Come pulire una vasca in ghisa

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La ghisa è una superficie altamente resistente, è suscettibile alle screpolature e presenta un ottundimento della finitura. Se si utilizzano i prodotti sbagliati, si accelera il degrado della superficie. Detergenti come polveri abrasive, aceto bianco (oppure altri detergenti ad alto contenuto di acido o spugne come la lana d'acciaio) dovrebbero essere evitati, in quanto possono danneggiare la finitura. Per ottenere degli ottimi risultati di pulizia, provate sempre inizialmente un detergente delicato. Ecco come pulire una vasca in ghisa.

25

Mescolare acqua calda con il sapone per i piatti

Per la pulizia delicata settimanale, mescolate 1 litro di acqua calda con 2 cucchiai di sapone per i piatti contenente un agente di taglio grasso. Usate un panno morbido o una spugna, immergetela nella miscela e passatela sui rubinetti. Sciacquate solo con acqua. Per la pulizia mensile o più profonda, versate l'acqua calda in un secchio e aggiungete 1/4 di tazza di bicarbonato di sodio e 1/4 tazza di ammoniaca. Il bicarbonato di sodio è leggermente abrasivo ed è generalmente utilizzato sulla ghisa in generale; grazie all'ammoniaca è possibile rimuovere con facilità rimozione il grasso e la schiuma accumulata sui rubinetti. Immergete una spugna non abrasiva nella soluzione di bicarbonato di sodio / ammoniaca e strofinate la superficie della vasca con particolare attenzione alle aree colorate.

35

Sciacquare bene con un panno in microfibra

Immergete la spugna nella soluzione e ripetete l’operazione fino a quando non sarete soddisfatti dei risultati ottenuti. Sciacquate bene con un panno in microfibra. Dopo il risciacquo, asciugate accuratamente con un panno pulito o il bicarbonato di sodio lascerà un alone bianco sulla ghisa. Per rimuovere le macchie di ruggine dalla ghisa, coprite la macchia con il sale da cucina. Prendete mezzo limone e spremete facendo scendere il succo sul sale. Eseguite uno scrub con la miscela di sale e di limone con un panno pulito o una spugna di nylon. Se la macchia di ruggine ancora appare, lasciate agire la miscela per un'ora o poco più. Spremete più succo di limone sulla macchia, risciacquate e asciugate con un panno in cotone.

Continua la lettura
45

Spremere su un panno pulito dell'olio di limone

Per aggiungere brillantezza e un rivestimento protettivo sulla vasca in ghisa, spremete una piccola quantità di olio di limone su un panno pulito e strofinare nei lati. L'olio di limone aiuterà a respingere la schiuma del sapone o la sporcizia in generale e manterrà i rubinetti puliti più a lungo e anche profumati. Ricordate oltretutto, che è importante testare una piccola sezione nascosta della vasca, per assicurare che il detergente impiegato non causi effetti negativi sulla superficie in ghisa.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come pulire le superfici in ghisa

Come ben sappiamo, la ghisa resiste molto bene alle alte temperature, infatti ha la proprietà di accumulare calore e poi sprigionarlo gradatamente in tutta la superficie delle padelle o griglie che si andranno ad usare. Inoltre, grazie alla sua capacità...
Pulizia della Casa

Come pulire la ghisa del caminetto

Se abbiamo un caminetto in ghisa ed intendiamo pulire questa parte in modo accurato senza asportare la sua caratteristica patina rustica, possiamo usare alcuni prodotti naturali da preferire a quelli chimici poiché non nocivi. Inoltre sono necessari...
Pulizia della Casa

Come pulire una piastra di ghisa

La piastra in ghisa è un elemento molto utilizzato in cucina per preparare deliziosi stuzzichini farciti, come toast, panini, piadine o carne di vario genere. La cottura è omogenea e molto veloce, quindi, nel caso in cui si ha una particolare voglia...
Pulizia della Casa

Come pulire gli spartifiamma in ghisa

Se i fornelli della nostra cucina si compongono di spartifiamma in ghisa, sappiamo benissimo che tendono ad annerirsi e risaltare agli occhi fastidiosamente. Per ovviare a ciò, è dunque necessario adottare alcuni accorgimenti usando nel contempo dei...
Pulizia della Casa

Come pulire un termocamino in ghisa

I termocamini in ghisa sono davvero degli ottimi sistemi di riscaldamento, in quanto una volta che sono perfettamente accesi producono un forte calore; purtroppo la ghisa richiede più tempo rispetto agli altri metalli nel riscaldarsi ma impiega anche...
Pulizia della Casa

Come pulire una stufa in ghisa

Le stufe in ghisa sono davvero degli ottimi sistemi di riscaldamento, in quanto una volta che sono perfettamente accese producono un forte calore; purtroppo la ghisa richiede più tempo rispetto agli altri metalli nel riscaldarsi ma impiega anche un tempo...
Pulizia della Casa

5 modi per pulire la ghisa del caminetto

La griglia del camino, a causa di un uso inappropriato, può spesso rovinarsi e sporcarsi. Quando cucinate della carne all'interno del camino per esempio, la griglia del camino può riempirsi di grasso, corrodersi e arrugginirsi rovinandosi completamente.Esistono...
Pulizia della Casa

Come pulire una padella in ghisa

In cucina si possono utilizzare pentole e padelle antiaderenti di ultima generazione. Queste padelle, possono essere di: ceramica, acciaio o di altro materiale. Esistono anche delle padelle in ghisa, cioè, quelle molto pesanti. Le padelle in ghisa, però,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.