Come pulire il vetro del box doccia

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il metodo più semplice per pulire il vetro del box doccia consiste nell'utilizzare una spatola, ma spesso questa tecnica non è sufficiente per rimuovere i depositi minerali e la schiuma del sapone, che possono danneggiare in modo permanente il vetro. Le macchie meno desiderabili sono quelle prodotte da muffe e funghi, che possono avere effetti negativi sulla salute se gli viene consentito di proliferare. Non avrete bisogno prodotti piuttosto costosi, vi basteranno semplicemente i classici detergenti. Vediamo dunque, nei passi a seguire, come poter pulire in maniera corretta il vetro del box doccia.

26

Occorrente

  • aceto
  • acqua
  • bicarbonato
36

Acquistate il materiale necessario

In commercio esistono una varietà di prodotti specifici per la pulizia del box doccia, alcuni nelle classiche formulazioni in crema o in gel, da passare con la spugna; altri in spray, che vanno spruzzati direttamente sulla superficie e lasciati agire per il tempo indicato sulla confezione. Questi ultimi sono molto pratici da usare, poiché non occorre fare troppa fatica né per applicarli né per rimuoverli. La maggior parte di questi prodotti possono essere utilizzati sia per il box in plastica che in vetro. Ma oltre alle soluzioni "chimiche", ne esistono altre ecologiche e naturali che hanno la stessa efficacia, senza dimenticare l'immenso vantaggio del bene che si fa a se stessi, all'ambiente domestico e alla natura. Gli alleati principali sono due: aceto e bicarbonato, che esplicano un potente effetto anti-calcare.

46

Mescolate aceto e bicarbonato

Utilizzando una classica spugna, mettete dell'aceto nel vetro, strofinando bene sulla superficie il bicarbonato. Successivamente lasciate agire per trenta minuti circa e poi risciacquate. Altre soluzioni ecologiche consistono nell'utilizzo del sale e limone, oppure con una pasta formata da bicarbonato di sodio e acqua ossigenata. Per chi dovesse essere più incline a utilizzare lo spray, vi basterà versare dell'acqua, del bicarbonato e dell'aceto, per poi agitare. In questo modo risolverete la problematica. Per eliminare muffe e funghi, mescolate una soluzione composta in parti uguali da candeggina e acqua. Spruzzate questa soluzione intorno al fondo e sui lati del vetro, laddove muffe e funghi solitamente fanno la loro comparsa.

Continua la lettura
56

Spruzzate il prodotto sulla superficie

Arrivati a questo punto, dovrete lasciare che la soluzione agisca per almeno cinque minuti, per poi risciacquare prontamente con dell'acqua. Ricordate di non mescolare la candeggina con detergenti, in quanto rischiereste di produrre fumi pericolosi. Infine è buona norma aprire spesso la finestra per far cambiare l'aria, evitando l'eccessivo accumulo di umidità, soprattutto dopo aver fatto la doccia o il bagno. Asciugate immediatamente l'acqua quando cade e tenete il box doccia per quanto possibile aperto, affinché circoli aria sufficiente per non renderlo un bersaglio ancora più facile per muffe e batteri.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ricordate di non mescolare la candeggina con detergenti, in quanto rischiereste di produrre fumi pericolosi.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come rigenerare un muro rovinato senza dipingere le pareti

Generalmente nella propria casa si desidera avere i muri sempre puliti, integri e splendenti del loro colore naturale. Il tempo, l’umidità, gli agenti atmosferici e le muffe prima o poi fanno la comparsa sulle pareti e creano un inconfondibile alone...
Pulizia della Casa

Come pulire il lavello

Il lavello è la vasca di scolo dei rubinetti dell'acqua. L'utilità varia in base al suo posizionamento all'interno della casa. In cucina è utile per la pulizia degli alimenti e delle stoviglie; in lavanderia per mettere in ammollo i panni da bucato....
Pulizia della Casa

Come lavare le tende di plastica

Le tende sono uno dei complementi d'arredo più diffusi al mondo. Ne esistono di diversi modelli adatti ad ogni tipo di utilizzo, per oscurare le finestre, come decorazione o per usi più utili, e sono realizzate con molteplici tipi di materiali adatti...
Ristrutturazione

Come scegliere la pittura antimuffa

Le muffe all'interno degli edifici rappresentano un grosso problema. Questo insieme di funghi pluricellulari, sotto forma di miceli, ricoprono le superfici anche ampiamente. L'inalazione delle loro spore può essere motivo di allergie. Le muffe formate...
Pulizia della Casa

Come eliminare la muffa dalle recinzioni di legno

La meravigliosa serenità regalata da un paesaggio bucolico, è da sempre fonte d'ispirazione per pittori e poeti! Il verde dei pascoli, le chiazze variopinte dei fiori e una staccionata sono gli ingredienti indispensabili per dare vita ad un paesaggio...
Pulizia della Casa

5 errori da evitare nelle pulizie della casa

Le pulizie di casa rappresentano uno dei compiti quotidiani e anche più detestati per le donne che, sebbene la tanta decantata parità tra i sessi, sono ancora le principali addette alle pulizie domestiche. Oltre a essere monotoni, i mestieri in casa...
Pulizia della Casa

Come pulire le pareti di casa

Le pareti di casa sono frequentemente soggette a macchie naturali, accidentali, o provocate dall'usura. Pertanto c'è la possibilità che possono sorgere delle muffe, o che possano venire dipinte dai bambini quando sono all'opera con i pennarelli o matite,...
Economia Domestica

Come pulire la muffa in un frigorifero

Cibi e bevande lasciati troppo tempo in un frigorifero, possono provocare cattivi odori e fastidiose muffe, soprattutto all'interno dei cassetti o sugli scaffali. Quando la muffa comincerà a diffondersi all'interno del frigorifero, non potrete far altro...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.