Come Pulire La Cassa Dorata A Mercurio Di Un Orologio

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
15

Introduzione

Gli orologi hanno bisogno di essere sottoposti ad una pulizia periodica per mantenere intatta la loro funzionalità e la loro bellezza. A maggior ragione se possediamo orologi antichi, specialmente quelli francesi, risalenti all'epoca imperiale la cui caratteristica è quella di essere stati costruiti e cesellati a mano. Un accorgimento fondamentale che, tutt'oggi, dà più valore all'orologio è la doratura a "mercurio"; utilizzando questo metodo esso arriva ai nostri giorni ben preservato. È logico che col passare degli anni si possono verificare opacizzazioni, accumuli di agenti atmosferici, ma soprattutto escrementi di insetti. Con questa guida diamo dei consigli su come pulire la cassa dorata a mercurio di un orologio.

25

In questo caso se vogliamo ripristinare lo splendore originale dell'epoca ed al tempo stesso valorizzare l'orologio è necessaria un' accurata pulizia. Quest'ultima, infatti, esalta il suo valore un po' come le cosiddette monete " fior di conio". Per cominciare il lavoro smontiamo la parte meccanica che costituisce l'orologio nelle sue funzioni: tempo e suoneria. Poi, immergiamo tutte le parti non meccaniche in un recipiente di plastica contenente dell' acqua, possibilmente distillata.

35

Infatti, come ben si sa, l'acqua distillata ha il pregio che una volta asciugata non rilascia nessuna patina di calcare. A questo punto, dobbiamo aggiungere circa un litro di ammoniaca; essa si può acquistare nei supermercati. Continuiamo mettendo un pizzico di cloruro di ammonio, quello che si utilizza per i dolci e si compra in farmacia, aggiungiamo un po' di sapone per bucato a mano ricco di potassio, quello solido di colore giallo e per terminare mettiamo alcune gocce di limone. Completata questa operazione, utilizzando i guanti, mescoliamo il tutto e successivamente lo distribuiamo su tutte le parti dorate con una spugna morbida, lo lasciamo in ammollo per circa mezz'ora.

Continua la lettura
45

Dopo tale periodo di tempo, estraiamo la cassa dal recipiente per lavarla accuratamente con acqua distillata, soprattutto nelle parti più nascoste, cioè in corrispondenza delle filettature. Dopo la asciughiamo superficialmente con un panno morbido, mentre per asciugarla totalmente usiamo segatura di bosso. Per finire il lavoro, facciamo la cosiddetta " rodiatura", in questo modo mettiamo in evidenza la sua lucentezza. Adesso dobbiamo usare un phon oppure la mettiamo in un forno elettrico ad una temperatura massima di 80°, per circa 5 minuti. È il momento di rimontare il meccanismo dell' orologio e rimetterlo in funzione.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Evitare tuti gkli eccessi nell'uso dei componenti e soprattutto nella fase finale di asciugatura .
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come comportarsi se esce il mercurio dal termometro

Come vedremo nei pochi passi di seguito, è ormai risaputo che il mercurio può rivelarsi tossico per la salute dell'uomo e per l'ambiente (ecco perché anche a livello europeo è stata avviata una campagna contro l'uso di oggetti costituiti da mercurio,...
Pulizia della Casa

Come lucidare un orologio in acciaio

L'acciaio è un materiale che generalmente viene utilizzato per la realizzazione di orologi. Ultimamente però questo materiale si usa anche per creare bijoux e monili in quanto è resistente e duraturo. L'acciaio necessita anche di una pulizia abbastanza...
Pulizia della Casa

Come pulire il rubinetto

Generalmente, il rubinetto (specie quello di casa) possiede la caratteristica finitura cromata o dorata e, a volte, può accadere che si sporchi o si opacizzi soprattutto per l'eccessivo accumulo di calcare. Quest'ultimo, quando si solidifica insieme...
Pulizia della Casa

Come pulire le posate in ottone

L'ottone è un materiale molto pregiato e resistente; questa lega particolare si riconosce dalla superficie lucente e dorata ed è perfetta per il servizio più importante. Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni utili consigli e delle corrette...
Pulizia della Casa

Come Pulire e lucidare chitarre e bassi elettrici

Sempre più volte ci ritroviamo con i nostri bassi elettrici, con le nostre chitarre piene di polvere, così lercio che ci viene voglia di buttarlo via, beh a volte è davvero scocciante lucidare una chitarra o un basso, oppure ci scoraggiamo quando vediamo...
Pulizia della Casa

Come pulire il box doccia

L'ordine e la pulizia della nostra casa vanno messi sempre al primo posto. Gli ambienti che richiedono maggiore attenzione sono la cucina ed il bagno. Pulire la nostra casa a volte diventa un vero e proprio lavoro. Infatti, in alcuni casi, emergono insidie,...
Pulizia della Casa

Come pulire cornici antiche

I quadri sono tra gli elementi di arredo più importanti all'interno di una casa. Indifferentemente dal fatto che siano di un artista famoso o meno, assumono un valore estetico maggiore se posti all'interno di una bella cornice. Se si ha a che fare con...
Pulizia della Casa

Come pulire il forno con rimedi naturali

Moltissime ricette prevedono la cottura in forno, di conseguenza, si sporca con molta facilità. Il forno si deve pulire regolarmente. In questo modo elimineremo tutto lo sporco e le incrostazioni. Il segreto è pulire tempestivamente il forno. Capita...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.