Come pulire le pantole di rame

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Chi ha la passione per la cucina conosce le qualità delle pentole in rame. Esse sono più "calde" dell'acciaio, cioè hanno una capacità termica molto più elevata e sono un ottimo conduttore. Nelle pentole di rame il calore si diffonde uniformemente ed i cibi si cuociono ovunque allo stesso modo.
Molto adatte alle lunghe cotture (ragù, stracotti ecc.) non fanno attaccare i cibi al fondo e fanno risparmiare sui costi del gas. In questo tutorial si spiega come pulire le pantole di rame per avere ottime prestazioni in cucina.

25

Nozioni generali

I grandi ristoranti sono soliti usare pentole di rame; in questo modo il calore si distribuisce e non influisce sulle proprietà organolettiche delle pietanze. Le pentole di rame, fino alla metà del secolo scorso erano utilizzate in quasi tutte le cucine. Oggi sono state, quasi completamente, sostituite da quelle in acciaio in quanto più economiche, più pratiche da utilizzare e da pulire. Infatti, il rame e difficile pulirlo perché tende ad ossidarsi. Vediamo ora come è fatta una pentola di rame. Generalmente l'esterno è composto da rame, all'interno è presente una pellicola di stagno, per evitare il contatto diretto dei cibi con il metallo. Questo è fondamentale in quanto il rame è tossico per la salute (può causare malattie al fegato); bisogna evitare che i residui di corrosione causata da cibi acidi si sciolgono negli altri alimenti e poi sono ingeriti.

35

Usare aceto e sale

Quando si puliscono le pentole di rame bisogna tener presente questa duplice composizione.
Per l'esterno possiamo utilizzare diversi metodi. Se puliamo pentole inutilizzate da anni e ci sono incrostazioni e zone di bruciato è opportuno lavare prima l'esterno con acqua caldissima e soda caustica, poi risciacquare e fare asciugare. In seguito facciamo un secondo lavaggio con una soluzione di aceto e sale grosso; bisogna strofinare con una spugnetta non abrasiva sul rame e poi risciacquare con acqua tiepida e asciugare. Il rame si può pulire anche con passata di pomodoro o bicarbonato e succo di limone; occorre strofinare con una spugna e fare un risciacquo sotto acqua corrente. Poi, si passa alla lucidatura che si effettua con i normali lucidanti che si trovano in commercio o con metodi naturali.

Continua la lettura
45

Detergere la parte interna

L'interno se è in buone condizioni si può lavare con acqua tiepida e detergente, come una qualsiasi altra pentola. Bisogna, però, fare attenzione a non utilizzare detergenti troppo aggressivi o spugnette abrasive che possono rovinare la patina di stagno. A proposito di quest'ultima è opportuno valutare se si presenta integra o meno. Se non è integra è preferibile rivolgersi ad artigiani specializzati per la stagnatura. Per l'interno va bene il lavaggio con acqua tiepida e aceto.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come pulire pentole e stoviglie senza sforzo

Quante donne si trovano, a fine giornata, con la cucina piena di pentole e stoviglie da lavare?! E poco importa possedere una lavastoviglie oppure no perché non tutti gli "utensili" comunemente impiegati in cucina possono essere lavati in modo "automatizzato"....
Pulizia della Casa

Come lucidare le pentole d'acciaio

Le pentole di acciaio, sono da sempre considerate la miglior scelta per cucinare alimenti in modo sano e genuino. L'importante è che queste, vengano trattate con cura evitando di realizzare graffi sulla superficie. Inoltre la composizione particolare,...
Pulizia della Casa

Come lavare una pentola in rame bruciata

In realtà, oggi le pentole in rame vengono poco usate. In genere queste pentole si trovano come ornamenti nei locali dallo stile rustico o nelle cucine che vogliono dare un tocco personale all'ambiente. Qualcuno però, utilizza ancora queste pentole...
Economia Domestica

Come usare le pentole di coccio

Le pentole di coccio fanno parte della nostra tradizione culinaria, per anni sostituite dalle pentole in acciaio inox. Ultimamente capita di vedere le pentole di coccio in cucina, non esposte, ma sui fornelli accesi. Diverse sono le motivazioni che giustificano...
Pulizia della Casa

Come pulire le pentole antiaderenti

In cucina si utilizzano molteplici accessori per cucinare. Gli accessori più utilizzati oltre che piatti, bicchieri e posate, sono le pentole. Questo perché è l'accessorio che serve per cucinare le pietanze. Quando dobbiamo pulire le pentole antiaderenti,...
Economia Domestica

Come mantenere al meglio le pentole di alluminio

Le pentole di alluminio sono tra gli utensili da cucina da privilegiare per le sue qualità, al tempo stesso però bisogna fare molta attenzione durante l'uso soprattutto per la prima volta. Nella seguente guida sarà spiegato come mantenere al meglio...
Economia Domestica

Come scegliere le pentole

Per nutrirsi in maniera salutare non basta solamente scegliere alimenti biologi, ma è assolutamente necessario saper anche scegliere il pentolame giusto per la cottura del nostro cibo. In commercio si trovano pentole di diversi tipi e materiali, però...
Pulizia della Casa

Come lavare le pentole di ghisa

La pulizia delle pentole di ghisa è molto semplice e facile da eseguire. E’ importante lavare le padelle con la massima cura e la massima attenzione, in quanto la ghisa, è un metallo che se non viene pulito correttamente, tende ad arrugginirsi. In...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.