Come pulire un portone intarsiato

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

In commercio i portoni sono realizzati con materiali diversi e sono disponibili in vari formati e designer: in legno massello naturale, con pannelli in legno, in vinile, in alluminio, in acciaio, a soffietto, in vetro decorato, intarsiati e così via. Qualunque sia il tipo di portone, necessita comunque di un'accurata pulizia. Ecco dunque come pulire un portone e nello specifico un portone intarsiato.

26

Occorrente

  • aceto bianco
  • bicarbonato
  • spugna abrasiva
  • panno in daino
  • detergente commerciale
  • spazzola
36

Se disponete di un detergente commerciale a portata di mano, assicuratevi di seguire le indicazioni del produttore e di leggere le avvertenze. Nel caso in cui, volete risparmiare denaro, è possibile utilizzare semplici prodotti fai da te per la pulizia della casa, che oltre ad essere naturali, non contengono fumi nocivi, non sono tossici e si possono smaltire in modo sicuro. Nel caso in cui, il portone intarsiato si presenta eccessivamente sporco, preparate una soluzione abrasiva: miscelate insieme un cucchiaino di bicarbonato di sodio con una piccola quantità di sapone liquido, unite quattro tazze di acqua calda e combinate insieme questi ingredienti, in un flacone spray. Mescolate accuratamente. Passate la soluzione con una spugna in maniera specifica negli intarsi con una spazzola. Attendete circa venti minuti, in modo che agisca perfettamente e risciacquatela con acqua calda.

46

Un altro metodo per pulire un portone con gli intarsi, consiste nel miscelare insieme una soluzione composta da un cucchiaino di detersivo liquido, con sei cucchiai di aceto bianco, unite quattro tazze di acqua calda e mescolate tutti gli ingredienti in un flacone spray. Spruzzate la soluzione sulla superficie del portone e utilizzate un panno di daino per estenderla. Questo tipo di soluzione non necessita di risciacquo.

Continua la lettura
56

Se il portone presenta degli intarsi in metallo, si consiglia di realizzare un detersivo composto da 1/2 tazza di aceto bianco miscelata con due cucchiai di sale. Tamponate con una spugna il preparato e lasciatelo riposare per circa quindici minuti. Questo tipo di soluzione, rimuoverà ogni traccia di sporco e qualsiasi tipo di appannamento. Ricordate infine, di utilizzare un detergente universale per pulire le maniglie del portone. Pulitele bene per rimuovere lo sporco e poi asciugatele.

66

Se il portone presenta rifiniture in ottone, utilizzate un detergente fatto in casa o commerciale specifico per questo tipo di metallo. Se il portone presenta degli inserti in vetro all'interno delle ante, utilizzate un detergente specifico per i vetri. Sia all'interno che all'esterno.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come restaurare un portone antico

Chiunque abbia mai posseduto o amato un antico portone sa che la sua bellezza e unicità non è paragonabile a quelli moderni. Proprio per la sua unicità nel suo genere, le opzioni a disposizione per poterlo restaurare sono molto poche in quanto molti...
Ristrutturazione

Come sostituire la serratura di un portone blindato

Oggi la sicurezza delle proprie proprietà è importante. I moderni mezzi mettono in campo soluzioni sempre più sicure e inaccessibili. Uno dei principali sistemi anti-intrusioni e scasso, è il portone blindato. Questo particolare tipo di portone è...
Pulizia della Casa

Come pulire un portone intagliato

Un portone intagliato durante la pulitura, devono essere trattati in modo tale da conservare sempre la finitura originale. Il modo migliore per farlo è quello di utilizzare una finitura a cera in quanto è molto facile da applicare. Prima di iniziare,...
Ristrutturazione

Come sostituire la spazzola del portone blindato

Il settore della protezione della casa è in continua evoluzione, quasi una corsa tra la tecnologia che serve a realizzare sistemi sempre più sofisticati di protezione e i malviventi che affinano la loro preparazione per riuscire a neutralizzarli. Oggi,...
Arredamento

Come scegliere i portoni e le porte da interni

I portoni e le porte per interni giocano un ruolo più importante di quanto si possa immaginare, in quanto aggiungono i dettagli architettonici necessari a completare lo stile d'arredo della casa. Siccome si tratta di oggetti che vengono utilizzati tutti...
Arredamento

Come scegliere e ambientare un mobile intarsiato

In ambito dell'ebanisteria la tecnica dell'intarsio consiste nel decorare i mobili tramite la realizzazione di disegni, sia geometrici che figurati, inserendo una superficie di legno recante delle tessere lignee di vari colori. È un'arte che affonda...
Arredamento

Come scegliere un attaccapanni in ferro battuto

Se avete arredato la vostra casa in stile rustico usando ad esempio alcuni oggetti in ferro battuto, è importante saper scegliere i vari accessori come ad esempio un attaccapanni. In commercio sono disponibili di svariate dimensioni, forme e tipologie...
Esterni

Come arredare il giardino in stile giapponese

Le case con giardino hanno sempre avuto una marcia in più rispetto alle altre per la presenza di spazi verdi più o meno grandi. Un bel giardino concorre ad abbellire l'abitazione perché ne rappresenta l'estensione a tutti gli effetti. Se amate in particolr...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.