Come pulire le tegole di terracotta

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La casa è il luogo che abbiamo scelto per viverci un'intera vita, ma come in ogni cosa, anch'essa ha bisogno di attenzione e soprattutto di una manutenzione costante. Tra le mille cose da sistemare, come imbiancare le stanze o riparare gli infissi, spesso ci si dimentica di un elemento fondamentale della nostra abitazione, che non essendo tutti i giorni sotto gli occhi, passa inosservato: stiamo parlando del tetto e delle sue tegole. Esse non vanno mai trascurate poiché svolgono l'importante funzione di riparare da vento,acqua e neve la nostra abitazione. Sono sempre esposte alle intemperie invernali e autunnali. Vediamo allora, in questa guida, come pulire le tegole di terracotta.

25

Occorrente

  • idro pulitrice a batteria
  • spazzola di ferro
35

Accedere al tetto

Ci sono diversi modi per pulire le nostre tegole di terracotta, ma prima di tutto bisogna vedere come accedere al tetto. Se si possiede un abbaino sarà molto più sicuro e semplice, altrimenti sarà necessario posizionare una scala facendo molta attenzione. Dopo di che si deve coprire la grondaia affinché non si tappi. Ci sono diversi metodi per rimuovere il muschio e le eventuali foglie o aghi di pino dal tetto e si deve decidere quale adottare. Possiamo usare una buona idro pulitrice a batteria oppure armarci di spazzola di ferro.

45

Pulire le tegole con l'idro pulitrice

Assicuriamoci che l'idro pulitrice a nostra disposizione sia efficace e leggera per essere facilmente portata sul tetto, accertiamoci di averla riempita con l'acqua e di aver controllato che la batteria sia carica. Si può così iniziare a usare il getto del nostro attrezzo puntandolo dove si trovano i muschi e le foglie, sarà importante partire dal colmo del tetto verso la grondaia per far cadere lo sporco. Si avrà un ottimo lavoro in tempi brevi, ma bisognerà fare estrema attenzione nel momento in cui si dovrà riscendere avendo la superficie bagnata ed il maggior rischio di scivolare.

Continua la lettura
55

Usare la spazzola di ferro

Se non si possiede una idro pulitrice a batteria, bisogna adottare un altro metodo che richiede l'uso della spazzola di ferro, è un processo molto più lungo in cui si deve fare tutto a mano raschiando ogni singola tegola. Bisogna avere una buona dose di pazienza e risulterà comunque un ottimo lavoro, ma facendo prudenza a non graffiare o peggio rompere le delicate tegole. La terracotta è un materiale molto buono che resiste nel tempo ad acqua, ghiaccio e neve, ma che è molto fragile se colpito negli angoli o alle estremità, la sua rottura può provocare dei problemi di infiltrazioni. Queste tipologie di pulizie vanno effettuate ogni tre o quattro anni.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

Come montare le tegole fotovoltaiche

In tema di risparmio, un aiuto consiste viene fornito senza dubbio da un'oculata amministrazione della propria abitazione. Vengono infatti spesi molti soldi ogni mese in bollette. Si può però cercare di diminuire questo spreco con degli accorgimenti....
Esterni

Come pulire i pluviali in PVC

I pluviali sono degli elementi indispensabili sia da un punto di vista prettamente estetico che pratico. Infatti questi aiutano a fare in modo che la pioggia non si depositi sul tetto e proteggono la casa dal sole. Ma i pluviali necessitano comunque di...
Esterni

Come pulire le piastrelle del cortile

In casa si effettuano molti lavoretti per rendere la casa stessa confortevole, ma anche bella. Tra le pulizie che si fanno in casa, troviamo lavare per terra e pulire i vetri delle finestre. Ma anche pulire i sanitari. Oltre a dedicarsi della parte interna...
Esterni

Come pulire balconi e terrazzi con prodotti naturali

Con l'arrivo delle giornate soleggiate e calde, è consigliabile pulire il balcone e la terrazza in modo approfondito, prediligendo l'uso di prodotti naturali e non aggressivi per i pavimenti e la ringhiera. Nel corso di questo tutorial in particolare,...
Esterni

Come pulire il giardino di casa

Forse il giardino è l'angolo della casa più bello e gradevole, da vivere in modo particolare con la bella stagione, ma è proprio in estate che, a causa del caldo o delle ferie) può succedere che ci dimentichiamo del nostro piccolo polmone verde, che...
Esterni

Come pulire una staccionata estensibile in legno

Se per il vostro terrazzo o per il giardino avete optato per la posa di una staccionata in legno di tipo estensibile, sapete benissimo che per pulire la superficie non è affatto facile a causa del dislivello che si trova tra i vari listelli. Tuttavia...
Esterni

Come pulire i termosifoni in alluminio

La pulizia della casa è importantissima sotto l'aspetto visivo ed igienico. I vecchi termosifoni in ghisa erano difficili da pulire, anche perché si formava facilmente la ruggine. I termosifoni in alluminio sono molto più leggeri e delicati, ma allo...
Esterni

Come pulire i faretti da esterno

Illuminare, anche esternamente, la propria casa è molto importante se si vogliono svolgere attività all'aperto anche nelle ore serali. Non a caso, le soluzioni d'illuminazione sono molteplici anche in quanto ad estetica. I faretti da esterno, però,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.