Come pulire le porte con prodotti naturali

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

All'interno di questa guida, andremo a parlare di pulizia delle abitazioni. Nello specifico, ci dedicheremo alla pulizia delle porte. Andremo a rispondere a questa specifica domanda: come si possono pulire le porte attraverso l'utilizzo di prodotti naturali?
In ogni casa ci sono delle porte che durante la giornata vengono aperte spesso e comportano sempre dello sporco accumulato. Questo avviene soprattutto nella zona della maniglia, dove, dita unte dopo aver cucinato, o che si sono messe alla guida e poi entrano in casa, hanno accumulato dei batteri. Pulire le porte è molto importante, farlo con prodotti naturali ancora di più.

27

Occorrente

  • Pennello con setole morbide
  • Panno in microfibra
  • Panno in cotone
  • Carta di giornale
  • Bicarbonato
  • Limone
  • Carta assorbente
  • Olio d'oliva
37

Inizialmente bisognerà pensare a che tipo di porte dovremmo andare a pulire, ed in base a questo, agire. Bisogna seguire alcune operazioni prima di poterlo fare. Occorrerà, prima di tutto, andare a spolverarle in modo adeguato, in modo da prepararle alla rimozione dello sporco. Se si tratta di porte in legno intarsiato, bisogna procurarsi un pennellino con setole morbide e andare a sollevare la polvere nelle zone più intagliate, se si tratta invece di metallo o ferro battuto, basta un panno in microfibra asciutto e infine, se le porte sono di acciaio o vetro, si deve strofinare uno strofinaccio bagnato possibilmente in cotone. È preferibile mettere della carta di giornale sotto alle porte prima di cominciare a pulirle, così non si sporca l'ambiente circostante.

47

Arrivati a questo punto, dovremo entrare nel vivo dell'operazione di pulizia delle nostre porte attraverso l'utilizzo esclusivo di prodotti di carattere naturale. Per quanto riguarda le porte in ferro battuto, potreste utilizzare il limone, per esempio, che dovrete comunque diluire con acqua tiepida. Se le porte sono in vetro, basta utilizzare dell'aceto bianco e della carta assorbente o dei vecchi fogli di giornale che possibilmente siano riciclati come quelli di un quotidiano per esempio, perché sono più morbidi. Infine le porte in legno: più complesso il loro discorso perché occorrono prodotti specifici al fine di non rovinarne il materiale.

Continua la lettura
57

Per lucidare la maniglia e la serratura è sufficiente usare i prodotti naturali ed effettuare le operazioni descritte nel passo 2, con la variante di sostituire il panno a batuffoli di cotone, con eccezione del ferro battuto, del legno lavorato e delle maniglie in ottone. Questi materiali si possono lucidare se passati con delle gocce di olio d'oliva lasciate sgocciolare, per poi essere risciacquate per più volte con acqua fredda e asciugate con un panno di cotone.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non usate mai il limone o il bicarbonato per pulire le porte in legno, rischiereste di togliere lucidità al materiale.
  • Se il pennello ha setole dure, va lasciato in acqua tiepida per 30 minuti per farle ammorbidire.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

5 consigli per la cura del ferro battuto

Il ferro battuto è un materiale molto decorativo e pregiato, perché presuppone la perizia di un lavoro artigianale che gli dia la forma voluta e lo adatti alle funzioni più varie. Molto utilizzato soprattutto in passato, è ancora oggi presente nelle...
Arredamento

Come Scegliere Oggetti Di Ferro Battuto Italiano

La conoscenza del ferro risale a tempi molto antichi, già in epoche molto remote gli Etruschi lavoravano il ferro in rudimentali forni a legna. Con la rivoluzione industriale la metallurgia si è incrementata enormemente e così tra la fine dell'ottocento...
Arredamento

Come scegliere un tavolo in ferro battuto

Quando si tratta si arredare la casa, occorre fare scelte mirate oer ogni singolo ambiente. Un'organizzazione di questo tipo si adatta anche all'attività che si svolge. Se ad esempio di tratta di uno studio privato, occorre pensare ad un arredamento...
Arredamento

Come scegliere un paravento in ferro battuto

Il ferro battuto oltre ad essere un materiale resistente e durevole nel tempo, dona anche un effetto di eleganza all'interno di una casa, di un ufficio o di quant'altro si voglia arredare. Il ferro battuto viene lavorato da professionisti che creano cornici...
Arredamento

5 validi motivi per scegliere il ferro battuto

Il ferro battuto prende il nome dal tipo di lavorazione usata per modellarlo. In origine era un tipo di acciaio con basso contenuto di carbonio. Questa composizione rendeva il materiale molto duttile, facile da lavorare. Questa peculiarità ha largo uso...
Arredamento

Come arredare con mobili in ferro battuto

I mobili in ferro battuto senza dubbio possiedono un fascino molto particolare, ci riconducono ad epoche passate in cui il ferro battuto, in accoppiamento talvolta al legno o al bambù, veniva utilizzato per realizzare letti, librerie, poltrone, lampadari...
Ristrutturazione

Come scegliere le ringhiere in ferro battuto

Quando si deve selezionare una ringhiera per il terrazzo, si hanno numerose opzioni da considerare. Il legno rappresenta uno dei materiali più adoperati per le ringhiere tradizionali. Le alternative vinile o alluminio (più economiche) sono capaci di...
Pulizia della Casa

Come pulire le sedie in ferro battuto

Le sedie in ferro battuto sono dei complementi d'arredo indicati soprattutto per le case con un arredamento in arte povera oppure in stile classico, poiché conferiscono più importanza all'arredamento. In genere per pulire questo tipo di sedie esistono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.