Come pulire un orologio da polso

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

L'orologio da polso è un accessorio di grande utilità, ma spesso rappresenta un modo per esprimere la propria personalità ed esaltare il look. Un orologio ben pulito è tuttavia una prerogativa a cui non si può rinunciare sia per evidenziarne ulteriormente il pregio che per un fattore strettamente igienico. Se dunque è di metallo, di oro o di argento e indipendentemente dal tipo di bracciale che può essere degli stessi materiali o di pelle, per pulire un orologio in tutte le sue parti, occorre molta accuratezza degna del miglior orologiaio. A tale proposito ecco una guida con alcuni consigli su come pulire un orologio da polso.

25

Occorrente

  • Stuzzicadenti
  • Panno di daino
  • Spazzolino
  • Sapone neutro
  • Alcool
35

Se l'orologio è di metallo e realizzato in maglie, come prima cosa usiamo uno stuzzicadenti pulito per rimuovere i residui di sporco che si sono depositati tra i vari interstizi. Facendo questa operazione bisogna agire molto delicatamente per evitare che la punta dello stuzzicadenti si rompa o rimanga incastrata nelle maglie. Passare poi uno spazzolino sul cinturino per lucidarne la superficie è un altro ottimo modo per pulire la parte esterna dell'orologio.

45

Per il quadrante invece, mettiamo un piccolo pennello sotto l'acqua corrente versando sulle setole una goccia di sapone neutro. Strofinandolo leggermente con dei movimenti circolari, risciacquandolo con un panno imbevuto di acqua, e quindi asciugarlo alla perfezione in ogni singola parte, la pulizia e l'igiene sono assicurate. Se l'orologio ha invece un cinturino di pelle, con cura bisogna pulire eventuali macchie o tracce di sporco. Se il cinturino è in pelle liscia o a grana naturale, strofinarlo delicatamente con un batuffolo di cotone inumidito con una goccia di latte detergente delicato, è un'altra ottima opzione di pulizia. Se l'orologio da polso è invece di oro, per pulirlo è necessario agire prendendo un panno di cotone o di lino, inumidirlo in acqua tiepida oppure con un po' di alcool etilico e passarlo su tutta la superficie.

Continua la lettura
55

A lavoro ultimato si prosegue con l'asciugatura utilizzando un panno di daino, e assicurandoci nel contempo che non rimangano tracce di liquido da nessuna parte. Da evitare sono i prodotti per la pulizia dell'oro, a meno che ci siano stati consigliati dal nostro orologiaio o dalla casa produttrice, poiché potrebbero essere troppo aggressivi e generare dell'antiestetico ossido. Anche l'alcool seppur indicato per la pulizia, non deve entrare a contatto con il vetro generalmente in plastica, in quanto potrebbe irrimediabilmente opacizzarlo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come lucidare un orologio in acciaio

L'acciaio è un materiale che generalmente viene utilizzato per la realizzazione di orologi. Ultimamente però questo materiale si usa anche per creare bijoux e monili in quanto è resistente e duraturo. L'acciaio necessita anche di una pulizia abbastanza...
Pulizia della Casa

Come Pulire La Cassa Dorata A Mercurio Di Un Orologio

Gli orologi hanno bisogno di essere sottoposti ad una pulizia periodica per mantenere intatta la loro funzionalità e la loro bellezza. A maggior ragione se possediamo orologi antichi, specialmente quelli francesi, risalenti all'epoca imperiale la cui...
Arredamento

Come arredare con gli orologi da parete

Oggi in quasi tutte le case c'è almeno un orologio appeso ad una parete. La vita frenetica obbliga alla corsa contro il tempo: per cucinare, quando si esce per divertimento, per lavoro oppure per fare la spesa; tutto ciò ci fa guardare spesso l’orologio...
Arredamento

Come scegliere un orologio da parete

Possono essere vintage, moderni, etnici o a quadro. I protagonisti di questa guida sono gli orologi da parete. Nei successivi passaggi infatti, vi illustrerò come scegliere un orologio da parete e qual è quello che meglio si adatta agli ambienti della...
Arredamento

Come Riconoscere E Scegliere I Mobili In Stile Vittoriano

Il stile vittoriano è cosi definito poiché nato all'epoca in cui regnava la Regina Vittoria, e si articola su mobili di legno lineari, di un colore tendenzialmente scuro ed in particolare con una finitura in radica pregiata come ad esempio di mogano...
Arredamento

10 decorazioni Shabby Chic

La mania dello stile Shabby Chic ha invaso davvero tutte le nostre abitazioni. In tutti i negozi dove ci rechiamo siamo circondati da mobili in stile provenzale, dai colori bianco anticato, rosa antico, celeste e lilla. Decorazioni stile lavanda si ritrovano...
Economia Domestica

Regalo di anniversario per lui: 10 idee

Con l'arrivo del Natale ma anche per un anniversario di coppia, è importate pensare a cosa regalare al proprio compagno o al proprio fidanzato per lasciarlo felice e contento. Molti sono gli oggetti e i pensierini che possono essere regalati ad un uomo...
Arredamento

Come arredare la casa in stile anni '50

Gli anni '50 rappresentano degli anni di svolta, di transizione, tanto in Italia quanto nel resto d'Europa. Ebbene si, perché gli anni '50 sono gli anni del dopoguerra e le nuove mode fanno capolino in ogni ambito della società, dai vestiti alle auto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.