Come pulire il legno correttamente

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Tutti, chi più chi meno, abbiamo in casa dei mobili di legno e logicamente vorremmo sempre vederli lucenti come quando sono nuovi, ma purtroppo non è possibile. Non si sa come mai, anche se hai sempre prestato la massima cura nella loro pulizia, spuntano antipatiche ditate e poi li vedi di giorno in giorno diventare più opachi. Se poi i mobili si trovano nei pressi della cucina non è difficile ritrovarli con una leggera patina di grasso, dovuta al vapore. Per ridare loro lo splendore di un tempo basta conoscere alcuni trucchetti e se mi segui in questa ti illustrerò come pulire correttamente il legno.

27

Occorrente

  • panni morbidi e puliti
  • panni in lana
  • acqua tiepida
  • alcol
  • succo di limone
  • olio di oliva
  • olio paglierino
  • detergenti specifici per legno
37

Innanzitutto è necessario distinguere tra quello che è il legno antico, che ovviamente avrà bisogno di un intervento delicato e quello più recente. I mobili o le porte di fabbricazione moderna sono di norma verniciati e quindi sono meno delicati, ma di certo non puoi intervenire con un prodotto troppo aggressivo. Per pulirli devi affidarti a un detergente specifico per legno, e ne puoi trovare in vendita diversi marchi, oppure ricorrere ai vecchi e sempre efficaci metodi faidate.

47

Prima di porre mano alla pulizia però ricordati sempre di spolverare bene, quindi se utilizzi un detergente specifico, assicurati di seguire attentamente le istruzioni riportate sulla confezione e quindi procedi al risciacquo e all'asciugatura. Se invece preferisci un vecchio metodo, puoi dotarti di una bacinella in cui avrai messo un litro di acqua tiepida e una decina di cucchiai di alcol. Ti basta intingere uno straccio e dopo averlo ben strizzato passarlo più volte sulla superficie da pulire, insistendo nei punti in cui si trovano macchie o ditate. Passa poi con un panno morbido e asciutto e... Il gioco è fatto! Se poi vuoi anche proteggere la superficie e renderla ancor più brillante, passa su di essa un leggero velo di olio paglierino.

Continua la lettura
57

Se il legno che devi pulire invece appartiene a un mobile antico devi agire in modo meno aggressivo e quindi lo sgrassante migliore è il limone. Puoi preparare con esso un detersivo ottimo mescolando la stessa quantità di succo di limone e di olio di oliva. Con uno straccio morbido spalma sul mobile il "tuo detersivo faidate" e quindi agisci finché non hai rimosso lo sporco. Non serve risciacquare, ma per l'asciugatura munisciti di uno straccio di lana che ridarà al legno la sua lucentezza.

67

Se invece il legno che vuoi pulire è quello del parquet devi sapere come è stato trattato per agire nel modo migliore. Il parquet trattato a vernice può essere pulito con un detergente specifico e quindi lucidato con cera per legno. Quello trattato a olio invece, dopo la pulizia con un detergente delicato, deve essere passato con l'olio una volta all'anno, ma ricordati di attenerti sempre alle istruzioni relative al tipo di legno che è stato installato.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come pulire correttamente una lavatrice

Manutenere e pulire correttamente una lavatrice è essenziale per assicurare un buon funzionamento nel lungo periodo. Tutto ciò vi porterà ad un risparmio economico e allungherà la vita della vostra lavatrice. Inoltre è di fondamentale importanza...
Pulizia della Casa

Come pulire l'aspirapolvere correttamente

Pulire un aspirapolvere è un'operazione che svolgiamo quotidianamente, piuttosto elementare, che però potrebbe risultare problematica, soprattutto durante i primi utilizzi. Se prendiamo in considerazione l'aspirapolvere che generalmente è provvista...
Pulizia della Casa

Come pulire correttamente i caloriferi

Pulire correttamente i caloriferi è senza dubbio un'operazione molto importante, poiché la polvere che si accumula su di essi, potrebbe entrare in circolazione nell'ambiente e correreste il rischio di allergie a polvere e ad acari. Non è molto difficile...
Pulizia della Casa

Come pulire correttamente il congelatore

Come ogni elettrodomestico, anche il congelatore necessita di manutenzione. Essendo destinato alla conservazione dei cibi, necessità di una frequente sanificazione e pulizia, onde evitare che si possano formare fastidiose muffe; come potrete notare nei...
Pulizia della Casa

Come pulire il soffitto con le travi di legno a vista

Il legno è il materiale presente in natura più utilizzato nell'ambito edile, infatti in molti paesi esso risulta anche preferibile all'acciaio e al calcestruzzo. Inoltre, l'estetica del legno è davvero apprezzabile e la stessa cosa si può dire per...
Pulizia della Casa

Come pulire i battiscopa di legno

Se in casa avete un parquet oppure un normale pavimento in ceramica, potete anche posare dei battiscopa di legno, particolarmente adatti per un ambiente rustico o una mansarda. Il problema è tuttavia legato alla pulizia, in quanto la loro posizione non...
Pulizia della Casa

Come pulire un armadio in legno

Pulire un armadio, non è sempre un lavoro facile, pulito e poco faticoso ma, al contrario, richiede olio di gomito, sudore e tanta pazienza. Ad esempio, pensate a coloro che si sono ritrovati in cantina un vecchio armadio in legno antico, ed hanno avuto...
Pulizia della Casa

Come pulire i piatti di legno

I piatti di legno sono molto attraenti e, a differenza di quelli di porcellana, sono praticamente indistruttibili. La maggior parte dei piatti di legno possono subire cadute ed urti senza riportare danni permanenti. Questi piatti sono anche facili da...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.