Come pulire un vaso a collo stretto

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le operazioni di pulizia della propria casa possono rappresentare un vero e proprio problema. Esse però, se affrontate nella maniera giusta, hanno un impatto meno pesante sulle faccende domestiche. In questa guida, a tal proposito, vi sarà spiegato come pulire un vaso a collo stretto. Questa tipologia di vaso ha sicuramente un look elegante, ma può essere abbastanza difficile da pulire, proprio per la sua particolare conformità. Per eliminare ogni traccia di polvere e sporco, sarà necessario utilizzare una spazzola a manico lungo. Inoltre, si dovranno rimuovere le macchie d'acqua e i depositi di minerali all'interno del vaso. Fate attenzione e seguite tutti i passaggi, così da avere un risultato eccellente.

26

Occorrente

  • Spazzola a manico lungo o scovolino
  • Riso
  • Detersivo per piatti
  • Aceto bianco
36

Tappate con la mano l'apertura del vaso

Come prima cosa versate all'interno del vaso a collo stretto mezza tazza di riso. Aggiungete poi un cucchiaino di detersivo per piatti e una sufficiente quantità di acqua cada. Inserite la spazzola a manico lungo e muovete l'attrezzo in ogni direzione. In questo modo, la sua parte interna verrà pulita perfettamente. In riso agirà inoltre da leggero scrub, eliminando dalle pareti le macchie calcaree e le tracce di sporcizia più resistenti. Estraete successivamente la spazzola. Tappate con la mano l'apertura del vaso, capovolgetelo e agitate energicamente.

46

Sciacquate con cura

Posatelo su una superficie piana e lasciate agire il detergente per circa una decina di minuti. Trascorso il tempo necessario, eliminate l'acqua saponata e il riso. Risciacquatelo con abbondante acqua tiepida. A questo punto riempite metà caraffa con dell'aceto bianco. In alternativa potete utilizzare una miscela composta da una parte di acqua minerale e una di bicarbonato di sodio. Travasate la soluzione nel vaso, fino all'altezza del collo. Lasciate riposare per un quarto d'ora abbondante. L'aceto dissolverà in maniera efficace e non aggressiva i depositi minerali e calcarei rimasti sulle superfici interne del decanter. Rimuovete l'aceto e sciacquate con cura.

Continua la lettura
56

Passate il panno con movimenti veloci e circolari

Nel caso in cui noterete la presenza di altre macchie o di zone opache, ripetete l'operazione, ma fate agire l'aceto per un paio di ore, poi inumidite un panno morbido e privo di lanugine con un po' di aceto bianco diluito con acqua minerale, quindi pulite a fondo le aree esterne. Passate il panno con movimenti veloci e circolari, per non lasciare antiestetici aloni. Fatelo asciugare all'aria. Per renderlo ancora più lucido, strofinate un altro panno inumidito di alcool denaturato su tutta la superficie. Effettuate questo ultimo passaggio solamente se il vaso è in vetro o cristallo, poiché gli altri materiali potrebbero rovinarsi.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per eliminare ogni traccia di polvere e sporco, sarà necessario utilizzare una spazzola a manico lungo.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come eliminare i depositi di calcio dal box doccia

Molto spesso le pulizie di casa rappresentano un vero e proprio lavoraccio. Per facilitare il lavoro comunque basta prendere i giusti accorgimenti. Infatti è possibile velocizzare e ottimizzare le pulizie in maniera molto semplice. Il box doccia è una...
Pulizia della Casa

Come eliminare i depositi di calcare dalla teiera

Nel settore della cucina sono tanti i sistemi che vengono adoperati per effettuare attività di routine quotidiana funzionale al risveglio e alla salute personale. Molta componente oggettistica è adoperata in cucina per la preparazione di bevande o pietanze...
Pulizia della Casa

Come prevenire i depositi di pelucchi sui vestiti nell'asciugatrice

Se lavati in maniera corretta, gli indumenti trattengono sempre un poco di lanugine. Una delle funzioni più comuni dell'asciugatrice è proprio quella di eliminare gran parte delle fibre sciolte durante il programma di asciugatura; tuttavia, può succedere...
Pulizia della Casa

Come pulire le pentole in acciaio

Pulire le pentole in acciaio è una della maggiori difficoltà che si riscontra in cucina, sia per l'eccesso di incrostazioni che spesso rimangono sul fondo, sia per le macchie che restano su tutta la superficie, essendo l'acciaio un materiale ottimo...
Pulizia della Casa

Come pulire la moquette

Forse è un accessorio vetusto e passato di moda. L'utilizzo della moquette favorisce il mantenimento del calore all'interno delle abitazioni, caratteristica abbastanza superflua per le nostre latitudini, ed è decisivo nella proliferazione incontrollata...
Pulizia della Casa

Come pulire il piano della cucina in quarzo

Il quarzo è un minerale molto comune, composto dal biossido di silicio (SiO2), di solito è incolore oppure bianco. Un piano cottura in quarzo, presenta una lucentezza vitrea e anche una forte resistenza agli urti. In commercio esistono piani cottura...
Economia Domestica

Come conservare i pennelli usati

Vi è mai capitato di dover riutilizzare dei pennelli e di accorgervi che sono inutilizzabili? La pittura rappresa si è seccata e hanno perso la morbidezza iniziale. La resa risulta quindi essere limitata rispetto a prima. Con qualche accorgimento è...
Ristrutturazione

Come realizzare un controsoffitto in fibra minerale

Un controsoffitto in fibra è composto da una serie di pannelli installati su un'impalcatura metallica. Solitamente dal colore chiaro, si possono acquistare anche colorati a seconda delle esigenze. Vengono spesso installati negli uffici per via della...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.