Come raccogliere l'acqua piovana con i pluviali

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se abbiamo un terrazzo o un ampio balcone, ed intendiamo raccogliere al meglio l'acqua piovana e quella che utilizziamo per le innaffiature delle piante, è importante creare la pendenza giusta, affinché il liquido per tracimazione si immetta nel pluviale del fabbricato. In riferimento a ciò, ecco una guida in cui viene spiegata la tecnica su come massimizzare il risultato.

25

Occorrente

  • Malta, cemento e sabbia
  • Piastrelle
  • Convogliatore in Pvc
35

La prima cosa da fare è di individuare dove è ubicata la colonna pluviale, in modo da poter poi creare con le piastrelle ed il cemento la giusta inclinazione, necessaria per la tracimazione dell'acqua. Nei passi successivi vediamo in sequenza, come procedere per quanto riguarda l'ottimizzazione del sistema di sversamento del pluviale.

45

Innanzitutto prima di piastrellare la superficie del terrazzo o del balcone, con un massetto misto malta, cemento e sabbia, creiamo a destra e a sinistra, due leggere inclinazioni che prima convergono verso il centro, e poi sempre in pendenza si dirigono verso l'imboccatura del pluviale. Ottenuta la base perfettamente consone allo scopo, non ci resta che posare le piastrelle specifiche per esterni, quindi del tipo idrorepellente ed antisdrucciolevole, dopodichè dobbiamo sigillare le giunture in modo da costringere l'acqua a trovare l'unica via di fuga disponibile, ovvero quella del pluviale. Terminata la parte interna del balcone o del terrazzo, adesso è necessario controllare e rendere funzionale il pluviale stesso, per cui se si tratta di una vecchia struttura magari in rame, conviene sostituirla optando per una in PVC.

Continua la lettura
55

Un convogliatore di un pluviale di tipo standard è più o meno simile ad un imbuto, ma ci sono anche quelli circolari che invece di essere a vista, quindi da applicare al muro di cinta del terrazzo o sulla parte esterna del fabbricato, vanno interrati direttamente nella pavimentazione. A questo punto, è chiaro che se abbiamo scelto proprio la tipologia circolare, la posa va fatta subito dopo aver creato il massetto in cemento, e poi si provvede alla finitura con le suddette piastrelle. A margine di quanto sin qui descritto, è anche importante controllare se la verticale del pluviale sia intatta, e quindi non presenti danni strutturali tali da generare perdite. In tal caso, l'operazione di smaltimento delle acque piovane (o da innaffiature del terrazzo), vanno ad incanalarsi correttamente nel rispetto delle normative vigenti, nell'apposito pozzetto condominiale o comunale.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

Come collegare i pluviali a gomito

I tubi pluviali insieme alle grondaie sono utilizzati per la raccolta delle acque e per convogliarle negli scarichi della fognatura bianca o altro pozzo di raccolta. I più diffusi sono in rame o in PVC ma si possono trovare anche in alluminio, e acciaio...
Esterni

Come riparare un pluviale che perde

In un palazzo o in una casa la presenza di grondaie e pluviali sempre pulite e in ottimo stato è necessaria affinché l'acqua piovana possa essere raccolta e trascinata via. La funzionalità di queste strutture evita all'acqua di cadere dal tetto rischiando...
Esterni

Come rimuovere il ghiaccio dai pluviali

Durante la stagione fredda le forti nevicate e i venti gelidi sono all'ordine del giorno. Ciò è vero in particolare per le regioni più a nord. Per affrontare l'inverno è molto importante che la nostra casa abbia il giusto "equipaggiamento". Garantire...
Ristrutturazione

Come montare un nuovo pluviale

Il pluviale è una delle parti che consente di svolgere la corretta raccolta delle acque piovane dai terrazzi e dai tetti. In pratica rappresenta la parte di raccolta e scolo dell'acqua una volta che la grondaia inizia a riempirsi, quindi si tratta delle...
Esterni

Come aggiungere un pluviale a una grondaia esistente

Nel caso in cui ci si ritrova nella situazione di dover sostituire una parte di grondaia come ad esempio un pluviale, poiché si trova in pessime condizioni bisogna procedere e svolgere delle opere di manutenzione. Stessa cosa vale se ci si rende conto...
Esterni

Come installare una grondaia su un tetto piano

Quando si tratta di restaurare la casa, un elemento che spesso viene trascurato è la grondaia, la quale può arrugginirsi provocando delle perdite d'acqua che a loro volta potrebbero danneggiare le pareti esterne e dare origine alla formazione della...
Esterni

Come collegare il tubo corrugato al pluviale

Se sul nostro terrazzo intendiamo collegare un tubo al pluviale, dobbiamo innanzitutto verificare quest'ultimo come è composto; infatti, nella maggior parte si tratta di modelli cosiddetti corrugati, ovvero con una serie di anelli della stessa misura...
Pulizia della Casa

Consigli per la pulizia dei pluviali in cotto

I tuoi pluviali in cotto hanno bisogno di una bella ripulita, ma non sai da che parte iniziare? Bene, sei nel posto giusto! Una buona manutenzione dei pluviali è necessaria al fine di evitare danni al sistema di scolo dell’acqua piovana, fastidiose...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.