Come pulire schermi LCD in modo corretto

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

I cosiddetti televisori “ultrapiatti” hanno avuto negli ultimi anni una grandissima diffusione, ed ora sono presenti nelle case di tutti gli italiani. La qualità delle loro immagini, confrontata con i vecchi televisori a tubo catodico, è nettamente migliore. La loro manutenzione è fondamentale per mantenere inalterata la nitidezza di ciò che si guarda. Pulire per bene uno schermo LCD significa avere una immagine sempre limpida e chiara, ma è anche segno di ordine e pulizia. A volte si corre il rischio di pulire gli schermi LCD in modo errato, andando a rovinarli. In questa guida sarà spiegato come pulire schermi LCD in modo corretto.

25

Occorrente

  • Panno
  • Prodotto antipolvere
35

Prima di tutto è importante sapere cosa non utilizzare per la pulizia di un televisore. L’acqua è assolutamente da evitare, così come i “tradizionali” prodotti per pulire le finestre ed i mobili. Per eseguire una corretta pulizia servono infatti dei prodotti specifici per le superfici moderne (come appunto gli schermi ultrapiatti). Inutile aggiungere che in questi casi è meglio non cercare di risparmiare a tutti i costi, ma cercare di scegliere un buon prodotto che sia anche in grado di rispettare l’ambiente e le persone che lo utilizzano. In tutti i supermercati ne esiste una grande varietà, è sufficiente scegliere bene e con un po’ di oculatezza.

45

La prima operazione da compiere quando ci si accinge a pulire una TV (o un PC), è sempre quella di spegnerla per assicurarsi di non poter prendere scosse. Essere certi di non avere fonti di calore collegate allo schermo, è anche molto importante per la qualità del risultato. Meglio, e più facile, pulire superfici fredde. A questo punto si può prendere il prodotto specifico scelto in precedenza ed inumidire un panno (quelli di cotone o di lana vanno benissimo). Mai spruzzare direttamente il prodotto sulla TV, si andrebbe solamente a rovinare lo schermo. Questo tipo di superfici deve essere trattata con moltissima cura. Si potrà quindi passare il panno umido su tutta la superficie dello schermo con molta delicatezza.

Continua la lettura
55

Per una perfetta pulizia sarà necessario passare il panno inumidito più volte, facendo attenzione a non lasciare dei residui di sporco o degli aloni. Il modo migliore di passare il panno è facendo dei cerchi. Questo tipo di movimento circolare aiuta a non lasciare spazi “non trattati”. Dopo aver fatto ciò, è consigliabile prendere uno straccio asciutto e pulito e andare a sfregare delicatamente su tutta la superficie dello schermo, asciugando eventuali tracce lasciate dal prodotto. Dopo aver aspettato qualche minuto (per assicurarsi una perfetta asciugatura), si potrà iniziare nuovamente ad utilizzare la TV o il PC.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come rimuovere l'inchiostro dagli schermi LCD

A volte se i bambini sono abbastanza vivaci e giocherelloni può succedere che durante i loro giochi per sbaglio sporcano lo schermo della TV. Questa situazione può essere determinata dall'utilizzo di una penna a sfera oppure una stilografica. Leggendo...
Arredamento

Come scegliere la libreria del soggiorno

La libreria è uno di quei mobili che ha un'importanza notevole nel proprio soggiorno e nelle proprie abitazioni in genere. Inseribile in studi, nelle camerette o nei corridoi, riveste un ruolo principale insieme al divano, in ogni soggiorno e in ogni...
Economia Domestica

Idee di domotica per migliorare la casa

La domotica, scienza che studia ed è atta al miglioramento della casa a livello tecnologico per migliorare ed agevolare la vita delle persone che la abitano, sta sempre più facendo passi da gigante in Italia. Infatti sono moltissime le persone che scelgono...
Ristrutturazione

Consigli per realizzare una sala cinema in casa

L'idea di avere il cinema in casa ha sempre affascinato i più ingegnosi, ma fino a pochi anni fa non era altro che una pura fantasia, resa tale dalla scarsa disponibilità dei pezzi necessari (spesso non venduti al pubblico), e dai loro costi proibitivi....
Pulizia della Casa

Come pulire il monitor lcd di un pc

Il pc è diventato ultimamente un oggetto utilizzato quotidianamente e per molte ore. Non c'è da stupirsi quindi, se dopo un uso prolungato, ha bisogno di essere pulito come tutte le cose che ci circondano. Tra le parti più delicate a cui dobbiamo fare...
Pulizia della Casa

Come utilizzare un panno antistatico

Il panno antistatico oggi è alla base delle pulizie quotidiane. I panni antistatici sono particolarmente morbidi e soffici (quindi anche antigraffio), eliminano le cariche elettrostatiche dalla superficie degli oggetti oltre a, naturalmente la polvere....
Pulizia della Casa

Come pulire un televisore a tubo catodico

Nella case degli italiani, i televisori che vengono acquistati e con i quali si guardano i programmi preferiti sono oramai prevalentemente di ultima generazione, con schermo al plasma, o LCD. Il vecchio tubo catodico sembra essere solo un cimelio dei...
Pulizia della Casa

Come pulire il display del telefono

Un regolamentare pulizia del telefono cellulare (di un tablet, di uno schermo touchscreen, di un lettore MP3, o di qualsiasi altro dispositivo), è essenziale sia per una corretta manutenzione, che per una longevità maggiore dell'apparecchio. Ecco diversi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.