Come pulire i pensili della cucina

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

La cucina, da sempre, è un ambiente sacro. È il luogo dove tutta la famiglia si riunisce dopo una dura giornata di lavoro e la scuola. Ospita anche egregiamente informali cene con gli amici ed i parenti più stretti. Sui piani di lavoro ed i fornelli si sperimentano tante nuove saporite ricette dolci o salate per deliziare il palato di grandi e piccini. Ovviamente, grasso, unto e sporco sono sempre in agguato, sprizzi e ditate macchiano inevitabilmente i pensili della cucina. Pulire e sgrassare senza dubbio è molto noioso, ma necessario. Le frequenti pulizie e la manutenzione rendono la camera vivibile, sana ed accogliente. I pensili in legno, formica come in acciaio, vanno mantenuti sempre splendenti. Alcuni accorgimenti renderanno questa pratica semplice e piacevole.

27

Occorrente

  • Ammoniaca
  • Panni e spugnetta
  • Cenere
  • Alcol etilico
  • Aceto bianco
  • Bicarbonato
  • Detersivo per i piatti
37

I pensili di cucina, sopra o accanto al piano cottura, possono rivelare sprizzi e macchie d'unto. Per eliminarle con efficacia, rimuovere il grasso con un panno in microfibra. Inumidirlo con dell'ammoniaca oppure del sapone sgrassante. Pulire la superficie e risciacquare con una spugnetta umida. I ripiani vengono studiati per contenere conserve, olio, miele, sottaceti e quant'altro. Dopo l'utilizzo, qualche goccia può sporcarne la superficie e quindi la parte esterna. Per fronteggiare il problema, disporre i prodotti su un vassoio o in alternativa sulla carta alluminio. Ciò semplificherà nettamente le pulizie.

47

Una cucina umida, può danneggiare gli alimenti contenuti nei pensili. Pertanto, per non intaccarne la freschezza ed il sapore, inserire all'interno dei mobiletti un sacchetto con cenere o riso. Questo piccolo stratagemma assorbirà tutta la possibile umidità. Per pulire pensili in legno o in formica, utilizzare l'alcol etilico o l'ammoniaca. Sfregare con una spugnetta non abrasiva la parte interna e le ante. Quindi sciacquare con dell'acqua tiepida. Proseguire con l'asciugatura impiegando un panno in pelle scamosciata.

Continua la lettura
57

Per pulire i pensili in cucina, si può utilizzare una soluzione universale, composta da 400 ml di acqua tiepida, 4 gocce di detersivo per i piatti e mezzo bicchiere di aceto bianco. Versare tutti gli ingredienti in una bacinella e con un panno strofinare la superficie in laminato oppure legno. Seguire le naturali venature. Per pulire le ante in acciaio, invece, applicare qualche goccia di detersivo per piatti e bicarbonato su una spugnetta umida. Strofinare e poi sciacquare con una soluzione di acqua ed aceto bianco. Per evitare gli aloni, asciugare con un panno morbido.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come pulire le griglie della cucina

Le griglie della cucina si presentano spesso ingrassate o oleose, in quanto sono costantemente a contatto con la cottura dei cibi. Di norma, dovrebbero essere pulite ogni qualvolta si usano: per la loro pulizia, oltre ad olio di gomito, possono essere...
Pulizia della Casa

Come pulire al meglio la cucina a gas

Non importa quanto stiamo attenti a non sporcare mentre cuciniamo, qualche schizzo di sugo o d'olio riuscirà sempre a intaccare la limpidezza della nostra cucina. Dal forno a microonde che ormai è diventato d'uso quotidiano, al più classico forno elettrico...
Pulizia della Casa

Come pulire a vapore la cappa della cucina

Spesso lo sporco che si acccumula nella cappa della cucina, può rivelarsi un arduo nemico da rimuovere. Attraverso però l'utilizzo di un metodo, come quello a vapore, possiamo andare a pulire a fondo senza eccessiva fatica. Inoltre, il vapore sfrutta...
Pulizia della Casa

Come pulire la cucina o il lavello in acciaio inox

Una bella cucina è quella nella quale brilla un lavello di qualità. È il caso dei lavelli in acciaio inox che, di solito, rispondono ad una duplice, importante funzione: quella di essere belli sotto il profilo estetico e delle finiture e quello di...
Pulizia della Casa

Come Pulire Il Lavello Della Cucina

Come tutti sappiamo, uno degli spazi della casa, se non il più importante spazio, dove è fondamentale riuscire a trovarsi a proprio agio, risulta essere proprio la cucina. Per questo, la cucina necessita di una manutenzione continua, superiore al resto...
Pulizia della Casa

Come pulire i fornelli della cucina

In questa guida, pratica e veloce, che ci accingiamo a proporre a tutti i nostri cari lettori, vogliamo imparare come poter fare per pulire, alla perfezione ed in maniera veramente unica, i fornelli della nostra cucina. Si sa che i fornelli molto spesso...
Pulizia della Casa

Come pulire i tappetini in gomma della cucina

In cucina, precisamente all'altezza del lavabo e su alcuni mobili adiacenti, è buona abitudine posizionare i tappetini in gomma. Essi hanno il compito di assorbire l'acqua e proteggere la superficie sottostante dal calcare. Inoltre, i tappetini in gomma...
Pulizia della Casa

Come pulire il lavello della cucina in grafite

Il lavello rappresenta senza dubbio la parte della cucina verso la quale si concentra la maggior parte delle azioni di una massaia. Ecco perché il frequente utilizzo che spesso se ne fa, può determinare deterioramento dei materiali o formazione di sporcizia....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.