Come pulire una padella in pietra

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La pentola è un recipiente adatto a cuocere cibi; generalmente è di forma circolare, ovale oppure quadrata con angoli arrotondati ed ha alle estremità uno o più manici. Può essere costruita in metallo, ferro, acciaio inox, ghisa, alluminio, rame, coccio, pyrex e pietra ollare. Viene realizzata a volte in bimetallo, cioè un foglio sottile di inox accoppiato ad uno di rame. Le pentole in acciaio inox sono quelle più utilizzate in cucina. Leggendo il tutorial si possono avere dei consigli su come pulire correttamente una padella in pietra.

25

Occorrente

  • Spugnetta abrasiva e acqua calda
  • Spatola in legno
35

Gli utensili da cucina in pietra vengono realizzati con un processo che prevede la cottura di questo materiale ad alte temperature. In questo modo si creano pentole e padelle che hanno superfici interne non porose. La pietra assorbe il calore facilmente per cui il cibo cuoce in maniera uniforme. Inoltre, quando si cuociono i cibi in una padella in pietra essi restano caldi per più tempo. Per effettuare un'accurata pulizia si deve immergere la padella in acqua calda e lasciarla in ammollo dai trenta ai sessanta minuti. In seguito si deve gettare l'acqua ed utilizzare una spatola di plastica ed un cucchiaio in legno per rimuovere il cibo cotto che è rimasto sul fondo della padella. Si può anche strofinare il recipiente con una spugnetta abrasiva per rimuovere eventuali residui di cibo.

45

Si deve continuare a sgrassare la superficie della pentola fino a quando torna pulita. Si deve sciacquare la padella con acqua tiepida ed asciugarla con un canovaccio asciutto e pulito. Bisogna riporla in un luogo dove non viene scalfita da altri piatti o utensili. Quando si utilizza per la prima volta bisogna applicare uno strato sottile d'olio d'oliva da cucina sulle superfici interne del recipiente e strofinare con le dita. È opportuno con questo tipo di utensile prolungare il tempo di cottura di circa cinque minuti in quanto agli alimenti occorre più tempo per cominciare a scaldarsi.

Continua la lettura
55

Alcune padelle in pietra hanno una superficie interna in smalto satinato. Questo processo di smaltatura rende le pentole più facili da pulire. Le padelle in pietra smaltata si possono lavare anche in lavastoviglie. Non bisogna utilizzare nessun tipo di sapone sulla pietra semplice e non è consigliabile lavarla in lavastoviglie. Dopo averla lavata, si deve far asciugare completamente prima di utilizzarla di nuovo. Inoltre, non bisogna utilizzare utensili metallici su questo tipo di casseruola per non correre il rischio di graffiare la superficie.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come sistemare le pentole in cucina

Gli amanti della cucina, non solo del mangiare ma anche del cucinare, sanno bene che ogni piatto necessita delle rispettive pentole per poterlo cucinare e ottenere buoni risultati. Ma nell'ambito culinario esistono tantissime tipologie di padelle e pentole,...
Pulizia della Casa

Come pulire gli utensili da cucina in acciaio inossidabile

Uno dei materiali maggiormente diffusi nelle nostre cucine è l'acciaio inox. Due sono i principali motivi di questa enorme diffusione: la sua grande resistenza nel tempo, e la bellezza delle sue finiture lucide e caratteristiche. Questo materiale altro...
Economia Domestica

10 must have in cucina

Nei negozi di casalinghi ormai è possibile trovare di tutto e di più. Ma cosa serve veramente in cucina? Quali sono gli strumenti da considerare imprescindibili? Nella seguente guida indicheremo 10 must have in cucina: si tratta di utensili fondamentali...
Pulizia della Casa

Come pulire le padelle e le pentole annerite

Gentili lettori, all'interno della guida che seguirà andremo a parlare di pentole e di padelle. Nello specifico, in questo caso, ci addentreremo nel tema inerente alle modalità di pulizia delle stesse.Come si fa a pulire le padelle e le pentole che...
Pulizia della Casa

10 oggetti da non mettere nella lavastoviglie

Gli elettrodomestici d'epoca moderna rappresentano un valido aiuto nelle faccende di casa. La lavastoviglie è uno di questi. Fare i piatti con l'ausilio di questo apparecchio ci permette di risparmiare tempo. E non solo: se la usiamo correttamente potremmo...
Arredamento

Come attrezzare una cucina

Qualunque sia il tipo di cucina che si possiede, l'Importante è farne un uso competente poiché solo così si possono ottenere i migliori risultati, consentendo di cucinare al meglio, passare piacevolmente il tempo e ovviamente preparare dei buoni piatti....
Pulizia della Casa

Come pulire pentole e stoviglie senza sforzo

Quante donne si trovano, a fine giornata, con la cucina piena di pentole e stoviglie da lavare?! E poco importa possedere una lavastoviglie oppure no perché non tutti gli "utensili" comunemente impiegati in cucina possono essere lavati in modo "automatizzato"....
Pulizia della Casa

Macchie ostinate sulle pentole: consigli

A volte per lavare e igienizzare pentole e padelle non basta il semplice detersivo per piatti, togliere le macchie ostinate risulta una cosa difficilissima e i prodotti costosi non sempre riescono a risolvere il problema.Qui di seguito vi proponiamo alcuni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.