Come raccogliere e conservare i funghi porcini

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Arriva il mese di ottobre che annuncia l'apertura della caccia e l'arrivo dei funghi. La raccolta dei funghi richiede esperienza e conoscenza delle specie e del territorio per evitare avvelenamenti. Tra le varie e numerose tipologie di funghi una delle più note e facilmente riconoscibile è quella dei funghi porcini. Essi appartengono alla famiglia dei boleti; sono vari, di diversa grandezza, colore e sapore. Leggendo attentamente questo tutorial si possono avere degli utili consigli su come raccogliere e conservare i funghi porcini.

26

Occorrente

  • Boschi
  • funghi porcini
36

A seconda del tipo di bosco in cui si raccolgono i funghi è più facile trovare alcune specie anziché altre. Questo dipende dalla natura del terreno, dall'altitudine e dalla presenza di determinate piante come ad esempio i castagni. Per identificare e scovare i funghi è fondamentale stare attenti e frugare tra le foglie smuovendole. Qualche volta il cappello dei funghi è nascosto sotto le foglie che ricoprono il terreno oppure affiora sotto una sottile crosta di terra spaccata. Quindi occhi aperti, scarpe comode e muniti di cestino, bastone e pazienza.

46

Quando si individua un fungo non bisogna coglierlo subito, ma va osservato. I porcini hanno un gambo cicciotto, il cappello carnoso e bombato al di sotto del quale non si trovano le lamelle, ma la spugna. Quest'ultima può essere di colore biancastro o anche gialla o rossiccia. Il colore del cappello varia; i porcini che crescono nelle zone montane o nei castagneti hanno un cappello marrone, invece altri possono avere il cappello più chiaro tendente al bianco beige. Il fungo va colto delicatamente afferrandolo per il gambo; poi, si deve asportare la terra che rimane attaccata e porlo nel cestino. I porcini sono tutti ottimi da mangiare.

Continua la lettura
56

Riempito il cestino di funghi si torna a casa per pulirli asportando la terra e tagliandoli a pezzi. I porcini si possono cuocere e consumare subito oppure conservarli. Per la conservazione si possono utilizzare vari metodi; il più comune è quello del congelamento, ma si possono anche tagliare sottilmente e lasciarli essiccare al sole o previa cottura in acqua e aceto per metterli sottolio e consumarli nell'arco dell'anno. Per gustare il sapore dei funghi porcini il congelamento è il metodo più semplice e rapido, basta pulire i funghi e chiuderli in sacchetti di plastica per alimenti; poi, si devono mettere nel congelatore e farne una scorta per l'inverno. Il porcino è un fungo dal sapore eccellente ed è il re dei boschi.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Munitevi di un bel cestino e dividete le varie specie

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come conservare i funghi grigliati

Tra le verdure più amate ed apprezzate dagli intenditori di buon cibo, non possono mancare sicuramente i funghi. I funghi hanno un sapore molto particolare e possono essere preparati davvero in decine di modi differenti, per esaltare al meglio il sapore...
Economia Domestica

Come conservare i funghi champignon sott'olio

I funghi champignon sono piuttosto utilizzati in cucina, anche come condimento alle verdure o alla carne. Il loro sapore è delicato, ed il prezzo non elevato induce a farne una buona scorta. Si possono inoltre conservare sott'olio per avere un antipasto...
Economia Domestica

Come conservare i funghi shiitake

I funghi Shiitake, sono funghi molto particolari appartenenti alla famiglie dei "Lentinula edodes" e sono famosi per le loro proprietà benefiche, curative e medicinali. Si tratta di un fungo che deriva dai territori della Cina e del Giappone e secondo...
Economia Domestica

Come conservare i funghi sotto sale

Dopo aver raccolto i funghi selvatici, sorge il problema di come conservarli, specie se il raccolto è piuttosto grande. Ci sono diversi metodi diversi per preservare i funghi, i quali vengono conservati per estendere la loro durata. I funghi freschi,...
Economia Domestica

Come raccogliere e conservare i capperi

La pianta del cappero è un arbusto che vive sui muri e sulle rupi, nelle regioni meridionali dell'Europa, attorno al Mediterraneo, presso il mare (specialmente nell'isola di Pantelleria, in Sicilia e in Provenza). Ha fusti esili, penduli, un po' spinosi,...
Economia Domestica

Come riconoscere i funghi commestibili

Sulle nostre tavole appaiono molto spesso pietanze cucinate con dei comunissimi funghi, ottimi sia cotti che crudi, ad insalata o con carne e pasta. Le specie più comuni sono facilmente reperibili nei negozi di ortofrutta e nei supermercati, ma molte...
Economia Domestica

Come raccogliere i buoni sconto

Complice la crisi finanziaria, sempre più famiglie e single devono fare i conti con le spese quotidiane impellenti. Emerge sempre più forte la necessità di dover risparmiare quanto più possibile. Per riuscire a raggiungere tale traguardo in modo ancora...
Economia Domestica

I migliori metodi per raccogliere rifiuti urbani

Per noi cittadini raccogliere i rifiuti urbani, oltre che essere un doveroso atto di civiltà e di rispetto ambientale, è soprattutto un obbligo. Per ottimizzare il risultato, possiamo inoltre seguire diversi metodi, e smistarli quindi in modo adeguato....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.