Come pulire i contenitori per l'olio d'oliva

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Come pulire i contenitori per l'olio d'oliva

Per pulire i contenitori per l'olio di oliva, come le bottiglie oppure i bidoncini, esistono differenti metodologie che in seguito andremo a scoprire insieme. Questi recipienti devono essere puliti in maniera accurata, altrimenti, si corre il rischio che con il trascorrere del tempo possano acquisire un odore di rancido. Senza considerare, inoltre, che anche nel caso in cui venissero lavati accuratamente con il semplice detersivo, i componenti chimici di quest'ultimo, in modo particolare i suoi profumi, potrebbero comunque deteriorare l'olio. In questa semplice ed esauriente guida andremo a spiegare come pulire i contenitori riservati all'olio di oliva.

25

Lavare il contenitore

Per prima cosa, inizieremo ad illustrare il metodo più praticato. Innanzitutto, occorre prendere il proprio contenitore, sia se si tratti di una semplice bottiglia oppure di un bidoncino realizzato in acciaio inox, in cui viene conservato il proprio olio d'oliva. Quindi, tramite l'ausilio di un po' di acqua tiepida e di detersivo, occorre lavarlo accuratamente fino a sgrassarlo del tutto. Una volta fatto tutto questo, è necessario procedere ad un risciacquo adeguato e sempre ricorrendo all'acqua tiepida, prestando la massima attenzione a non lasciare eventuali residui di schiuma all'interno del contenitore stesso.

35

Eliminare l'odore

A questo punto, si avrà pulito perfettamente il proprio contenitore, anche se tutto questo non sarà sufficiente perché inevitabilmente avrà assunto il profumo del detergente che è stato utilizzato per procedere alla sua pulizia. È opportuno, pertanto, provvedere all'eliminazione di questo profumo. Sarà necessario, a questo punto, lasciare scolare accuratamente il contenitore. Successivamente si deve andare a versare un pizzico di aceto. Per intervenire su una bottiglia è sufficiente utilizzare una tazzina di aceto, mentre per un contenitore più grande, deve essere utilizzato un bicchiere.

Continua la lettura
45

Lasciare agire

Dopodiché, non si deve fare altro che lasciar agire l'aceto per circa dieci minuti e, contemporaneamente, occorre tentare di far ruotare il contenitore per consentire al liquido di toccare tutta quanta la superficie interna. In seguito, si deve aggiungere un pochino di acqua tiepida, per poi risciacquare nuovamente con estrema cura. È fondamentale eseguire un corretto risciacquo, in modo tale da evitare che resti qualche residuo di detersivo. Successivamente, bisogna lasciare scolare per un po' di tempo e, con l'ausilio di un panno morbido (possibilmente di cotone), si deve asciugare diligentemente. Giunti a questo punto, l'odore chimico del detersivo dovrebbe essere completamente sparito.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come pulire le bottiglie di olio

Un elemento basilare della dieta mediterranea è senza ombra di dubbio l'olio d'oliva che in genere viene venduto in bottiglie, e può tranquillamente essere messo anche all'interno di oliere. Se tuttavia le bottiglie peraltro molto belle per forma e...
Pulizia della Casa

Come pulire un recipiente dell'olio

L'olio, sia di oliva che di origine vegetale, è un prodotto molto usato nelle cucine italiane. È un ingrediente che non può assolutamente mancare ed è presente in quasi tutte le preparazioni sia dolci che salate. Rimuovere questa sostanza dalle stoviglie...
Pulizia della Casa

Come pulire le macchie di olio dal parquet

Il parquet è un rivestimento elegante che impreziosisce gli ambienti in cui è presente. Il suo materiale e i colori riescono a scaldare ed arredare salotti e camere da letto. Tuttavia, ha bisogno di notevoli cure per rimanere lucido e pulito. Oltre...
Pulizia della Casa

Come pulire i quadri a olio

Ogni quadro necessita di una determinata cura ed attenzione, affinché possa durare molto più a lungo rispetto agli altri. I quadri rappresentano un vero e proprio dettaglio d'arredo in grado di modificare completamente l'ambiente solamente con la loro...
Pulizia della Casa

Come pulire un vecchio dipinto ad olio

Come vedremo insieme nei pochi passi di questo tutorial, nonostante possa sembrare difficile, effettuare lavori di pulizia e manutenzione di alcuni oggetti in apparenza complessi, come ad esempio un vecchio dipinto ad olio, è in realtà un lavoro semplice...
Pulizia della Casa

Come pulire i mobili in legno con l'olio di limone

I mobili in legno rappresentano l'arredamento per eccellenza. Il legno, infatti, oltre ad essere un materiale molto resistente, dona alla casa un tocco di eleganza che i mobili in altri materili difficilmente danno. Purtroppo, uno dei difetti dell'arredamento...
Pulizia della Casa

Come pulire le macchie di olio dalla seta

A tutte le casalinghe è successo almeno una volta di imbrattare un tessuto delicato come una camicia, un pantalone o una cravatta di seta: per risolvere il dilemma spesso si corre in lavanderia augurandosi di salvare il capo in questione, ma volendo...
Pulizia della Casa

Come sbiancare i contenitori di plastica ingialliti

I contenitori in plastica sono ideali per poter conservare gli alimenti. Col passar del tempo e con l'utilizzo essi tendono a macchiarsi; infatti, assumono una tonalità di giallo poco gradevole a vedersi. Per evitare di gettarli e per cercare di risparmiare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.