Come pulire una staccionata estensibile in legno

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se per il vostro terrazzo o per il giardino avete optato per la posa di una staccionata in legno di tipo estensibile, sapete benissimo che per pulire la superficie non è affatto facile a causa del dislivello che si trova tra i vari listelli. Tuttavia ci sono alcune soluzioni pratiche da adottare, per cui il consiglio è di leggere i passi successivi di questa guida, in cui vi spieghiamo come fare e cosa usare per ottimizzare il risultato.

25

Occorrente

  • Spazzola a setole lunghe
  • Spruzzino
  • Aceto
  • Bicarbonato di sodio
  • Compressore
  • Flatting
  • Pennello
35

Utilizzare una spazzola

Un primo metodo molto pratico ed efficace per pulire una staccionata in legno di tipo estensibile, consiste nell'utilizzare una spazzola. L'ideale è quella che si usa per la doccia, in quanto ha delle setole morbide che ben si infiltrano nelle giunture della staccionata e tra l'altro sono anche abbastanza lunghe. Il consiglio in merito è di usarla prima a secco per eliminare polvere e detriti trascinati dal vento, e poi bagnandola con acqua oppure con alcool.

45

Usare uno spruzzino

Un altro metodo molto utile per pulire adeguatamente una staccionata in legno di tipo estensibile, è di usare un comune spruzzino con all'interno del bicarbonato di sodio misto ad aceto. Il lavoro nello specifico consiste nel bagnare le parti lignee, e poi strofinarle con una spazzola morbida in modo da rimuovere lo sporco che comincia a tracimare dai listelli. Successivamente bisogna ripetere l'operazione con l'acqua pulita (magari in due passate). A lavoro ultimato con un pennellino imbevuto in olio paglierino reidratate il legno, per donargli nel contempo una nuova lucentezza. Il consiglio in merito è tuttavia quello di precedere con la posa dell'olio, e poi con una passata di flatting che servirà per rendere la superficie idrorepellente, e quindi in proiezione futura a mantenerla più pulita.

Continua la lettura
55

Munirsi di un compressore

Un altro metodo molto pratico e che si rivela efficace per pulire a fondo una staccionata di tipo estensibile, consiste nel munirsi di un compressore ed agire tra le parti snodabili. In tal modo si riesce a rimuovere lo sporco, e poi successivamente si può procedere con uno dei metodi citati in precedenza per pulire le parti lisce. Il compressore tuttavia può essere usato ugualmente, riempendo il contenitore con una miscela a base di acqua e limone oppure di aceto, e spruzzarlo con tutta la sua potenza sulle parti lignee. Questa operazione, tra l'altro può benissimo seguire quella iniziale fatta soltanto con il gettito d'aria violento che contraddistingue l'utensile, e quindi ideale per pulire al meglio le parti lisce.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

Come costruire una staccionata di legno sul terreno

Chi possiede un'ampia area dedicata al verde e al giardinaggio, può magari essere propensa a proteggerla e preservala. Esistono diversi sistemi che ci permettono tale obiettivo, quello che andremo a vedere in questa guida è uno in particolare e specifico....
Esterni

Come realizzare una cancellata stile "Matitone"

In questo tutorial si danno delle indicazioni su come è possibile realizzare una simpatica ed originale cancellata in stile "matitone". La realizzazione viene eseguita con il metodo fai da te; ciò consente di mettere in pratica la propria manualità....
Pulizia della Casa

Come eliminare la muffa dalle recinzioni di legno

La meravigliosa serenità regalata da un paesaggio bucolico, è da sempre fonte d'ispirazione per pittori e poeti! Il verde dei pascoli, le chiazze variopinte dei fiori e una staccionata sono gli ingredienti indispensabili per dare vita ad un paesaggio...
Esterni

Guida alla recinzione della casa

Per la propria casa è necessaria come prima cosa la sicurezza dei propri confini. È importante, al fine di proteggere l'abitazione e chi ci vive, realizzare dei sistemi di recinzione che riprendano tutto il perimetro di propria appartenenza, non solo...
Ristrutturazione

Come costruire un muro di legno

Per diversi motivi di utilità ed estetica può capitare di dover modificare l'aspetto esterno della propria abitazione, ad esempio per costruire un portico innalzando una parete oppure per formare un muro in legno più che altro di sostegno per rinforzare...
Arredamento

Decorazioni per la casa per chi ama il mare

Si dice che chi nasce in una città bagnata dal mare ami così tanto il paesaggio da essere attratto da qualsiasi cosa che lo ricordi, in un modo o nell'altro. Un quadro, una collezione di conchiglie devono essere possedute per riaccendere nel profondo...
Esterni

Come progettare un giardino di design

Progettare il proprio giardino di design richiede una certa organizzazione. Innanzitutto è necessario avere un budget prestabilito, in questo modo potremmo orientarci in maniera più chiara su come intervenire. Quindi bisogna avere delle idee chiare...
Esterni

Come costruire un muro divisorio in giardino

Avere un giardino in casa, è sicuramente un grande vantaggio e una grande fortuna. Spesso però, il giardino, può confinare con un vicinato non proprio simpatico e per mantenere la propria privacy e avere un po' più di intimità in casa, è opportuno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.