Come pulire gli oggetti di vimini

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Il vimini è un materiale naturale, ricavato dal salice e principalmente usato per la realizzazione di arredi da esterno, quali poltroncine, sedie, tavoli o sgabelli. Sono, quindi, necessari per arricchire elegantemente il nostro giardino o il terrazzo.
Gli oggetti in vimini sono molto delicati e si possono danneggiare facilmente, specialmente se li lasciamo sotto le piogge invernali; inoltre, la forma di questi oggetti, con una trama spesso ad intreccio, favoriscono l'accumulo di polvere e sporcizia, difficili da mandare via. Con questa guida, impareremo come pulire questi oggetti e come proteggerli nel modo migliore.

26

Occorrente

  • panno in microfibra, pennello a setole dure, aspirapolvere
  • sapone di Marsiglia, ammoniaca, guanti in lattice
  • smalto a base d'acqua, olio pagierino
36

Le tipiche scanalature che caratterizzano oggetti di vimini sono, di solito, le prime a riempirsi di povere. Per pulire un oggetto in vimini è necessario servirsi di un panno in micro-fibra, che passeremo sopra l'intera superficie. Poi, con l'aiuto di un pennello a setole rigide, andremo a passare in tutti quei punti nascosti difficili da raggiungere. È proprio lì che si annida la polvere, dando all'oggetto in vimini l'antiestetico aspetto annerito. Per essere più veloci e efficaci possiamo utilizzare l'aspirapolvere, assicurandoci di avere la bocchetta più piccola e la passiamo sulle scanalature per aspirare tutto lo sporco.
Questa è una pulizia semplice, che va fatta regolarmente, almeno una volta a settimana, per garantire la brillantezza di questo pregiato materiale.

46

Almeno una volta al mese, occorrerà fare una pulizia più profonda. Utilizzeremo il sapone di Marsiglia e una bacinella di acqua tiepida, dove verseremo un po di ammoniaca.
Assicuriamoci di aver infilato i guanti e con una spazzola dalle setole dure iniziamo a strofinare affondo sopra gli oggetto da trattare.
L'ammoniaca è un potente sgrassatore e, unito al sapone di Marsiglia, riesce a rimuovere lo sporco depositato in profondità. Una volta spazzolato il tutto, sciacquiamo con l'acqua corrente e lasciamo asciugare all'aria aperta, facendo attenzione ai raggi solari che possono danneggiare il materiale.

Continua la lettura
56

Per quanto riguarda la manutenzione straordinaria, almeno una volta all'anno, o meglio ogni sei mesi se gli oggetti in vimini sono all'esterno, occorre passare della carta vetrata a grana fine, su tutta la superficie dell'oggetto. Questo lavoro provocherà la formazione di tanta polvere, che dovrà essere necessariamente rimossa con l'aiuto di un'aspirapolvere.
A questo punto, dovremo stendere dello smalto a base d'acqua, che potrà essere trasparente, se vogliamo mantenere il colore naturale del vimini, o del colore che più ci piace. Saranno necessarie due passate per ottenere un risultato ottimale; inoltre, per garantire una maggiore brillantezza e robustezza dell'oggetto in vimini, possiamo utilizzare anche l'olio paglierino, che assorbito dalle fibre in vimini garantirà più splendore.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • lasciare asciugare all'aria aperta e non sotto i raggi solari

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come pulire le borse in paglia e vimini

Quando arriva la bella stagione, dobbiamo cominciare a pensare anche al cambio degli armadi, via i cappotti pesanti, largo a tutti gli indumenti e accessori che ricordano il sole e la bella stagione. Tra questi possiamo trovare anche le tanto utili borse...
Arredamento

Come scegliere una chaise longue in vimini

Quando decidiamo di acquistare una chaise longue in vimini, per il nostro terrazzo o per il nostro giardino, ci sono piccoli elementi da valutare che sicuramente, contribuiranno a garantire lo stile in cui è composta la nostra casa, quindi, a soddisfare...
Arredamento

Come arredare la casa con i mobili in vimini

Per arredare una casa si possono sfruttare diversi materiali come il legno, il ferro ed il vimini. Quest'ultimo è particolarmente diffuso per ambienti un po' rustici anche se i mobili realizzati con questo materiale si integrano bene con qualsiasi tipo...
Arredamento

Arredare un terrazzo con il vimini

Se la vostra abitazione è corredata anche di un ampio terrazzo e volete arredarlo con il giusto stile, senza esagerare, allora siete nel posto giusto per trovare qualche valida idea per arredare il vostro terrazzo con il vimini. Potrete arricchire lo...
Esterni

Come proteggere i mobili da giardino in vimini

Il vimine, solitamente intrecciato, è molto utilizzato per la costruzione di accessori da giardino: mobili, tavoli, sedie. Si tratta di un legno molto resistente ma al tempo stesso facilmente lavorabile grazie alla sua flessibilità. Una volta essiccato...
Pulizia della Casa

Come Pulire Mobili Di Metallo, Noce, Marmo, Teak E Vimini

L'arredamento è una parte fondamentale della nostra casa. Rispecchia la personalità di chi la abita e possiede anche un valore affettivo oltre che un valore economico. I mobili sono i protagonisti principali dell'arredamento che, oltre a dover assolvere...
Arredamento

Come arredare il portico in stile vintage

Quando si parla di arredare la propria casa, la parte più difficile che si può incontrare è quella di deciderne lo stile e trovare i mobili adatti per uniformarlo. Ultimamente il vintage è lo stile che va più di moda, sia per quanto riguarda l'abbigliamento,...
Arredamento

Come arredare con i cesti

I cesti in vimini sono diventati un complemento d'arredo sempre più apprezzato e presente. In passato erano usati per raccogliere il bucato o cianfrusaglie di vario genere. Oggi li troviamo in cucina, in bagno o addirittura in salotto, per abbellire...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.