Come pulire le tegole di cemento

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

I tetti sono la prima linea di difesa contro gli agenti esterni, inclusi pioggia, neve e sole, motivo per cui dovrebbero sempre essere mantenuti in condizioni ottimali. I tetti in tegole di cemento durano circa 50 anni, anche se la normale usura dovuta all'esposizione può ridurre la longevità di questi tetti. Il tetto in tegole di cemento non è solo una soluzione di copertura economica ma, anche un sistema molto resistente e sofisticato. Inoltre, la sua manutenzione è minima ed è generalmente limitata a grondaie, sfiati e pulizia periodica, ma il muschio e l'accumulo di sporcizia sono tra i più comuni fattori che ne possono ridurre l'efficacia. Tuttavia, anche se tegole di cemento sono progettate per durare a lungo, la loro manutenzione è molto importante per evitare problemi come le perdite e le infiltrazioni. Ancor di più, il loro mantenimento aiuta anche a preservare la colorazione delle piastrelle stesse, che è un fattore molto importante soprattutto dal punto di vista estetico. Vediamo allora come pulire le tegole di cemento.

26

Occorrente

  • Acqua
  • Candeggina
  • Spugna
  • Imbracatura di sicurezza
  • Occhiali protettivi
  • Detergenti per tetti
36

Applicare acqua e candeggina

Il problema più comune tegole in cemento è la crescita del muschio e del lichene. Entrambi sono attratti dall'umidità e quindi dovrebbero essere rimossi, non solo per proteggere le piastrelle stesse ma anche per ragioni estetiche. Eventuali alberi sporgenti devono essere tagliati e le tegole devono essere lavate con una soluzione composta da acqua e candeggina, che deve essere applicata utilizzando una spugna. Lasciare agire la soluzione per 30 minuti circa.

46

Risciacquare con l'acqua sotto pressione

Trascorso il tempo necessario, utilizzare l'acqua sotto pressione per risciacquare le tegole. L'acqua dovrebbe essere diretta dalla cima più alta del tetto, ad una distanza di un metro dell'area che si sta lavando e nella direzione del sistema di drenaggio del tetto. Utilizzare delle imbracature di sicurezza e degli occhiali protettivi per la propria protezione personale. Lavare il tetto in modo uniforme almeno due volte per rimuovere ogni traccia di candeggina.

Continua la lettura
56

Utilizzare detergenti per tetti

Se il metodo appena descritto non dovesse produrre risultati soddisfacenti, è possibile ricorrere all'utilizzo di prodotti chimici che assicurano un'efficiente processo di pulizia delle tegole in cemento. Si tratta di detergenti per tetti ad uso professionale a base di idrossido di sodio, che sono più sicuri, ecologici e altrettanto efficaci. Infine, una soluzione di cloro e acqua è un'altra opzione di pulizia efficace, che è anche più economica.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

Come installare le tegole marsigliesi

Le tegole marsigliesi devono la loro fama a un disegno realizzato e brevettato dai fratelli francesi Gilardoni nel 1841. Si trattava di un nuovo tipo di copertura per abitazioni dalla forma piana a doppio incastro, ovvero dotato di un incastro sia sul...
Esterni

Come decorare una scala di cemento

Se siete stanchi dell'aspetto gracile e scuro della vostra scala in cemento, potete applicare alcune decorazioni su di essa per aggiungere profondità e dimensione alla scala stessa. Ci sono tantissimi elementi decorativi che è possibile utilizzare su...
Esterni

Come costruire gradini in cemento

Se nel vostro giardino intendete realizzare una piccola scalinata, quindi con una serie di gradini, potete eseguire il lavoro senza alcuna esitazione, poiché non è affatto difficile, e basta soltanto che vi procuriate i materiali necessari ed usate...
Esterni

Come pulire balconi e terrazzi con prodotti naturali

Con l'arrivo delle giornate soleggiate e calde, è consigliabile pulire il balcone e la terrazza in modo approfondito, prediligendo l'uso di prodotti naturali e non aggressivi per i pavimenti e la ringhiera. Nel corso di questo tutorial in particolare,...
Esterni

Come pulire le piastrelle del cortile

In casa si effettuano molti lavoretti per rendere la casa stessa confortevole, ma anche bella. Tra le pulizie che si fanno in casa, troviamo lavare per terra e pulire i vetri delle finestre. Ma anche pulire i sanitari. Oltre a dedicarsi della parte interna...
Esterni

Come pulire il giardino di casa

Forse il giardino è l'angolo della casa più bello e gradevole, da vivere in modo particolare con la bella stagione, ma è proprio in estate che, a causa del caldo o delle ferie) può succedere che ci dimentichiamo del nostro piccolo polmone verde, che...
Esterni

Come pulire i termosifoni in alluminio

La pulizia della casa è importantissima sotto l'aspetto visivo ed igienico. I vecchi termosifoni in ghisa erano difficili da pulire, anche perché si formava facilmente la ruggine. I termosifoni in alluminio sono molto più leggeri e delicati, ma allo...
Esterni

Come pulire una staccionata estensibile in legno

Se per il vostro terrazzo o per il giardino avete optato per la posa di una staccionata in legno di tipo estensibile, sapete benissimo che per pulire la superficie non è affatto facile a causa del dislivello che si trova tra i vari listelli. Tuttavia...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.