Come pulire le padelle di ferro

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Le padelle di ferro sono particolarmente adatte per rosolare e grigliare qualsiasi tipo di carne o pesce, per scottare le verdure e per friggere gli alimenti. Esse non rilasciano sostanze nocive all’organismo, non inquinano l’ambiente e non si usurano con il tempo. Le padelle di ferro immagazzinano molto calore e lo conservano per cui si riesce a risparmiare combustibile o energia; inoltre, si prestano particolarmente alle cotture lunghe. Esse sono abbastanza pesanti per cui sono difficili da maneggiare da sollevare quando sono piene. Per la manutenzione bisogna avere una certa accortezza. Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni utili consigli e delle corrette indicazioni su come è possibile pulire le padelle di ferro.

24

Pulizia con il detersivo

È opportuno sapere che il nemico principale di una padella in ferro è sicuramente la ruggine per cui non bisogna lavarla mai con l’acqua, fatta eccezione per il primo trattamento. Se si ha appena comprato la padella prima di utilizzarla bisogna immergerla in un capiente catino con acqua calda e un cucchiaio di detersivo per i piatti. Poi, si lascia in posa per circa 10 minuti; dopo questo lasso di tempo si deve lavare accuratamente con una spugnetta per piatti, sciacquarla ed asciugarla.

34

Pulizia con l'olio

Sulla superficie della padella si può cospargere uno strato d'olio di semi ed in seguito si stende con della carta cucina. Successivamente si mette la padella in forno ad una temperatura di 200°C. Poi, si aspetta fino a quando la padella non raggiunge una colorazione grigia, tendente al blu. La padella di ferro teme gli sbalzi di temperatura per cui non è consigliabile inserirla nel forno già caldo; inoltre, è consigliabile farla raffreddare all’interno del forno stesso.

Continua la lettura
44

Pulizia con il sale

Per la pulizia quotidiana bisogna prima eliminare i residui di cibo con della carta da cucina oppure con una spatola. Successivamente si mette la padella sul fornello e si versa una manciata di sale fino ed una di sale grosso. Poi, si fa scaldare a fuoco moderato e si strofina con la carta per eliminare eventuali residui. Il sale oltre a pulire ha anche un’importante azione battericida; infatti, previene le muffe ed allontana gli odori. È opportuno far raffreddare il sale prima di gettarlo ed ungere di nuovo la padella con uno strato di olio di semi. Se si presentano problemi di ruggine si può rimuovere con una paglietta. Si inumidisce la parte interessata con un panno e quando è asciutta si passa l’olio di semi sull’intera superficie.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come disincrostare pentole e padelle

Alla fine di ogni pasto che consumiamo, ci ritroviamo le stoviglie da lavare. In particolare le pentole e le padelle sono soggette a incrostazioni che talvolta sono difficili da rimuovere con un solo lavaggio. In questi casi, il comune detersivo per piatti...
Economia Domestica

Come usare le padelle in pietra

Per cuocere al meglio i cibi, la pietra è un materiale davvero perfetto. Molte padelle in commercio sono difatti disponibili in questo materiale che resiste alle alte temperature. Una buona padella in pietra consente di portare a termine una cottura...
Pulizia della Casa

Come pulire le padelle e le pentole annerite

Gentili lettori, all'interno della guida che seguirà andremo a parlare di pentole e di padelle. Nello specifico, in questo caso, ci addentreremo nel tema inerente alle modalità di pulizia delle stesse.Come si fa a pulire le padelle e le pentole che...
Pulizia della Casa

Come pulire le padelle in ghisa

La ghisa è una lega ferro-carbonio; materiale perfetto sia per la cottura alla piastra, sia per zuppe e stufati perché trattiene il calore e lo diffonde lentamente, distribuendolo in modo omogeneo. C'è da dire che la ghisa smaltata trattiene abbastanza...
Pulizia della Casa

Trucchi per pulire le padelle

Le padelle sono degli strumenti che fanno parte ormai della vita quotidiana, e sono utilizzati in cucina. Questi utensili hanno subito numerose modifiche durante gli anni, a tal punto da poter cambiare metodo di riscaldamento, cioè passando dal fuoco...
Pulizia della Casa

Come pulire le padelle di teflon

Il teflon, conosciuto anche come politetrafluoroetilene o PTFE, è diventato il nome comune per pentole e padelle antiaderenti. È considerato l'unica sostanza grazie alla quale il cibo non si attacca e richiede pochissimo lubrificante. Qualche cura supplementare...
Economia Domestica

Come sistemare le pentole in cucina

Gli amanti della cucina, non solo del mangiare ma anche del cucinare, sanno bene che ogni piatto necessita delle rispettive pentole per poterlo cucinare e ottenere buoni risultati. Ma nell'ambito culinario esistono tantissime tipologie di padelle e pentole,...
Pulizia della Casa

Come pulire una padella in ghisa

In cucina si possono utilizzare pentole e padelle antiaderenti di ultima generazione. Queste padelle, possono essere di: ceramica, acciaio o di altro materiale. Esistono anche delle padelle in ghisa, cioè, quelle molto pesanti. Le padelle in ghisa, però,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.