Come pulire pentole e stoviglie senza sforzo

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Quante donne si trovano, a fine giornata, con la cucina piena di pentole e stoviglie da lavare?! E poco importa possedere una lavastoviglie oppure no perché non tutti gli "utensili" comunemente impiegati in cucina possono essere lavati in modo "automatizzato". La guida che segue si pone quindi l'obiettivo di fornire una soluzione efficace, economica ed ecologica per pulire pentole e stoviglie riuscendo, con il minor sforzo possibile, ad eliminare qualsiasi tipo di incrostazione o di sgradevole odore. Seguitemi passo passo e procediamo!

26

Occorrente

  • Bicarbonato
  • Una spugna
  • Una pentola abbastanza capiente
36

Un preziosisissimo ed ecologico alleato nel trattare le incrostazioni persistenti su pentole e stoviglie è il bicarbonato che, con la sua azione delicatamente abrasiva e le indiscusse proprietà ammorbidenti, risulta la soluzione migliore per la risoluzione del problema. È infatti possibile utilizzarlo per rimuovere lo sporco da pentole e padelle che in pochissimo tempo torneranno splendide e lucenti senza alcun residuo di fastidiosi cattivi odori. Va ad ogni modo sottilineato che il bicarbonato costituisce un sistema di prelavaggio; ad operazione ultimata le stoviglie andranno comunque lavate come di consueto oppure, nel caso sia possibile, inserite in lavastoviglie.

46

Per eliminare difficilissime incrostazioni di cibo senza particolari sforzi è possibile utilizzare il bicarbonato in modi diversi: un primo modo è quello di ricoprire direttamente i residui, aggiungere acqua calda e lasciare agire il prodotto per almeno 15 minuti trascorsi i quali sarà sufficiente risciacquare e lavare le stoviglie come di consueto. Qualora poi ci si trovasse in presenza di incrostazioni particolarmente ostinate sarà il caso di procedere come segue: agire dapprima direttamente sulla "macchia" mediante una spugnetta cosparsa di bicarbonato e acqua e, successivamente, quando il tutto sarà completamente rimosso, risciacquare e lavare come d'abitudine. Agendo in tal senso il vostro operato sarà indirizzato, nello specifico, sulle incrostazioni più critiche ed otterrete i massimi risultati con il minimo dispendio di energia.

Continua la lettura
56

Sempre sul fonte "biologico" e naturale esistono tanti altri rimedi per rimuovere residui di cibo ed odori persistenti dalle vostre stoviglie fra i quali, i più conosciuti e diffusi sono il limone e l'aceto di vino bianco che vengono anche comunemente impiegati come "ingrediente" di base nei maggiori detersivi industriali. In sostanza, i saggi "rimedi della nonna" si rivelano, oggi come ieri, i migliori alleati per la pulizia in cucina.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Aceto di vino e limone hanno una funzione simile nella pulizia delle stoviglie!
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come pulire le pentole

Utilizzare il metodo migliore per pulire adeguatamente le pentole è davvero molto importante. Questi utensili vanno infatti puliti nel modo giusto affinché mantengano nel tempo la loro affidabilità in cucina. Le migliori pentole, quelle più affidabili,...
Pulizia della Casa

Come pulire le pentole antiaderenti

In cucina si utilizzano molteplici accessori per cucinare. Gli accessori più utilizzati oltre che piatti, bicchieri e posate, sono le pentole. Questo perché è l'accessorio che serve per cucinare le pietanze. Quando dobbiamo pulire le pentole antiaderenti,...
Pulizia della Casa

Come Pulire Le Casseruole E Le Pentole

Pentole e casseruole sono indispensabili in cucina. Per far durare e tenere in buono stato le pentole e le casseruole occorre molta dedizione. In questa guida vedremo come pulire le casseruole e le pentole. Citeremo tutti i prodotti da utilizzare. Forniremo...
Pulizia della Casa

Come pulire le pentole in acciaio

Pulire le pentole in acciaio è una della maggiori difficoltà che si riscontra in cucina, sia per l'eccesso di incrostazioni che spesso rimangono sul fondo, sia per le macchie che restano su tutta la superficie, essendo l'acciaio un materiale ottimo...
Pulizia della Casa

Come pulire al meglio le pentole di rame

Anche se la presenza di pentole in rame all'interno delle abitazioni è sempre più rara, alcuni continuano ad usarle per la loro buona conducibilità termica; il calore infatti si diffonde in maniera uniforme per tutta la pentola. Molti inoltre pensano...
Pulizia della Casa

Come pulire le pentole di ottone

Ormai sono amiche del passato le pentole di ottone, ma il loro fascino è indiscutibile: possono essere ammirate nelle case rustiche di campagna o nei ristoranti come oggetti d'arredamento, in cui decorano mobili e pareti. Come per tutti gli oggetti,...
Pulizia della Casa

Come pulire le pentole in ceramica

Le pentole e le padelle in ceramica sono ormai sempre più diffuse in cucina, dovuto al fatto che il loro rivestimento interno non fa attaccare i cibi e, soprattutto la ceramica è un buon conduttore di calore e, fa sì che il calore si propaghi in maniera...
Pulizia della Casa

Come pulire le pentole in acciaio inox

Le pentole in acciaio inox (dal francese inossidabile), grazie alla loro composizione a base di ferro e carbonio, si caratterizzano per la solidità, per l'intensa resistenza all'usura e all'ossidazione, che le rende adeguate alla cottura di svariate...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.