Come pulire le pentole in coccio

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Le pentole in coccio hanno sempre avuto un loro fascino, sono utensili antichi ma con i loro vantaggi! Infatti queste pentole mantengono il calore anche dopo che il fuoco viene spento, assicurando una cottura dolce ed omogenea perfetta per i piatti che richiedono una lunga cottura come sughi, risotti, arrosti e via dicendo.
La manutenzione di questo materiale è un po' diversa da quella del metallo, non per questo è più problematica o comunque difficile da effettuare! Leggete i prossimi passi per vedere come pulire le pentole in coccio.

28

Occorrente

  • Pentola di terracotta
  • Acqua
  • Sale fino
  • Aceto
  • Aglio
38

C'è da dire che all'acquisto di una pentola di questo tipo bisogna svolgere alcune operazioni preliminari: la terracotta appena uscita dalla fabbrica infatti è ancora fragile, è stata trattata ad altissime temperature e quindi è secca.
Quello che dovrete fare è molto semplice, basterà mettere la pentola in acqua fredda per 24 ore in modo da reidratare la terracotta. Una volta reidratata lasciate la vostra pentola ad asciugare all'aria aperta, posizionatela con il fondo verso l'alto ma lasciando che la bocca della pentola sia libera di fare evaporare l'acqua all'interno.

48

A questo punto bisogna impermeabilizzare la pentola. Vi chiederete se siano necessari prodotti chimici o smalti vari... Nulla di tutto questo! Tutto quello che dovrete fare è semplicemente prendere uno spicchio d'aglio e strofinarlo sulla superficie di cottura. In questo modo l'aglio ostruirà i microfori della terracotta impedendo al cibo cucinato di depositarvisi.
Adesso basta lasciare che la pentola si asciughi e una volta asciugata lavarla con acqua e sapone.
La pentola è pronta all'uso!

Continua la lettura
58

Per quanto riguarda la cottura bisogna avere una piccola accortezza, ovvero utilizzare uno spargifiamma. Lo spargifiamma ha il compito di fare in modo che il calore non si concentri in un solo punto. Se così fosse infatti si rischierebbe di fare attaccare il cibo al fondo della pentola o, nel peggiore dei casi, bruciarlo!

68

A questo punto avrete utilizzato la vostra pentola e dovrete pulirla. Ancora una volta utilizzeremo prodotti naturali e non chimici: aceto e sale fino. Preparate una soluzione acquosa con questi ingredienti e strofinate per bene la pentola di coccia, sarà subito pronta ad un nuovo utilizzo!
Ovviamente potete utilizzare anche un normale detersivo per piatti, ricordatevi solo di utilizzare spugnette antigraffio in quanto la terracotta, specie se smaltata, potrebbe graffiarsi.
L'ultimo avvertimento è quello di preferire i mestoli in legno a quelli in ferro e di non aggiungere alimenti freddi durante la cottura, in quanto lo sbalzo di temperatura potrebbe causare fratture nel coccio.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Alcune pentole di terracotta non necessitano l'utilizzo di uno spargifiamma, informatevi sempre con il produttore!
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come lavare a mano le pentole

È sempre più ampia la diffusione di elettrodomestici tecnologicamente avanzati per le pulizie di casa. Sono un aiuto non da poco, poiché permettono di ottimizzare al meglio i tempi. Inoltre, permettono di fare meno fatica nelle faccende domestiche....
Pulizia della Casa

Macchie ostinate sulle pentole: consigli

A volte per lavare e igienizzare pentole e padelle non basta il semplice detersivo per piatti, togliere le macchie ostinate risulta una cosa difficilissima e i prodotti costosi non sempre riescono a risolvere il problema.Qui di seguito vi proponiamo alcuni...
Pulizia della Casa

Come pulire una padella in pietra

La pentola è un recipiente adatto a cuocere cibi; generalmente è di forma circolare, ovale oppure quadrata con angoli arrotondati ed ha alle estremità uno o più manici. Può essere costruita in metallo, ferro, acciaio inox, ghisa, alluminio, rame,...
Pulizia della Casa

Come Lavare I Piatti In Modo Veloce Ed Efficace

Uno dei primi mestieri casalinghi che impariamo sin dalla giovane età è quello di lavare i piatti, perché si tratta di un'esigenza quotidiana, per tenere la cucina in ordine e pulita, con le stoviglie pronte per essere utilizzate al prossimo pasto....
Pulizia della Casa

Come orientarsi nella scelta delle pentole

Per cucinare non è sufficiente solo il talento del cuoco, insieme ad una buona ricetta. Servono anche gli strumenti giusti. Tra questi i più importanti sono sicuramente le pentole, che non sono certamente tutte uguali. Anzi differiscono in dimensioni,...
Pulizia della Casa

Come pulire i vasi di coccio

Sono in molti ad amare i vasi di coccio, questi splendidi vasi rendono la propria abitazione elegante da un punto di vista artistico, donando anche un tocco esemplare di antico. Questi vasi, però, se non puliti bene, rischiano di perdere la loro bellezza...
Pulizia della Casa

Come pulire le pentole di terracotta

Le pentole in terracotta hanno da sempre avuto un certo fascino: la terracotta, infatti, è un materiale diffuso fin dai tempi più remoti e fu proprio il materiale che costituì le prime pentole per cucinare. Sono considerate le migliori non solo per...
Pulizia della Casa

Come rimuovere il riso bruciato dalle pentole

Molto spesso in cucina capita che il cibo si attacca sul fondo delle pentole e si brucia, per cui rimuoverlo risulta piuttosto difficile. In tal caso, bisogna prestare attenzione per evitare di creare graffi alle pentole e quindi fargli perdere la patina...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.