Come pulire i mobili da giardino

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Con l'avvicinarsi della bella stagione giardini e terrazzi diverranno le parti più frequentate e sfruttate delle nostre case. Per godere appieno di spazi piacevoli e accoglienti per noi e per gli amici, è indispensabile che essi siano ordinati, ben organizzati e puliti. I mobili da giardino, qualora non siano stati preventivamente tenuti al chiuso e protetti nei mesi invernali, necessitano di una profonda e accurata pulizia capace di riportarli all'originario splendore. In questa guida, infatti, con pochi e semplici passaggi, vi illustrerò come pulire i mobili da giardino, fornendovi tutte le informazioni necessarie per preparali meglio alla bella stagione. Vediamo quindi come procedere.

26

Occorrente

  • Secchio
  • Acqua calda
  • Detergente neutro
  • Sapone
  • Spugna
  • Panno di cotone
  • Detersivo
  • Sapone di marsiglia
36

Mobili in plastica o resina

Innanzitutto, i più semplici da pulire sono senza dubbio i mobili da giardino in plastica o resina, proprio perché sono costruiti con materiali che per loro natura non sono facili all'usura. Se anche i vostri mobili da giardino appartengono alla suddetta categoria, agite come segue. Dopo aver tolto lo sporco più grosso e incrostato (potete usare una canna del giardino stesso), munitevi di un secchio riempito di acqua calda in cui avrete disciolto un po' di detergente o del sapone a scaglie, quindi utilizzate una spugna grossa e resistente, dopodiché risciacquate con cura con un panno di cotone. Vedrete che in un batter d'occhio i vostri mobili torneranno lucidi e profumati.

46

Mobili in legno

Qualche cura ed accorgimento in più sono invece indispensabili per i mobili da giardino in legno, sebbene essi siano realizzati con legni duri, resistenti e appositamente trattati per sopportare gli agenti esterni; ecco come procedere. Versate sulla superficie un po' di detergente neutro delicato specifico per mobili e strofinatelo energicamente, ma senza esercitare troppa pressione, con l'aiuto di una spazzola con setole delicate, ottima per rimuovere lo sporco.

Continua la lettura
56

Mobili in vimini e rattan

Passiamo infine ai mobili da giardino in vimini e rattan, che vanno lavati e strofinati con una spazzola da bucato immersa in acqua calda e sapone di Marsiglia; l'asciugatura deve essere effettuata all'aria aperta, ma non sotto il sole diretto. Concludiamo con i tessili: le fodere dei cuscini per esterni sono in genere lavabili in lavatrice, in alternativa, possono essere immerse in acqua fredda o tiepida con disciolto un pizzico di detersivo. Seguendo questi pochi e semplici passaggi, riuscirete in pochissimo tempo a pulire i vostri mobili da giardino, facendoli tornare come nuovi! Buon lavoro!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ogni mobile da giardino ha un proprio stile, quindi prima di procedere alla pulizia, controllate le istruzioni su come pulirli.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

Come coltivare l'agapanto sul balcone

Se amate i fiori ed in particolare quelli di rara bellezza e con colori vivaci, potete ad esempio coltivare l'agapanto sul balcone di casa. Si tratta di un lavoro di giardinaggio non difficile, e che richiede soltanto l'applicazione delle tecniche fondamentali...
Pulizia della Casa

Come lavare le posate di ottone

L'ottone è una lega metallica composta da rame e zinco. È un metallo robusto e viene utilizzato in svariati contesti, vista la sua resistenza alla corrosione. Troviamo l'ottone nei complementi d'arredo, nelle maniglie delle porte, a volte viene utilizzato...
Pulizia della Casa

Come sbiancare le porte laccate bianche

Quando nell'appartamento si presenta l'esigenza di effettuare dei lavori di pulizia straordinaria, la maggioranza delle persone si rivolge immediatamente al personale specializzato nel settore. Qualche volta però i costi da sostenere risultano troppo...
Arredamento

Come rifoderare la gommapiuma con l'ecopelle

L’ecopelle è un materiale ecologico, ottenuto da una particolare lavorazione di pelle e cuoio, a basso impatto ambientale.  Pratica e resistente, l’ecopelle si adatta facilmente alla lavorazione di accessori per l’abbigliamento. Si utilizza anche...
Pulizia della Casa

Come pulire lo zaino di scuola

Iniziano le scuole e con esse, le spese per acquistare libri, quaderni, penne e zaini incombono, gravando sul bilancio familiare, specie per coloro che possiedono più di un figlio. Ecco che talvolta la decisione di utilizzare lo zaino dell'anno precedente...
Pulizia della Casa

Come fare il sapone con il bicarbonato di sodio

Il sapone fatto in casa è semplice da fare e costa molto meno rispetto a quello di marca, acquistato al supermercato. L'aggiunta di bicarbonato di sodio al detersivo può aiutare a far staccare le macchie dai tessuti, perché è uno smacchiatore naturale....
Pulizia della Casa

Come pulire il divano col sapone di Marsiglia

Come tutti gli arredamenti di un'abitazione, anche il divano richiede una manutenzione molto approfondita: qualora si verificassero delle macchie, questa necessità diventa immediatamente una priorità e l'intervento deve essere veramente tempestivo,...
Pulizia della Casa

Come pulire le macchie di tinta dalla ceramica dei sanitari

Molte persone utilizzano la tintura per colorare i propri capelli e la maggior parte esegue questa operazione nel lavandino o nella vasca da bagno senza usare alcuna protezione. Di conseguenza, accade spesso che la tintura possa lasciare delle macchie...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.