Come pulire una cabina doccia in vetroresina

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La pulizia di una cabina doccia in vetroresina può sembrare un compito arduo. Questo materiale, infatti, pur essendo forte e durevole, nel tempo raccoglie i depositi di schiuma di sapone e i minerali, che lo fanno apparire opaco e sporco. I detergenti abrasivi non sono un'opzione valida per la vetroresina perché possono graffiare la superficie in modo permanente, opacizzando e danneggiandone l'aspetto. Utilizzando una spatola dopo ogni doccia si potrà impedire a gran parte della schiuma e dei sali minerali di depositarsi. Tuttavia, prima o poi la pulizia diventa necessaria per riportare la doccia al suo aspetto originario. Vediamo allora come pulire una cabina doccia in vetroresina.

26

Tenere un flacone spray riempito di aceto bianco nel bagno per spruzzarlo sulle pareti della doccia 2-3 volte alla settimana e lasciare asciugare all'aria aperta; ciò ridurrà la necessità di lavaggi in seguito. È possibile pulire la cabina doccia in vetroresina anche con il detergente per i piatti per rimuovere la schiuma di sapone e le macchie d'acqua lievi, mescolando l'aceto bianco con un po' di detergente per piatti in un flacone spray: il detergente impedirà alla soluzione di evaporare troppo in fretta, mentre l'aceto eliminerà i depositi di acqua. Spruzzare la soluzione su tutte le superfici e utilizzare una spugna non abrasiva per pulire l'area.

36

Quando la schiuma di sapone e le macchie d'acqua sono visibili, spruzzare la doccia con l'aceto bianco, poi immergere una spugna umida nel bicarbonato di sodio e strofinare il pavimento e le pareti della doccia. Sciacquare abbondantemente e utilizzare un asciugamani morbido per asciugare. Se questo metodo dovesse rivelarsi insufficiente, utilizzare la borace al posto del bicarbonato.

Continua la lettura
46

Le macchie più ostinate richiedono un po' di tempo e sforzo in più. Cospargere il bicarbonato di sodio sulle aree interessate, saturare un tovagliolo di carta con l'aceto ed appoggiarlo sul bicarbonato. Aspettare dai 30 ai 60 minuti, dopodiché utilizzare una spazzola di nylon per rimuovere eventuali macchie rimanenti.

56

Infine, per quanto riguarda le macchie di ruggine, che di solito si formano intorno allo scarico, esse richiedono l'uso di detergenti a base acida. In questo caso, assicurarsi di avere una corretta ventilazione e di indossare un paio di guanti durante la pulizia; il detergente liquido va applicato secondo le indicazioni riportate sulla confezione. Questi prodotti, però, vanno utilizzati solo se strettamente necessario e non devono restare a contatto con la vetroresina più del necessario, in quanto possono incidere la superficie.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come arredare con la vetroresina

Quando si parla di arredamento vengono in mente materiali con il legno, il bambù, al più l'acciaio, in realtà ci sono tantissimi altri materiali che vengono impiegati per arredare una casa. Uno di questi è senza dubbio la vetroresina. La vetroresina...
Ristrutturazione

Come smerigliare la vetroresina

Come vedremo nel corso di questa guida, con un po' di impegno e con un minimo di dimestichezza manuale, è possibile effettuare autonomamente un lavoro di smerigliatura della vetroresina, senza la necessità di avvalersi di un operaio specializzato nel...
Esterni

Come realizzare un laghetto in vetroresina

L'ingresso alla propria abitazione è una sorta di biglietto da visita. Un bel giardino pieno di verde e fiori colorati è sicuramente un buon modo per accogliere i propri ospiti rendendo tutto più accogliente. Il vostro giardino può diventare ancora...
Economia Domestica

Come pulire le porte in vetroresina

La vetroresina risulta un'ottima scelta per le porte e altri complementi d'arredo, perché è estremamente versatile, richiede una bassissima manutenzione e riesce ad ambientarsi alla perfezione in qualsiasi tipo di arredamento, sia moderno che in arte...
Ristrutturazione

Come riparare parti in vetroresina

Come vedremo nel corso di questo tutorial, con un po' di impegno e un minimo di dimestichezza manuale nel settore edile, è possibile effettuare dei veri e propri lavori di riparazione della vetroresina (ad esempio parti in vetroresina di auto, barche...
Pulizia della Casa

Come pulire una vasca in vetroresina ingiallita

Oggi la maggior parte delle nostre vasche, anche idromassaggio, sono realizzare con un materiale innovativo chiamato vetroresina, una sorta di plastica rinforzata con fibre di vetro. Questo materiale ha permesso di sostituire l'uso della ceramica che...
Esterni

Come realizzare un laghetto da giardino con la vetroresina

Arricchire il proprio giardino con una ventata di freschezza e originalità, è possibile, senza spendere somme esose, utilizzando un po' di fantasia e buona volontà. Per dare più vitalità allo spazio esterno della tua casa, potrai realizzare un laghetto....
Arredamento

Vasche da bagno: guida alla scelta

L'igiene personale è molto importante nella vita di tutti noi, e le docce sono il modo migliore per prendercene cura: pratica e veloce, una doccia con cabina è la scelta più gettonata per chi costruisce la propria casa o progetta una ristrutturazione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.