Come pulire l’alluminio

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

L'alluminio è un metallo naturale color argento, morbido, leggero e resistente; per questo motivo viene utilizzato dalle industrie per realizzare innumerevoli prodotti di piccole, medie e grandi dimensioni. Al di là delle sue apprezzate caratteristiche strutturali, a contatto con l'aria e difronte ai vari agenti atmosferici, si ossida in superficie ricoprendosi di una sottile patina scura, la quale peggiora nel corso del tempo se non si procede ad un'adeguata manutenzione. Vediamo allora come pulire l?alluminio.

27

Occorrente

  • Spugne abrasive
  • Tela abrasiva (triplo zero)
  • Sapone per bucato
  • Succo di limone
  • Bicarbonato di sodio
  • Aceto di vino bianco
  • Pennello
  • Trapano elettrico
  • Dischi abrasivi e peluche per trapano
37

Va sottolineato che una buona parte degli oggetti realizzati in alluminio vengono sottoposti a trattamenti con particolari sostanze chimiche, volti a limitarne la naturale ossidazione, come ad esempio la colorazione con bagni elettrolitici. Nei casi in cui ciò non sia stato fatto, abbastanza raramente, ci si potrà trovare di fronte a materiali anche particolarmente anneriti. A questo punto, si potrà intervenire in diversi modi e con diversi tipi di sostanze, in base a quello che avete a vostra disposizione in casa.

47

Per quanto riguarda strutture come gli infissi, in caso di una leggera ossidazione, il trattamento di pulizia deve essere fatto esclusivamente con un bagno preliminare di acqua e sapone per sgrassare la superficie. Successivamente si strofinerà con una spugna abrasiva imbevuta di acqua ossigenata per poi concludere l'operazione lucidando con tela smeriglio a grana sottilissima. La spazzolatura potrà essere eseguita anche avvalendosi di un trapano elettrico sul quale siano stati montati i dischi di tela abrasiva e cuffiette di peluche per la lucidatura finale con delle cere specifiche.

Continua la lettura
57

Per la pulizia di pentole e tegami in alluminio il procedimento avviene utilizzando del semplice bicarbonato di soda, una spugna abrasiva e dell'acqua calda mischiata con alcune parti di aceto di vino bianco. Dopo aver strofinato energicamente con la spugna ed il bicarbonato quasi a secco, per eliminare il nero dell'ossido, con la stessa spugna si pulirà la pentola o il tegame con l'acqua e aceto, ottenendo un risultato radicale e tanta lucentezza.

67

Sul mercato esistono anche paste abrasive industriali. Tra queste le migliori sono quelle a base di potassio che, oltre ad essere un ottimo disossidante, è anche un prodotto naturale che agisce sulle molecole dell'alluminio, penetrando nelle porosità e pulendolo a fondo. Si rivelano dunque essere le più indicate per superfici satinate. Si può creare una valida alternativa alle creme preconfezionate, ricorrendo all'uso di semplici materiali naturali, mescolando tra loro del sapone giallo per bucato e del succo di limone. Amalgamandoli insieme e aggiungendo della glicerina come addensante, si otterrà una altrettanto efficace pasta abrasiva per pulire a fondo l'alluminio.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se l'alluminio è laccato usare solo acqua e limone o aceto senza smerigliare con tele e carte abrasive
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come pulire gli infissi in alluminio con il vapore

La polvere, l’inquinamento e gli agenti atmosferici sono fattori ambientali che deteriorano gli infissi rovinandoli, corrodendoli e sporcandoli irrimediabilmente. A secondo della diversa esposizione e dell’intensità’ dell’inquinamento al quale...
Pulizia della Casa

Come pulire gli infissi in alluminio

L'alluminio è una lega utilizzata per la fabbricazione di molti oggetti per la casa grazie alla sua duttilità, leggerezza e refrattarietà all’ossidazione. Chimicamente proveniente dai minerali di bauxite, è un metallo dalle caratteristiche interessanti...
Pulizia della Casa

Come pulire le finestre di alluminio ossidate

Le ossidazioni sulle finestre in alluminio hanno l'aspetto di macchie polverose, color grigio-bianco, oppure marrone opaco. Le macchie bianche e polverose dovute all'ossidazione sono legate chimicamente all'alluminio e lo proteggono da ulteriori corrosioni....
Pulizia della Casa

Come pulire le sedie in alluminio

L'alluminio è un metallo dal colore grigio tendente all'argento che si ricava dall'estrazione della bauxite. È parecchio leggero ed al contempo molto resistente. È duraturo e non è soggetto a corrosione. Questo avviene grazie alla pellicola di ossido...
Pulizia della Casa

Come pulire gli spartifiamma in alluminio

Molti fornelli delle cucine moderne hanno degli spartifiamma in alluminio, il che significa doverli pulire spesso poiché si ossidano, e talvolta nelle feritoie si presenta una patina nerastra che esteticamente non è bella da vedere. Per risolvere il...
Pulizia della Casa

Come pulire una porta in alluminio

L'alluminio è un materiale che va diffondendosi sempre di più nelle nostre case per l'arredamento di porte e finestre.Il motivo del successo di questo materiale, presente in natura di color argento, è quello di essere un metallo estremamente leggero,...
Pulizia della Casa

Come pulire l’alluminio

L'alluminio è un metallo naturale color argento, morbido, leggero e resistente; per questo motivo viene utilizzato dalle industrie per realizzare innumerevoli prodotti di piccole, medie e grandi dimensioni. Al di là delle sue apprezzate caratteristiche...
Pulizia della Casa

Come pulire le pentole in alluminio

In questo articolo di oggi vedremo come pulire le pentole in alluminio. Gli esperti considerano tali pentole, in cucina, tra i migliori materiali per la preparazione delle pietanze. Per mantenerle però sempre nella massima efficienza, sarà necessario...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.