Come pulire la piastra di un focolare a legna

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

La piastra in ghisa di un focolare a legna ha bisogno di essere pulita regolarmente dopo ogni uso che ha portato umidità o sporcizia alla piastra. È buona norma pulire la piastra quando è ancora tiepida, così facendo tutta l'umidità scompare per evaporazione e non si creano macchie di ruggine. Deve essere assolutamente evitata la pulizia con acqua, con la cucina fredda. Inoltre, è fondamentale accertarsi che i tagli di dilatazione e la forma tra la piastra e il telaio non vengano ostruiti in alcun modo, da sporcizia o residui di altre lavorazioni, altrimenti la piastra potrebbe subire delle deformazioni anche permanenti. Le piastre sono tutte trattate con olio (non acido) anti corrosione. Con l'utilizzo quotidiano viene a poco a poco eliminato e, di conseguenza, in seguito a contatto prolungato con acqua, possono comparire piccole macchie rugginose. In questo caso, è sufficiente ripassare con uno straccio imbevuto di olio non acido. In questa semplice e veloce guida ti spiegherò, nella maniera più chiara e comprensibile possibile, come pulire correttamente la piastra di un focolare a legna.

25

Occorrente

  • Focolare a legna
  • Carta assorbente
  • Spugnetta ruvida
  • Crema per la pulizia
  • Olio per la pulizia
35

Importantissimo prima di iniziare, attendi sempre che il focolare sia completamente spento. Prendi alcuni fogli di carta assorbente, quella dei rotoli da cucina, e passala sopra la piastra vigorosamente. Questo primo passaggio rimuove polvere e residui più superficiali. Successivamente procurati una spugnetta ruvida e versa un po' della crema per la pulizia che ti è stata data al momento per l'acquisto e inizia a passarla sulla piastra.

45

Strofina bene nei punti più sporchi, ad esempio dove è caduto dell'olio, e non avere fretta. Detergi un pezzetto di piastra alla volta, sempre con la spugnetta e una noce di crema. Quando avrai steso la crema sull'intera superficie della piastra, risciacqua la spugna sotto l'acqua e falla asciugare. Adesso prendi alcuni fogli di carta assorbente e togli, senza aggiungere acqua, tutti i residui di crema dalla piastra. Se hai pulito bene i residui saranno rossicci e la piastra tornerà color nero-grigio.

Continua la lettura
55

Prendi quindi l'olio e versane qualche goccia sulla carta assorbente. Passa la carta sulla piastra e lucidala per bene e sui bordi, ricordando che questi ultimi sono maggiormente delicati perché costituiti da un altro materiale rispetto alla piastra. Asciuga l'olio con la carta assorbente e attendi qualche minuto perché il tutto asciughi completamente. Quando accenderai il focolare dopo la pulizia, può verificarsi che la piastra rilasci del fumo: in questo caso apri le finestre e attendi che esaurisca i residui ancora presenti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come pulire una caldaia a legna

Una caldaia a legna necessita di pulizia almeno una volta al mese. Questa si può riempire con molta facilità di fuliggine e di pezzi di legno che non sono completamente bruciati, creando un potenziale pericolo di incendio, oltre al riscaldamento inefficiente....
Pulizia della Casa

Come pulire i vetri temperati delle stufe a legna

Le stufe a legna si trovano molto facilmente nelle case di campagna, o nelle zone in genere che si trovano ad alte latitudini, e che quindi presentano inverni particolarmente freddi. Queste, infatti, com'è noto, riscaldano l'ambiente abbastanza in fretta...
Pulizia della Casa

Come pulire un forno a legna

L'intramontabile fascino del forno a legna, mantiene intatto ancora oggi tutto il fascino e il sapore legato a tempi lontani. Cucinare in un forno a legna, non è solamente suggestivo, ma anche un metodo di cottura capace di regalare un profumo ed un...
Pulizia della Casa

Come pulire una stufa a legna

La ghisa è un materiale poroso quindi con il tempo le sue superfici si ricoprono di una notevole quantità di materiali che bisogna periodicamente eliminare. Pulire una stufa a legna è un'importante operazione di manutenzione, sia per un problema estetico,...
Pulizia della Casa

Come pulire una piastra di ghisa

La piastra in ghisa è un elemento molto utilizzato in cucina per preparare deliziosi stuzzichini farciti, come toast, panini, piadine o carne di vario genere. La cottura è omogenea e molto veloce, quindi, nel caso in cui si ha una particolare voglia...
Pulizia della Casa

Come pulire la piastra del forno

Tra tutte le problematiche collegate alla pulizia e alla gestione della propria abitazione, detergere la piastra del forno rappresenta forse quella maggiormente fastidiosa, perché si tratta di un elettrodomestico soggetto a sporcarsi abbastanza facilmente:...
Pulizia della Casa

Come pulire una piastra in vetroceramica

Una piasta di vetroceramica, se mantenuta sempre pulita, può cambiare l'intero aspetto della cucina. In caso contrario, può assumere un aspetto disordinato, opaco e sporco, facendo apparire in questo modo l'intera cucina. Purtroppo, però, queste piastre...
Pulizia della Casa

Come far risplendere la piastra del ferro da stiro

Tra le varie faccende di casa, la più fastidiosa e antipatica è sicuramente lo stirare i capi. Per riuscire a farlo in breve tempo e con ottimi risultati, è di fondamentale importanza la qualità del ferro e la sua manutenzione. Una piastra perfettamente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.