Come pulire le porte in vetroresina

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

La vetroresina risulta un'ottima scelta per le porte e altri complementi d'arredo, perché è estremamente versatile, richiede una bassissima manutenzione e riesce ad ambientarsi alla perfezione in qualsiasi tipo di arredamento, sia moderno che in arte povera; inoltre è resistente e durevole nel tempo. La vetroresina è abbastanza semplice e veloce da pulire, non richiede di particolari strumenti e nella guida che segue vedremo insieme, in pochi passi, come fare.

27

Occorrente

  • Stracci di cotone, un panno di daino, una spugna non abrasiva e un pennello
  • Acqua
  • Sapone di Marsiglia liquido
  • Cera d'api
  • Acetone e detersivo per i piatti (solo per rimuovere macchie d'olio)
37

Eliminare la polvere

Iniziate a spolverare tutta la superficie della porta con uno straccio di cotone pulito ed asciutto, per eliminare la patina superficiale della polvere ed agevolare le operazioni successive; trattate anche le fessure, parti in cui la sporcizia si annida più facilmente. Per pulire gli interstizi, vi consiglio di utilizzare uno spazzolino oppure un pennello con setole morbide in modo da raggiungere agevolmente gli angoli.

47

Pulire la porta in vetroresina

Preparate una soluzione a base di due parti di acqua e una parte di sapone di Marsiglia liquido, agitate bene per miscelare i due ingredienti e aspettate qualche minuto. Spruzzate la soluzione sulla porta e con una spugnetta morbida e non abrasiva distribuite la miscela su tutta la superficie. Lasciate agire per qualche minuto, quindi sciacquate il tutto con la spugna imbevuta di acqua tiepida; asciugate la vetroresina con un panno pulito di cotone, con movimenti circolari per non lasciare aloni. Se preferite, potete sostituire al sapone di Marsiglia l'aceto, che serve a disinfettare il vetroresina e vi consiglio di aggiungere alla soluzione qualche goccia di essenza di Bergamotto per dare alla miscela un profumo piacevole.

Continua la lettura
57

Lucidare la porta in vetroresina

L'ultima operazione che dovete effettuare è quella della lucidatura. Mettete un po' di cera d'api su uno straccio e spalmatela sulla porta, senza graffiarla e con mano leggera. Togliete l'eccesso di prodotto con un panno di daino, che contribuirà a lucidare ulteriormente.

67

Pulire regolarmente la porta in vetroresina

L'acetone è un ottimo metodo per la rimozione delle macchie a base di olio sulla vetroresina. Mettete una piccola quantità di acetone su uno straccio e strofinate delicatamente sulla macchia. Una volta che la macchia sarà scomparsa, utilizzate uno straccio pulito imbevuto d'acqua e passatelo sulla superficie trattata. Un modo per evitare macchie sulle porte in vetro resina è eseguire una pulizia quotidiana solo con acqua. Riempite un secchio con acqua e aggiungete un po' di detersivo per i piatti; dopo aver applicato l'acqua saponata, sciacquate la spugna, passatela sulla porta, e utilizzate un asciugamano o un panno asciutto per asciugarla.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prima di iniziare l'intervento di pulizia, indossate dei guanti di gomma per proteggere le mani
  • Tutta l'opera di pulizia va ripetuta almeno una volta al mese, per mantenere l'infisso in ottime condizioni.
  • Pulire regolarmente eviterà molti problemi derivanti dall'accumulo di olio, sporco, grasso e polvere.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come pulire una vasca da bagno in vetroresina

Nonostante l'avvento delle docce che negli ultimi anni ha spopolato in tutto il mondo, la vasca da bagno rimane l'oggetto preferito di moltissime persone che desiderano lavarsi o anche solo rilassarsi la sera con un bel bagno caldo. La tecnologia ha fatto...
Ristrutturazione

Come smerigliare la vetroresina

Come vedremo nel corso di questa guida, con un po' di impegno e con un minimo di dimestichezza manuale, è possibile effettuare autonomamente un lavoro di smerigliatura della vetroresina, senza la necessità di avvalersi di un operaio specializzato nel...
Economia Domestica

Consigli per la scelta di una cabina doccia in vetroresina

Se per la nostra stanza da bagno abbiamo intenzione di montare una cabina doccia, ed intendiamo optare per quella in vetroresina, è importante valutare diversi fattori che ne determinano la praticità, la funzionalità e il design. In rifermento a ciò,...
Pulizia della Casa

Come pulire una cabina doccia in vetroresina

La pulizia di una cabina doccia in vetroresina può sembrare un compito arduo. Questo materiale, infatti, pur essendo forte e durevole, nel tempo raccoglie i depositi di schiuma di sapone e i minerali, che lo fanno apparire opaco e sporco. I detergenti...
Pulizia della Casa

Come pulire una vasca in vetroresina ingiallita

Oggi la maggior parte delle nostre vasche, anche idromassaggio, sono realizzare con un materiale innovativo chiamato vetroresina, una sorta di plastica rinforzata con fibre di vetro. Questo materiale ha permesso di sostituire l'uso della ceramica che...
Esterni

Come realizzare un laghetto da giardino con la vetroresina

Arricchire il proprio giardino con una ventata di freschezza e originalità, è possibile, senza spendere somme esose, utilizzando un po' di fantasia e buona volontà. Per dare più vitalità allo spazio esterno della tua casa, potrai realizzare un laghetto....
Ristrutturazione

Come impermeabilizzare un controsoffitto in legno

Se in casa o in ufficio avete realizzato un controsoffitto in legno ed intendete renderlo impermeabile, potete usare alcuni materiali che si rivelano molto funzionali. Nello specifico si tratta di vernici, stucchi e pannelli, questi ultimi di polistirolo...
Ristrutturazione

Come fare la manutenzione dell'arredo da giardino

L'arredo da giardino deve sempre essere in particolar modo curato e spesso funzionale, con operazioni di restauro e pulizia, perché in inverno i detriti si depositano molto frequentemente, ma anche pioggia, e terriccio. D'estate, invece, il sole tende...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.