Come pulire il granito

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il granito è una pietra naturale ricercata e pregiata, di grande impatto visivo e, a differenza del marmo e di altre pietre calcaree, molto resistente e di facile manutenzione. Proprio per queste sue caratteristiche è largamente utilizzata nel campo dell'edilizia, sia per pavimentazioni di esterni che di interni, ma anche per il rivestimento di bagni e piani di lavoro in cucina.
Solitamente viene sfruttato quando si cerca un rivestimento solido e duraturo nel tempo, considerate la sua elevata resistenza all'usura. Ciononostante il granito necessita di particolari accorgimenti per quel che riguarda la pulizia.
Vediamo dunque, con questa guida, come pulire il granito.

26

Occorrente

  • Granito
  • Detergente neutro
  • Cera
  • Acqua
36

Pur essendo un materiale molto resistente, il granito può incorrere in macchie e striature. Per limitare questi inconvenienti è utile eseguire sul rivestimento un trattamento impermeabilizzante con apposite sostanze che contribuiscono a chiudere i micropori tipici della pietra. Per le pulizie quotidiane andrà benissimo un detergente neutro diluito in acqua. Se ciò non dovesse bastare a rimuovere tutto lo sporco dalla superficie, si può tranquillamente usare, dell'ammoniaca o della candeggina. Una volta all'anno è poi consigliabile lucidare il granito con cera diluita in acqua nella misura di 2-3 bicchieri di cera in 5 litri d'acqua. Questo conferirà al granito una protezione in più e sarà più facile mantenerlo sempre bello negli anni.

46

Il granito presenta una buona resistenza alle aggressioni chimiche di sostanze acide non troppo forti come alcool, aceto e acido citrico. Va bene anche una sostanza più potente come l'acido muriatico, che però andrebbe riservato solo nel caso di macchie ostinate e particolarmente resistenti. Assolutamente vietati, invece, prodotti a base di acido fluoridrico e acido fosforico, che sono in grado di sciogliere il quarzo che compone i silicati. Anche l'acido cloridrico ad alte concentrazioni, pur essendo corrosivo, può essere usato se si vuole asportare la patina superficiale di un rivestimento particolarmente degradato e riportarlo all'antico splendore.

Continua la lettura
56

Altro aspetto importante da considerare quando si deve pulire il granito è la finitura: su una superficie lucida e levigata vanno usati detergenti piuttosto diluiti e con un pH di poco superiore alla neutralità, mentre per le superfici più ruvide e compatte si può optare per una concentrazione maggiore ed un pH più acido. Un consiglio è quello di testare il prodotto, qualunque esso sia, su una piccola porzione di superficie, preferibilmente nascosta, prima di utilizzarlo su tutto il rivestimento che si vuole trattare. Ciò vi consentirà di evitare brutte sorprese e irrimediabili danneggiamenti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come pulire le macchie sul granito

Il granito è una delle pietre naturali più belle per realizzare elementi di arredamento. Lo si può trovare in diverse colorazioni e disegni, a seconda della loro zona di provenienza. È un materiale estremamente resistente che ben si presta per essere...
Economia Domestica

Controsoffitti in granito: pro e contro

I controsoffitti vengono solitamente installati e realizzati in una casa, per migliorare l'ambiente non solo a livello estetico, ma anche acustico. I controsoffitti sono inoltre in grado di creare un certo calore all'ambiente e possono essere realizzati...
Pulizia della Casa

Come lavare un pavimento in granito

Svilupperemo questa guida su un tema che ritengo possa essere interessante per diversi lettori. Come indicato già nel titolo della nostra guida, ora vi spiegheremo in pochi passi come lavare un pavimento in granito. Possiamo cominciare nell'immediato...
Pulizia della Casa

Come pulire un pavimento in granito

I pavimenti sono parte integrante di un'abitazione. Per mantenere salubre l'ambiente casalingo è necessario pulire quotidianamente l'appartamento. E ciò significa occuparsi anche del pavimento. Naturalmente non è necessario lavarlo ogni 24 ore. Ma...
Pulizia della Casa

Come pulire una vasca in granito

Una vasca in granito, dopo un po’ di giorni perde la sua lucentezza, se non viene correttamente pulita. Lo sporco, le impronte delle dita, alcuni tipi di bagnoschiuma o i residui di goccioline d'acqua potrebbero essere la fonte del problema. Ecco alcuni...
Pulizia della Casa

Come lucidare le piastrelle in granito di marmo

Il marmo è un materiale perfetto per rivestire i pavimenti e creare dei ripiani per i mobili della cucina. Mediante una serie di lavorazioni, la polvere di marmo si impiega per creare la vernice, il dentifricio e anche la carta. Questa roccia è disponibile...
Ristrutturazione

Come tinteggiare con effetto finto granito

Le finiture in falso marmo e granito sono effetti relativamente facili da creare: per attuare una trama marmorizzata e punteggiata, si utilizza una spazzolatura a secco, sia per rifare l'aspetto del granito che quello del marmo. Alcune foto campione o...
Pulizia della Casa

Come pulire un monumento in granito

Tra le pietre più resistenti al mondo bisogna indubbiamente ricordare il granito. Questa pietra, essendo così dura, ha un'ottima resistenza sia al chiuso che all'aperto. Proprio per questo motivo il granito viene adoperato anche per la realizzazione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.