Come pulire un dipinto senza vetro

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Nei tempi antichi i dipinti venivano realizzati su tela o legno, ma senza vetro di protezione. Quest'ultimo, pur esistente da sempre, veniva appositamente scartato poiché creava riflessi tali da far apparire il dipinto diverso, soprattutto per gli effetti cromatici. L'inconveniente principale di un dipinto senza vetro è sicuramente quello dell'accumulo della polvere, per cui nei passi successivi, ecco alcuni consigli su come pulire un dipinto con queste caratteristiche.

25

Occorrente

  • Acqua
  • Trementina
  • Alcool
  • Olio di lino
  • Ovatta
  • Gomma pane
  • Pennellino
  • Vernice finale
35

Un dipinto specie se ad olio, non va pulito con solventi, in quanto potrebbero asportare gran parte del colore, rovinandolo in modo definitivo. I pittori anche quelli moderni e soprattutto gli esperti restauratori, adottano infatti altre tecniche, utilizzando in alternativa prodotti naturali e non aggressivi per i suddetti colori.

45

Un dipinto che si presenta con evidenti accumuli di polvere, va innanzitutto pulito leggermente e senza strofinare con un batuffolo di ovatta imbevuto in acqua, e utilizzato come una sorta di tampone. Dopo alcune passate su tutta la superficie con questa tecnica, si procede utilizzando dell'altra ovatta asciutta in modo da eliminare i residui di umidità, dopodichè con un pennellino, si provvede eventualmente a ridare tono ai colori e a rivitalizzarli con della vernice finale specifica per quadri, che dona lucentezza e nel contempo garantisce una buona protezione dalla polvere. Se il dipinto si presenta invece con delle incrostazioni dovute a una colatura dei colori, oppure a seguito di escrementi depositati dagli insetti, si può utilizzare una mollica di pane o l'omonima gomma, tamponandola sulla parte interessata, in modo da asportare senza alcun danno, tutti i corpi estranei. Alla fine, si procede poi con l'eventuale rivitalizzazione dei colori, adottando le stesse tecniche descritte in precedenza.

Continua la lettura
55

Tuttavia il metodo più utilizzato per i dipinti a tempera o ad olio e non protetti da un vetro, è sicuramente l'uso di una miscela a base di trementina, alcool e olio di lino. In questo caso, bisogna però fare attenzione quando la si usa soprattutto su dipinti non ad olio, poiché tendenzialmente la miscela, scioglie irrimediabilmente il colore. Dopo questa operazione, l'olio di lino può essere applicato da solo utilizzando un pennellino a setole morbide, in modo da garantire trasparenza, compattezza dei colori e nel contempo si rivela prezioso anche come vernice finale, e quindi protettiva, inodore ed incolore.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come pulire un vecchio dipinto ad olio

Come vedremo insieme nei pochi passi di questo tutorial, nonostante possa sembrare difficile, effettuare lavori di pulizia e manutenzione di alcuni oggetti in apparenza complessi, come ad esempio un vecchio dipinto ad olio, è in realtà un lavoro semplice...
Pulizia della Casa

Come pulire i quadri su tela

I quadri su tela sono delle vere opere d'arte che vanno conservate; a volte bisogna rinnovarli con specifiche tecniche di pulizia. Con il passar del tempo il deterioramento e la polvere che si infiltra nella cornice non chiusa ermeticamente oppure che...
Arredamento

Come arredare la casa con i quadri

Arredare la propria casa è un’esperienza entusiasmante! Ancora più divertente e gratificante è, poi, completare l’arredo con tutti quei particolari e abbellimenti che rendono veramente quella casa, “la nostra casa”, quindi tutti gli accorgimenti...
Arredamento

Come arredare con i quadri

State arredando la nuova casa e cercate un'idea originale per farlo? Se siete amanti dell'arte in tutte le sue sfumature, sicuramente avrete anche una passione per i quadri. L'arte, classica o contemporanea che sia, aggiunge nuove sfumature all'ambiente...
Arredamento

Come valorizzare quadri e stampe

Ci sono parecchi modi per vestire la casa con eleganza e classe: una buona soluzione può essere quella di utilizzare i quadri e le stampe. Per far risaltare il più possibile i vostri quadri, cercate di collocarli in una posizione che segua un disegno...
Arredamento

5 semplici idee per decorare le pareti

Quando avete l'esigenza di tinteggiare le pareti, le potrete anche decorare, cercando di evitare di fare un lavoro definitivo. Se la parete infatti è in condizioni discrete, si potrà abbellire in un modo elegante e semplice. Nei passi che seguiranno,...
Ristrutturazione

Come dipingere una porta in ferro battuto

Dipingere una porta per riportarla a nuova vita: ecco il sogno di moltissimi amanti del fai-da-te. Ma occorre competenza, spirito d'iniziativa e soprattutto è necessario utilizzare i materiali giusti. Le cose si complicano quando si tratta di intervenire...
Arredamento

Come scegliere quadri moderni

Questo tutorial ha l'obiettivo di dare degli utili consigli e delle informazioni su come scegliere dei quadri moderni e come adattarli all'arredo della propria casa. Per fare ciò bisogna prestare attenzione ad ogni elemento decorativo; in questo modo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.