Come realizzare i pavimenti in cemento

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Con questa guida desideriamo parlare di un argomento molto interessante ed anche sempre al passo con i tempi. Nello specifico vogliamo spiegare come realizzare, con le proprie mani e la propria voglia di fare, i pavimenti in cemento, nel modo più veloce e semplice possibile. Vediamo dunque come realizzare i pavimenti in cemento e sapere quali sono i relativi costi. Attenzione: questa è una guida redatta a solo scopo informativo, pertanto non mi assumo alcuna responsabilità dell'uso che ne farete.

26

Abbinare cemento e resine per creare uno spessore ridotto

Questo genere di pavimentazione è adatta per coloro che, seppur principianti e inesperti, vogliono comunque cimentarsi nella posa del cemento. Un ottimo abbinamento tra cemento e resine permette la creazioni di pavimentazioni con uno spessore ridotto (2 o 3 centimetri), con notevoli caratteristiche di resistenza senza, quindi rinunciare all'estetica. Inoltre, è bene sapere che le normali pavimentazioni in cemento sono diversi da quelli in cemento industriale, i quali, oltre ad essere mescolati con sostanze resinose, vengono rifiniti da un film protettivo che solitamente viene posto al termine della lavorazione e, a cui segue la lucidatura. I costi di tale pavimento vanno mediamente, dai 40 ai 60 euro al metro quadro, mano d'opera inclusa.

36

Miscelare la sabbia e il cemento adeguatamente

Tali pavimentazioni sono adatti sia per ambienti interni che per quelli esterni; inoltre non occorre la rimozione della pavimentazione preesistente, nel caso in cui il carico da sostenere sia sufficientemente adatto al solaio presente. Diversamente, verrà realizzato un massetto con base cementizia, sul quale verrà posto (dopo una corretta asciugatura) il pavimento in cemento industriale. Il massetto andrà realizzato "ad arte", onde evitare microfessurazioni o vere e proprie crepe, inoltre, andrà posto in opportune condizioni climatiche, miscelando sabbia e cemento adeguatamente. Andranno evitati (qualora possibile), sbalzi termici e correnti d'aria, in quanto si andrebbe a verificare una contrazione non omogenea del materiale, dando luogo a rotture. Una volta realizzato un fondo resistente e ben fatto, si potrà procedere al livellamento del cemento industriale resinoso.

Continua la lettura
46

Stendere il cemento industriale con mano omogenea

Il cemento industriale verrà steso con una mano omogenea, creando uno spessore diffuso di minimo due o tre centimetri. Una volta asciugato per bene, necessiterà di numerose levigature e dell'utilizzo di film protettivi, atti a rendere il materiale resistente ai graffi e ad agenti esterni (quali acqua, olio e così via), rendendolo adatto a molteplici usi (ottimo anche nell'arredo in stile minimalista, da adottare nelle abitazioni moderne). Le tecniche di stesura e lavorazione cambiano leggermente in base alla tipologia di pavimento in cemento adottato e, alla necessità finale di aggiungere, talvolta, decori e disegni.

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come riverniciare i pavimenti di cemento

Trattare i pavimenti in cemento con le apposite vernici è una soluzione sufficientemente economica e veloce. In genere i pavimenti cementati e ricoperti di vernice non vengono usati per le stanze della casa, ma per magazzini o ambienti industriali. In...
Ristrutturazione

Come realizzare una parete con effetto cemento

In qualsiasi casa prima o poi arriva il momento di dover effettuare dei lavori di ristrutturazione, sia per una questione prettamente estetica, sia per ragioni strutturali. Ad ogni modo, le spese per poter eseguire questa tipologia di lavori potrebbero...
Ristrutturazione

Come realizzare lo stucco fluido per pavimenti in legno

Per evitare il problema delle infiltrazioni di acqua nelle fessure del pavimento e la conseguente formazione della muffa nera, in edilizia si usa lo stucco, che è un impasto fatto con gesso calce o cemento. Alcuni tipi di stucco possono, però, causare...
Ristrutturazione

Come realizzare una parete in vetro-cemento

Se per la nostra casa, intendiamo realizzare delle pareti divisorie, possiamo optare per quelle di ultima generazione ovvero in vetro-cemento. Si tratta infatti di strutture prefabbricate, disponibili in diverse dimensioni e sagome, da quelle lisce e...
Ristrutturazione

Come realizzare delle pareti con il vetro cemento

Trattare le pareti con il vetrocemento rappresenta la soluzione ideale non solo per garantire alla parete una struttura decisamente solida ed omogenea, ma anche per renderla esteticamente bella, funzionale e appropriata con l'arredamento di casa. Va comunque...
Ristrutturazione

Come stendere il cemento autolivellante

Non tutte le superfici sono piane e lavorarne di irregolari può risultare più complesso. Quando la superficie non è piana, una soluzione per livellarle è il cemento cosiddetto autolivellante. Si tratta di un cemento particolare, molto più fine degli...
Ristrutturazione

Come riparare un pavimento di cemento

I danni di un pavimento di cemento rotto possono essere causati da diversi fattori: il clima, il ritiro e anche l'assestamento del terreno stesso. Se siete in possesso di materiale utilizzati precedentemente, ma ancora in buone condizioni, utilizzateli...
Ristrutturazione

Come posare un pavimento di cemento

Con l'avvento dell'era moderna, anche le abitazioni hanno subito grandissimi cambiamenti, soprattutto nell'arredamento delle proprie camere. Al giorno d'oggi, si predilige un pavimento in cemento poiché, oltre a donare una sensazione di "moderno", è...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.