Come pulire il pavimento in ceramica

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Con l'arrivo della primavera, e delle belle giornate, potremo finalmente pulire in maniera integrale, tutte le stanze della nostra abitazione. Queste giornate, sono le giornate ideali per poter aprire le finestre, fare entrare aria pulita, e far cambiare totalmente l'aria. Sicuramente, una delle prime cose che andremo a lavare, è il nostro pavimento. Questo chiaramente, per tutto l'inverno, sarà stato soggetto a sporcarsi. Difatti, durante il periodo invernale, e con le sue piogge, è facile causare delle macchie di fango sul pavimento. Queste possono rivelarsi facilmente lavabili, in qualsiasi tipologia di pavimento. Ma ce ne una in particolare, che si è facile da lavare, ma bisogna prestarci molta attenzione, poiché potrebbe danneggiarsi. Stiamo parlando del pavimento in ceramica. Ecco che tramite questa guida, vi guideremo, attraverso i seguenti passaggi molto facili ed intuitivi, come pulire il pavimento in ceramica.

25

Occorrente

  • Alcool denaturato
  • Acqua ossigenata
  • Aceto
  • Talco
  • Bicarbonato di sodio
  • Ovatta e pennello
  • Cera d'api neutra
  • Cera liquida per pavimenti
  • Panno di tela e di feltro
35

Un pavimento in ceramica specie se rifinito a mano, va trattato con prodotti blandi ovvero senza alcun agente chimico, per evitare che possa sciogliere la vernice trasparente, applicata per proteggere i colori. Un ottimo intervento di pulizia in questo caso, consiste in un lavaggio preliminare con acqua e alcool denaturato, e con l'ausilio di un panno di tela con cui si effettuano dei movimenti circolari, seguiti da vari risciacqui fin quando il panno non risulta perfettamente pulito.

45

Se il pavimento in ceramica presenta delle macchie ostili come ad esempio smalto delle unghie, colature di vernici a seguito della tinteggiatura della stanza, possiamo intervenire in modo adeguato, concentrandoci principalmente su ogni singola macchia. Quest'ultima va trattata con dell'aceto che applichiamo tamponando con dell'ovatta, dopodichè la cospargiamo di talco e con un altro batuffolo di ovatta, svolgiamo una leggera azione abrasiva in modo da eliminare definitivamente l'inconveniente.

Continua la lettura
55

Per questa operazione, bisogna utilizzare dell'acqua ossigenata che lasciamo emulsionare per circa 5 minuti, dopodichè versiamo del bicarbonato di sodio e non appena notiamo che la schiuma bianca comincia ad assumere il colore dello smalto sottostante, allora possiamo assorbirla con una spugnetta bagnata, fino ad ottenere la superficie in ceramica completamente pulita. Infine, per ridare tono al pavimento, che è diventato opacizzato a causa dei suddetti trattamenti, conviene utilizzare della cera d'api neutra, da applicare direttamente sulle zone interessate.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come pulire lo stucco dai pavimenti in ceramica

A seconda del tipo di pavimento, le macchie di stucco possono essere eliminate con metodi diversi per essere rimosse. La prima operazione da fare, è sempre quella di spazzare efficacemente la superficie con una comune scopa. Ecco vari metodi e diversi...
Pulizia della Casa

Come pulire gli oggetti in ceramica

Molto spesso in casa su possiedono degli oggetti d'arredamento in ceramica. Essi sono senza dubbio estremamente eleganti e raffinati e conferiscono all'ambiente un tocco classico senza però risultare pesanti. Questi oggetti però necessitano di molte...
Pulizia della Casa

Come pulire le pentole in ceramica

Le pentole e le padelle in ceramica sono ormai sempre più diffuse in cucina, dovuto al fatto che il loro rivestimento interno non fa attaccare i cibi e, soprattutto la ceramica è un buon conduttore di calore e, fa sì che il calore si propaghi in maniera...
Pulizia della Casa

Pulire lo stucco dai pavimento in pochi step

I lavori di ristrutturazione, come la posa in opera di un camino in sala o delle piastrelle in bagno e cucina, lasciano inevitabilmente le loro tracce sul pavimento di casa. In particolare cemento e stucco, se lasciati a contatto prolungato con la ceramica,...
Pulizia della Casa

Come pulire un lavello in ceramica

Questa guida può risultare molto utile a tutti coloro che desiderano sapere come pulire un lavello in ceramica in maniera approfondita e senza rischiare di rovinare la superficie in ceramica, essendo essa particolarmente delicata e suscettibile di...
Pulizia della Casa

Come pulire un pavimento con metodi ecologici

Se in casa avete un pavimento in cotto naturale o trattato, in marmo o in ceramica, potete pulirlo senza necessariamente utilizzare i soliti prodotti a base chimica presenti in commercio. Nello specifico si tratta di intervenire con dei metodi ecologici,...
Pulizia della Casa

Come pulire il pavimento in cotto con l'aceto

Pulire il pavimento in cotto può risultare piuttosto difficile e complicato. I prodotti appositi che si trovano in commercio hanno spesso costi esosi. A volte risultano inefficaci o troppo aggressivi e possono arrecare danni seri all'impiantito. In questa...
Pulizia della Casa

Come pulire una vasca da bagno in ceramica

Le vasche da bagno che siete generalmente abituati a vedere nelle vostre case sono solitamente dotate di un rivestimento in ceramica su una struttura di sostegno in acciaio o in ghisa. Infatti, la ceramica è un materiale forte e durevole, ma è anche...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.