Come pulire lo stucco tra le piastrelle

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Quando si eseguono dei lavori in casa, accade spesso che dopo la posa di nuove piastrelle, rimangano tracce di stucco, ed è necessario pulire accuratamente per eliminarne ogni traccia presente sulla superficie del pavimento appena finito. L’operazione è semplice ma, in alcuni casi, potrebbe richiedere un po' di pazienza, soprattutto nei punti in cui i residui di stucco risultano essere piuttosto spessi. A lavoro completato, le piastrelle acquisteranno la brillantezza ed il colore originario. Nei successivi passi di questa guida, vi spiegherò come pulire correttamente lo stucco tra le piastrelle.

26

Occorrente

  • aspirapolvere
  • acido muriatico
  • acqua
  • prodotti specifici
36

Anzitutto, la prima cosa da fare, è quella di rimuovere ogni traccia di polvere depositatasi sul pavimento, aiutandovi con un'aspirapolvere e non con una scopa, poiché quest'ultima lascerebbe una patina bianca. Dopo aver fatto ciò, raschiate con l'aiuto di un coltellino, le zone in cui lo stucco si è depositato maggiormente, raccogliendone tutti i residui già asciutti. L’operazione può sembrare leggermente lunga, ma ha il vantaggio di semplificare il successivo lavoro di finitura. Al termine, potrete completare la rimozione dello stucco procurandovi gli appositi prodotti a base acida pronti all'uso (ricordate sempre di scegliere i prodotti adatti al tipo di pavimento da pulire).

46

Potrete optare per quelli meno aggressivi, utili per la rimozione dello stucco cementizio dai pavimenti in pietra o altri materiali naturali, rispetto a quelli in ceramica che risultano essere molto più resistenti. Per le superfici delicate, potrete trovare in commercio dei prodotti pre-stuccatura che impediscono di trattenere i residui di stucco sulla superficie, favorendone così la pulizia finale. La soluzione disincrostante (che dovrete preparare attenendovi sempre alle dosi indicate sui flaconi), potrà essere stesa sul pavimento dopo un preliminare lavaggio con dell'acqua, risciacquando abbondantemente più volte a fine procedura.

Continua la lettura
56

Un ultimo metodo, utilizzato anche dai migliori professionisti del settore, è quello di miscelare un terzo di acido muriatico e due terzi di acqua, facendo molta attenzione all'aggressività della miscela poiché potrebbe creare danni alla pelle ed alle vie respiratorie. Indossate sempre dei guanti ed eventualmente una mascherina per proteggervi dalle esalazioni nocive. Il pavimento deve essere precedentemente bagnato con acqua, per inumidire le fughe ed evitare di intaccarle con l’acido. Infine, stendete la soluzione preparata e completate il lavoro con abbondanti risciacqui.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.