Come pulire le scale di un condominio

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Mantenere un condominio pulito ed in ordine non è un impegno semplice da portare a termine. Infatti, spesso non si può contare su un servizio professionale, ad esempio quello offerto da una portineria oppure da una ditta delle pulizie. La maggior parte delle volte gli inquilini devono fare dei turni ed ognuno di loro ha il compito di pulire la parte esterna del condominio. In questo modo si possono pulire le scale e le piante del giardino. Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni utili consigli e delle corrette indicazioni su come è possibile pulire un condominio in maniera veloce e senza lavorare eccessivamente.

24

Verifica materiale delle scale

Prima di comprare i detersivi è fondamentale verificare di quale materiale sono composte le scale. Infatti, per poter ottenere una pulizia efficace è indispensabile l'utilizzo del giusto prodotto; quest'ultimo, come ben si sa, va scelto in base alla pavimentazione del condominio. È consigliabile evitare l'uso degli sgrassatori, anticalcare e la comune candeggina quando la superficie è di marmo.

34

Utilizzo del bicarbonato

La prima cosa da fare è quella di togliere la polvere da ogni gradino delle scale con la scopa. In questo modo nella fase successiva l’acqua non si sporcherà velocemente. Se i gradini esterni sono di marmo è opportuno utilizzare del bicarbonato ogni 15 giorni per togliere qualsiasi macchia di sporco. In questo caso bisogna adoperare un semplice straccio bagnato con una piccola quantità di acqua e pulire delicatamente la superficie. In seguito si deve aspettare una ventina di minuti prima di sciacquare abbondantemente. Con questo procedimento si riesce a pulire anche la porosità del marmo, rendendolo più bianco.

Continua la lettura
44

Utilizzo sapone di Marsiglia

Se il condominio ospita un gran numero di persone è consigliabile pulire il marmo in profondità con maggiore frequenza. In questo caso è opportuno utilizzare dell'acqua distillata all'interno della quale deve essere sciolto del sapone di Marsiglia. Quest'ultimo dà la possibilità di ottenere un risultato migliore rispetto a quello che si può avere utilizzando l'aceto. Inoltre, questo prodotto può anche danneggiare il marmo. Quando si devono rimuovere le macchie è possibile utilizzare del perossido di idrogeno. Bisogna strofinare con uno straccio e lasciare agire per circa 2 ore. Dopo questo lasso di tempo bisogna sciacquare con abbondante acqua. Si deve pulire il condominio a cadenza settimanale per renderlo più pulito ed igienico, specialmente se sono presenti dei bambini.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come risparmiare sulle spese condominiali

Chi vive in un condominio deve sostenere obbligatoriamente delle spese che, talvolta, sono anche abbastanza onerose. Per questo motivo qualche residente cerca di risparmiare il più possibile. Ma si può realmente risparmiare sulle spese condominiali?...
Arredamento

Come arredare una sala condominiale

Se abitate in una grande città, ma anche in quelle di medie dimensioni, è molto probabile che il vostro appartamento sia collocato all'interno di un condominio. Per condominio si intende appunto una struttura in cui ciascuno possiede uno o più appartamenti,...
Ristrutturazione

Come affrontare la presenza di amianto in un condominio

Di grande attualità, l'argomento della pericolosità dell'amianto torna ogni giorno a fare rumore. Nei condomini, nei magazzini, nelle casette di campagna o, peggio, nei locali aperti al pubblico. L'amianto è un materiale che potrebbe essere molto utile...
Ristrutturazione

Come ampliare un appartamento in condominio

Moltissime persone, quando acquistano una casa, un appartamento in condominio o una villetta, lo fanno in maniera definitiva, ovvero, calcolando una serie di "varie ed eventuali" prima di spendere una certa cifra. A volte capita, però, che nonostante...
Ristrutturazione

Come installare un ascensore

Molte abitazioni che si trovano in città e nelle zone limitrofe sono sprovviste di ascensore. Il motivo principale sta nel fatto che gli immobili risalgono agli anni precedenti l'entrata in vigore della normativa del 1989, volta all'eliminazione delle...
Economia Domestica

Come organizzare un'area ecologica di condominio

Se abitiamo in un condominio abbastanza grande come ad esempio un parco oppure ne svolgiamo la mansione di amministratore, possiamo proporre ad inquilini e proprietari di organizzare un'area ecologica atta a consentire ai bambini di giocare, agli anziani...
Economia Domestica

Condominio: come organizzare una riunione

Se abitiamo in un palazzo con più di quattro appartamenti, dovremo necessariamente informarci su come organizzare quel minimo di norme indispensabili ad affrontare la regolamentazione del condominio, soprattutto quando si tratta di convocare l'assemblea...
Pulizia della Casa

come pulire l'interno di un ascensore

Se abitate in una palazzina familiare o con pochi condomini e avete deciso di provvedere personalmente, magari a turno, alla pulizia delle scale e dell'ascensore, avete trovato un'ottima soluzione che permette di risparmiare più di qualche soldino. Infatti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.