Come pulire i pennelli dai colori ad olio

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

L'arte è un piacere per gli occhi e per lo spirito, sia per chi pratica la tecnica, sia per chi ne beneficia e l'abbraccia con uno sguardo all'interno dei musei o nelle esposizioni. Ma ogni tecnica porta con sé le sue difficoltà, che non si esauriscono nel momento in cui si poggia il pennello. Anche la pulizia delle attrezzature, infatti, dev'essere eseguita in maniera adeguata per evitare di danneggiare i materiali. Nel caso della pittura ad olio, sicuramente tra le più diffuse, questo passaggio è fondamentale. Chi è alle prime armi commette spesso degli errori e finisce sempre col dover gettare i pennelli acquistati con sacrificio. Ma qual è la giusta procedura per tenere questo strumento sempre pulito e performante? Ecco qualche consiglio su come pulire i pennelli dai colori ad olio in modo pratico e semplice.

27

Occorrente

  • 3 barattoli di vetro
  • Trementina
  • 1 barattolo di latta
  • 1 panno
  • carta di giornale
37

Preparate l'occorrente

Il primo passo è quello di reperire tutto l'occorrente utile al procedimento. Procurate tre vasetti di vetro di piccole dimensioni, come ad esempio quelli dei capperi. Prendete poi un contenitore in metallo, come ad esempio le lattine della polpa di pomodoro opportunamente lavate ed asciugate. Per non confondervi lungo le fasi del procedimento, numerate i vasetti in vetro con numero crescente da 1 a 3. Riempite questi vasetti con della trementina, senza superare un terzo della loro capienza.

47

Pulite il pennello con uno straccio

Utilizzate un piccolo panno per una pulizia preliminare del pennello. Passatelo più volte per eliminare qualsiasi residuo in eccesso di colore. In alternativa potete utilizzare anche la carta di giornale, che si può gettare direttamente dopo l'uso. Dopo quest'operazione potete versare il contenuto del primo vasetto all'interno del barattolo di latta. Immergete quindi il pennello nel solvente e date una prima pulizia agitando le setole in maniera delicata. Asciugate il pennello nel panno e passate alla fase successiva.

Continua la lettura
57

Ripetete l'operazione

Ripetete il procedimento utilizzando il secondo ed il terzo barattolo di vetro, senza mai dimenticare di asciugare le setole. Alla fine del procedimento il vostro pennello apparirà pulito e come nuovo. Non è necessario gettare via il solvente utilizzato. Il colore andrà a depositarsi sul fondo di ogni barattolino e potrà essere utilizzato nuovamente. Ricordate, infine, di avvolgere le setole del pennello nella carta di giornale, in modo da mantenerle morbide ed alla larga dalla polvere. Quest'ultima è un grande nemico per gli amanti della pittura, poiché potrebbe interferire durante il lavoro ed incidere sulla qualità finale del dipinto.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Pulite i pennelli subito dopo l'uso
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come dipingere le pareti di due colori

Al giorno d'oggi acquistare una casa è sicuramente una grande impresa, a causa dei prezzi esorbitanti che spesso sono richiesti dai rivenditori. Chi ha la grande fortuna di avere già una casa o di poterne acquistare una da ristrutturare, può sicuramente...
Ristrutturazione

I colori migliori per l'esterno della casa

Quando si sceglie di cambiare il colore dell'esterno della casa, ci si trova sempre di fronte a dubbi, che però possono essere facilmente dissipati. Le tonalità dei colori variano di intensità e stile in base alla localizzazione ed alle esigenze abitative....
Ristrutturazione

Come scegliere i colori per la cameretta del neonato

All'interno di questa guida, andremo a occuparci d'arredamento. Nello specifico, come avrete potuto notare attraverso il titolo stesso della guida, ci occuperemo di spiegarvi Come scegliere i colori per la cameretta del neonato. Si sa, la notizia dell'arrivo...
Ristrutturazione

5 colori delle pareti perfetti per l'estate

Quando arriva la bella stagione si ha voglia di rinnovare il proprio guardaroba e anche la casa, dandole un aspetto più arioso e solare, esattamente come il clima all'esterno. Questo è dunque il periodo ideale per effettuare una ritinteggiatura alle...
Ristrutturazione

Come abbinare i colori delle pareti al pavimento

La ristrutturazione di una casa, richiede parecchio impegno e molto spesso è necessario avere buon gusto non solo nella scelta dei mobili e dei vari accessori, ma anche nella scelta dei vari abbinamenti da fare tra le pareti di ogni camera e i pavimenti....
Ristrutturazione

Come Fare La Pittura A Colori Cangianti Con Pigmenti Metallici

In questa semplice guida ci soffermeremo sulla descrizione del procedimento che vi porterà ad ottenere una pittura per pareti a colori cangianti con pigmenti metallici. Questa tecnica nasce con l'obiettivo di riproporre il fascino e la lucentezza degli...
Ristrutturazione

Come tinteggiare con effetto finto granito

Le finiture in falso marmo e granito sono effetti relativamente facili da creare: per attuare una trama marmorizzata e punteggiata, si utilizza una spazzolatura a secco, sia per rifare l'aspetto del granito che quello del marmo. Alcune foto campione o...
Ristrutturazione

Come dipingere col gouache

Come vedremo nel corso di questa guida, il gouache è una peculiare tipologia di pittura, una pittura la cui peculiarità consiste nell'essere un colore simile agli acrilici (una sorta di acquarello opaco che si differenza dagli acrilici per il fatto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.