Come pulire le piastrelle in pietra lavica smaltata

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

La pietra lavica è un prodotto al quanto poroso, proveniente propriamente dell'effusione della lava fuoriuscita dai crateri di un vulcano. Si tratta di un prodotto dalle caratteristiche meccaniche abbastanza forti, ma tendente a rovinarsi in termini di macchie. Questa pietra infatti viene utilizzata molto per superfici e rivestimenti di esterni, anche smaltata per prodotti interni, come piani di lavoro della cucina e tavoli, opportunamente decorati come da tradizione. Nella guida vedremo quindi come pulire le piastrelle in pietra lavica smaltata.

27

Occorrente

  • Bicarbonato di sodio
  • Salone di casa o con ph neutro
  • Acqua
  • Panno morbido
37

Il prodotto

La pietra lavica anche se resistente bisogna saperla trattare in fase di pulizia, anche da smaltata. Con il prodotto sbagliato si rischia di danneggiare lo smalto presente, mancando quindi di qualità del prodotto. Spesso questo viene causato da panni poco adeguati, ma soprattutto da prodotti chimici particolarmente dannosi per le superfici smaltate, riducendone quindi di qualità. L'ideale sarebbe quindi realizzare dei prodotti di pulizia e dei detergenti del tutto naturali, con prodotti che possono essere tranquillamente reperibili e ad un costo praticamente irrisorio. In un secchio versare quindi tre litri di acqua ed aggiungere qualche cucchiaio di bicarbonato di sodio e dopo del sapone. Questo deve essere di quello fatto in casa: nel caso in cui non se ne possiede uno allora si può acquistare un prodotto dal ph neutro. In questo modo il detergente che verrà preparato è privo di qualsiasi corrosione.

47

La pulizia

Eseguito il prodotto fatto in casa, sicuramente più leggero di uno ricco di sostanze chimiche dannose e corrosivo su tali superfici, procedere alla dovuta pulizia. Quindi bagnare un panno, prestando attenzione che sia morbido e privo di grana dura che possa rovinare la superficie, e procedere alla pulizia, eseguendo dei movimenti energici ed orari. Proseguire su tutte le parti in modo tale che siano ben pulite.

Continua la lettura
57

L'acqua

Non appena queste risulteranno ben pulite bisogna pensare a sciaquarle. Questo serve per evitare la presenza di aloni di sapone che si possono notare in controluce, divenendo antiestetici come se fosse del calcare che permane. Quindi sciacquare il panno in abbondante acqua e passarlo adeguatamente su tutti i piani precedentemente puliti. Per evitare la presenza di macchie ed aloni procedere a passare il panno asciutto, asciugando tutta l'acqua presente sulla superficie. In questo modo si sarà ottenuta una buona pulizia dei piani in pietra lavica smaltata.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prestare attenzione alle superfici smaltate a colori
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come pulire le padelle in pietra lavica

Le padelle, i caratteristici e famosi utensili sui quali cuocere cibi, possono essere composte di diversi materiali. Uno dei più particolari è senza dubbio quello composto di pietra lavica. Le padelle fatte di questi materiali si contraddistinguono...
Pulizia della Casa

Come pulire la griglia smaltata della stufa a gas

In inverno, chi dispone di una stufa a gas e non dei classici caloriferi, deve pulire con regolarità, almeno una volta a settimana, la griglia smaltata dell'apparecchio poiché, qualora si sporcasse troppo con la cenere, il calore non riuscirebbe a filtrare...
Pulizia della Casa

Come pulire la pietra serena

La pietra serena è una pietra naturale di origine arenaria, proveniente dalla Toscana. Anticamente è stato il materiale più utilizzato nell'architettura rinascimentale fiorentina, ma tutt'oggi questa pietra è ampiamente usata sia per uso interno che...
Pulizia della Casa

Come pulire un terrazzo con piastrelle di ciottoli

Fra le diverse pavimentazioni che si possono scegliere per un terrazzo, quella realizzata con piastrelle di ciottoli è senza dubbio una delle più belle dal punto di vista estetico, soprattutto quando si vuole imprimere un vago stile rustico alla propria...
Pulizia della Casa

Come pulire lo stucco tra le piastrelle

Quando si eseguono dei lavori in casa, accade spesso che dopo la posa di nuove piastrelle, rimangano tracce di stucco, ed è necessario pulire accuratamente per eliminarne ogni traccia presente sulla superficie del pavimento appena finito. L’operazione...
Pulizia della Casa

Come pulire una padella in pietra

La pentola è un recipiente adatto a cuocere cibi; generalmente è di forma circolare, ovale oppure quadrata con angoli arrotondati ed ha alle estremità uno o più manici. Può essere costruita in metallo, ferro, acciaio inox, ghisa, alluminio, rame,...
Pulizia della Casa

Come pulire il forno a pietra

Quante volte ci sarà capitato di cimentarci nella preparazione di un buon pane fatto in casa o di una squisita pizza cuocendo il tutto nel nostro forno a pietra che abbiamo in campagna. Tuttavia per un funzionamento corretto è importante dedicarci ad...
Pulizia della Casa

Come pulire le piastrelle del camino

Pulire le piastrelle del camino, è sicuramente un lavoro molto impegnativo che richiede abbastanza tempo. Le piastrelle particolarmente strutturate e/o in rilievo, risultano essere difficili da pulire e richiedono una pulizia molto più frequente. A...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.