Come Pulire L'Avorio

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

L'avorio è un materiale il cui commercio è illegale, oggigiorno, in quanto viene ricavato dalle zanne degli elefanti. L'avorio è stato usato molto nel passato e può capitare di avere degli oggetti in avorio e chiedesi come devono essere puliti. I vecchi pianoforti, per esempio, erano spesso formati da tasti in avorio. È assolutamente indispensabile sapere che l'avorio è un tipo di materiale molto bello, ma anche molto delicato da pulire, e ha la tendenza a ingiallire. A tale proposito, nei passi successivi di questa guida andremo a vedere nel dettaglio diversi metodi per Pulire L'Avorio, andando a ridonargli la sua tinta naturale.

26

Occorrente

  • Panno morbido
  • Bianco di Spagna
  • Trementina
  • Spazzola con setole morbide
  • Acqua ossigenata
  • Alcol canforato
  • Succo di limone e sale
  • Polvere abrasiava
  • Bicarbonato di soda
  • Sapone di marsiglia
36

Se il tuo problema è l'avorio ingiallito, in questo caso lo potrai tranquillamente sbiancare utilizzando dell'acqua ossigenata, oppure grazie all'aiuto dell'alcol canforato o, ancora, attraverso l'utilizzo di acqua distillata, nella quale dovrai versare del sapone di Marsiglia oppure dell'essenza di trementina. Una valida alternativa è rappresentata anche dal bianco di Spagna impastato con acqua. Lavate dunque gli oggetti in acqua calda in cui avrete fatto sciogliere del bicarbonato di soda (10%). Se gli oggetti sono molto ingialliti, lasciateli a bagno in acqua ossigenata a 12 volumi per circa una mezz'ora oppure, in essenza di trementina, per circa 15 minuti. Metteteli successivamente al sole per tre giorni circa.

46

Potete altrimenti andare a immergere l'avorio dentro a del latte, oppure semplicemente strofinarlo con del cotone imbevuto di acqua ossigenata, in maniera tale da riuscire a ottenere il medesimo precedente effetto sbiancante. Un vecchio metodo consiste, invece, nel fare all'avorio un bagno di allume: si tratta di un prodotto utilizzato come mordente quando si fanno delle tinture. Se avete pazienza, strofinate il vostro pezzo d'avorio con un po' di polvere abrasiva inumidita, quindi mettetelo sotto una campana di vetro esposta in pieno sole: in capo a qualche ora, l'avorio avrà riacquistato la sua colorazione originale. Invece, per andare a pulire semplicemente senza che sia necessario andare a schiarire, realizzate una pasta con un po' di bianco di Spagna e di alcool da bruciare. Passate quindi una spazzola, che abbia delle setole belle morbide e flessibili, e terminate lucidando con uno straccio morbido.

Continua la lettura
56

Inoltre, è importante sapere che anche il succo di limone mescolato con del sale può essere utilizzato come smacchiante. Ti sarai sicuramente accorto che anche gli oggetti in avorio antico tendono a screpolarsi facilmente e, per ovviare a questo problema potete fare un impasto utilizzando una finissima segatura di legno e del succo di limone. A questo punto posate l'impasto sull'oggetto in avorio e aspettate che la segatura asciughi. Spazzolate quindi l'avorio con una spazzola morbida e lucidate con pelle di camoscio.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

5 metodi naturali per pulire l'avorio

L'avorio è uno dei materiali naturali più pregiati e ormai introvabile (fortunatamente), poiché da un po' di anni, si è deciso di combattere incisivamente i bracconieri che per recuperarlo dalle zanne di elefanti e rinoceronti, ne uccidevano tantissimi,...
Arredamento

Come arredare casa con l'avorio

Arredare la propria casa costituisce un momento fondamentale in cui è possibile esprimere la propria creatività, il proprio gusto e attitudine a dare a tutti gli ambiente un tocco personale, in modo che possa riflettere la personalità di chi li abita....
Economia Domestica

Come apparecchiare la tavola in stile inglese

Come vedremo di seguito, apparecchiare la tavola adottando uno stile fantasioso e originale come quello inglese è semplice ed economico, è sufficiente adottare i colori giusti e gli accessori capaci di stupire i nostri ospiti, senza particolari difficoltà....
Arredamento

Come arredare un bagno senza finestre

Come vedremo nei pochi passi di questo tutorial dedicato all'arredamento della casa, arredare un bagno cieco, ovvero un bagno privo di finestre e di aperture, è semplice e veloce, basta seguire una serie di accorgimenti apparentemente banali che consentono...
Ristrutturazione

Come costruire un tramezzo in cartongesso

Hai bisogno di una camera da letto, bagno in camera o ufficio domestico extra? L'opzione più facile ed economica per risolvere il problema sta nel costruire un tramezzo in cartongesso. Un tramezzo in cartongesso a muro comprende un telaio di legno o...
Arredamento

Shabby chic: 5 trucchi per trasformare la casa

Lo stile shabby chic è una linea che prevede arredi e accessori decisamente trasandati, ma romantici e pratici. Se amate questo particolare stile, potrete utilizzarlo per il vostro appartamento. Naturalmente, la scelta più veloce e facile risulta essere...
Arredamento

Come arredare la cucina in stile inglese

La cucina rappresenta l'anima della casa, poiché al suo interno si trascorre molto tempo durante la giornata per preparare i pasti da condividere con tutta la famiglia. L'arredamento di questa stanza risulta quindi estremamente importante, poiché ci...
Arredamento

Casa: come arredare con il bianco

Il bianco è la tonalità neutra molto indicata per decorare e arredare gli interni di una casa. Questo colore dona all'ambiente ed alle persone un senso di serenità e calma. Molto spesso è utilizzato dagli arredatori per ristabilire un ottimo equilibrio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.