Come pulire i termosifoni in alluminio

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

La pulizia della casa è importantissima sotto l'aspetto visivo ed igienico. I vecchi termosifoni in ghisa erano difficili da pulire, anche perché si formava facilmente la ruggine. I termosifoni in alluminio sono molto più leggeri e delicati, ma allo stesso tempo facili da pulire. Inoltre capita che non si riscaldino in maniera uniforme, a causa dell'aria che si forma all'interno. Occorre dunque fare un po' di manutenzione generale periodicamente. Questa guida si propone appunto di spiegarvi come pulire i termosifoni in alluminio.

25

Occorrente

  • 2 vaschette
  • Acqua calda; sgrassatore; sapone; fogli di giornale; panni; fil di ferro
35

Per ottenere un risultato ottimale e soddisfacente, concentratevi sulla pulizia di un termosifone alla volta, in questa maniera non dimenticherete di detergere alcuna zona nascosta. Procedete spegnendo completamente i caloriferi, quindi una volta freddi al tatto, cominciate a eliminare la polvere in eccesso; per tale operazione potete adoperare uno strofinaccio antistatico oppure un panno avvolto su un fil di ferro.

45

Cercate in casa un contenitore che sia della stessa dimensione del calorifero da lavare (una vaschetta potrebbe andare bene), un recipiente abbastanza grande da contenere 3 litri d’acqua calda e dei canovacci o fogli di giornale. Collocate la carta di giornale o i panni tra il muro e il termosifone, e cominciate a versare lentamente l’acqua direttamente sul calorifero, in prossimità della bacinella. Solo ora potrete rendervi conto delle reali condizioni del radiatore, infatti, noterete che l’acqua che l'ha attraversato assumerà un colorito nero. Ripetete questa semplice operazione finché il liquido caduto nel recipiente non diventerà più limpido.

Continua la lettura
55

Successivamente, unite all'acqua del sapone di Marsiglia a scaglie o del sapone neutro per pulire a fondo ogni piccola fessura e igienizzare la superficie, quindi ripetete lo stesso procedimento eseguito prima (evitate di utilizzare detergenti troppo aggressivi o non consigliati per tali superfici, poiché potreste rovinare il radiatore). Lasciate agire la soluzione pulente per alcuni minuti e risciacquate nuovamente il calorifero con acqua pulita, per rimuovere eventuali residui di detergente e sporco. Infine asciugate con un panno morbido la parte esterna, mentre per le zone difficili da raggiungere, lasciate che si asciughino da sole. Ovviamente non è necessario fare sempre delle grandi pulizie. Basta passare uno straccio una volta a settimana per evitare che la polvere si vada a depositare.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

Come scegliere le tende da sole in alluminio

Oggi parliamo di tende da sole per esterni cercando di darti una guida utile che ti faccia saper orientare tra le tante proposte offerte dalle ditte produttrici ma anche dagli artigiani locali. Il primo step fondamentale è sapere dove si vuole far montare...
Esterni

Come pulire le piastrelle del cortile

In casa si effettuano molti lavoretti per rendere la casa stessa confortevole, ma anche bella. Tra le pulizie che si fanno in casa, troviamo lavare per terra e pulire i vetri delle finestre. Ma anche pulire i sanitari. Oltre a dedicarsi della parte interna...
Esterni

Come pulire balconi e terrazzi con prodotti naturali

Con l'arrivo delle giornate soleggiate e calde, è consigliabile pulire il balcone e la terrazza in modo approfondito, prediligendo l'uso di prodotti naturali e non aggressivi per i pavimenti e la ringhiera. Nel corso di questo tutorial in particolare,...
Esterni

Come pulire il giardino di casa

Forse il giardino è l'angolo della casa più bello e gradevole, da vivere in modo particolare con la bella stagione, ma è proprio in estate che, a causa del caldo o delle ferie) può succedere che ci dimentichiamo del nostro piccolo polmone verde, che...
Esterni

Come pulire una staccionata estensibile in legno

Se per il vostro terrazzo o per il giardino avete optato per la posa di una staccionata in legno di tipo estensibile, sapete benissimo che per pulire la superficie non è affatto facile a causa del dislivello che si trova tra i vari listelli. Tuttavia...
Esterni

Come pulire i faretti da esterno

Illuminare, anche esternamente, la propria casa è molto importante se si vogliono svolgere attività all'aperto anche nelle ore serali. Non a caso, le soluzioni d'illuminazione sono molteplici anche in quanto ad estetica. I faretti da esterno, però,...
Esterni

Come pulire i pluviali di rame

I pluviali sono quei tubi esterni in rame, acciaio, alluminio zincato o PVC, che percorrono l'altezza di un fabbricato ed hanno come scopo principale quello di raccogliere le acque meteoriche. Essi sono fissati perpendicolarmente alle grondaie, una sorta...
Esterni

Come pulire un pavimento in legno da esterno

Fare le pulizie all'interno della nostra abitazione è sicuramente un qualcosa di molto importante, per mantenere tutti gli ambienti della casa limpidi, puliti e soprattutto privi di germi. Tuttavia in particolar modo per chi ha una casa in montagna oppure...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.