Come pulire il tritarifiuti elettrico

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Il tritarifiuti elettrico è una soluzione rapida per smaltire i rifiuti organici. L'elettrodomestico si installa sotto il lavandino della cucina. In Italia viaggia ancora in punta di piedi. Nei paesi esteri, come in America, da anni convive perfettamente con la lavastoviglie, il forno ed il microonde. Semplice ed essenziale, possiede potenti lame rotanti che sminuzzano il cibo. La poltiglia finisce direttamente nelle fognature. Ovviamente, sono sostanze biodegradabili, completamente smaltibili dalla natura. I depositi ed i sedimenti nel tempo intaccano il tritarifiuti elettrico, causandone un mal funzionamento ed i cattivi odori. Per pulire il tritarifiuti elettrico rivolgersi ad un esperto o in alternativa provvedere da sé. L'operazione richiede pochi e semplici passaggi, con un notevole risparmio economico e risultati ottimali.

27

Occorrente

  • Vaschetta ghiaccio, formine in silicone muffin
  • Aceto bianco, limone e lime, bicarbonato, sale grosso
37

Per pulire il tritarifiuti elettrico, procurare dei prodotti specifici. In commercio, si possono reperire pastiglie chimiche ed acide da inserire direttamente nello scarico. In breve, fungeranno da “pulisci tutto” senza lasciare sedimenti. Queste soluzioni vanno utilizzate sporadicamente. Infatti, con il tempo, potrebbero danneggiare il tritarifiuti e le pareti tubolari dell’elettrodomestico. Tuttavia, si potrà ricorrere a prodotti più naturali ed economici per ottenere gli stessi risultati. Pertanto, recuperare degli stampini da muffin o da dolci in silicone. In alternativa, utilizzare anche le vaschette da ghiaccio.

47

Prendere i limoni, il lime e tagliarli con un coltello a cubetti. Sistemarli nelle formine e livellarli con cura. Versare l’aceto bianco fino all’orlo della formina. Inserire il contenuto nel freezer e ghiacciare per almeno un giorno. Togliere i cubetti dagli stampini. Aprire l’acqua calda e farla scorrere per alcuni minuti. Versare una tazza da caffè di bicarbonato e contemporaneamente il ghiacciolo al lime. Azionare il tritarifiuti elettrico. All’interno, il bicarbonato ed il limone, agenti molto detergenti, compieranno il loro impeccabile lavoro. Utilizzare questa procedura ogni giorno, preferibilmente di sera.

Continua la lettura
57

In alternativa, utilizzare un composto a base di bicarbonato, acqua, sale grosso, aceto e succo di limone. Pertanto, versare in una pentola circa due litri d'acqua, un bicchiere d'aceto bianco ed il succo di un limone. Portare ad ebollizione. Quindi, per pulire il tritarifiuti elettrico versare due pugni di sale grosso nel lavandino ed il contenuto della pentola. Non respirare le esalazioni ed azionare il tritarifiuti elettrico. Far girare le lame per un paio di minuti. Dopo la pulizia, spegnere l’elettrodomestico e asciugare il lavandino.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non usare prodotti con additivi chimici
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come utilizzare un bollitore elettrico

Il bollitore elettrico è un contenitore generalmente in plastica o acciaio, con all'interno una resistenza che riscalda l'acqua portandola ad ebollizione. È costituito da una brocca con coperchio incernierato che si appoggia su una base che gli dà...
Economia Domestica

Come fare l'autolettura del contatore elettrico

L'autolettura del contatore elettrico consiste nel rilevare le cifre indicanti il consumo effettuato, per comunicarle all'ente che eroga il servizio. È sempre consigliabile comunicare l'autolettura in modo regolare, così da essere sicuri di pagare esattamente...
Economia Domestica

Come risparmiare soldi con il riscaldamento elettrico

Il riscaldamento è certamente uno dei bisogni di cui necessitiamo durante l'inverno, ma spesso le bollette che giungono a casa sono salate e proibitive, per questo bisogna trovare un modo per risparmiare sul riscaldamento. In questa guida illustrerò...
Economia Domestica

Come scegliere lo scaldabagno elettrico

Per la scelta del sistema per riscaldare l'acqua, senza dubbio, si consiglia, il più delle volte, di munirsi di un impianto con caldaia a metano, sia perché i consumi sono ridotti, sia perché abbiamo a disposizione acqua calda senza limiti per soddisfare...
Economia Domestica

Come stimare il consumo elettrico

Senza dubbio è importante conoscere la stima del proprio consumo di elettricità, per capire meglio quanto si dovrà spendere per la bolletta elettrica e, soprattutto rilevare se ci potrebbero essere degli errori da parte dell'Ente che ci fornisce energia...
Economia Domestica

Come pulire l'argento con la cenere

Eccoci qui, a proporre a tutte le donne e non solo, che amano pulire casa e tutti gli elementi che la costituiscono, come pulire l'argento con l'aiuto di un elemento del tutto diverso dai classici prodotti utilizzati: ovvero, la cenere. Chi di noi non...
Economia Domestica

Come pulire i sandali in sughero

I sandali in sughero, sono indubbiamente molto comodi nel periodo estivo, in quanto questo tipo di materiale è molto leggero e pratico ma, il plantare purtroppo è soggetto a sporcarsi maggiormente rispetto alla parte in pelle o in cuoio. Per pulire...
Economia Domestica

Come pulire velocemente il Bimby

Il Bimby è un robot da cucina capace di svolgere la funzione di ben 12 elettrodomestici, velocizzando e semplificando di molto il lavoro passato in cucina. L'unico suo fastidio è quello di doverlo pulire ad ogni utilizzo, per non intaccare la sua integrità....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.