low cost per il tuo terrazzo

Chi ha un terrazzo, anche piccolo, nella propria abitazione è molto fortunato. Lo si può considerare un vero valore aggiunto all'appartamento ma soprattutto è come avere una stanza in più dedicata al relax, alle cene con gli amici, alla lettura piacevole...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.