Come pulire e tagliare un mango

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il mango è un frutto esotico dalla classica forma "ovoidale" con una polpa giallo-arancio molto compatta, profumata e soprattutto gustosa. È sostanzialmente un frutto dolce da mangiare al naturale, oppure per guarnire torte o preparare delle bibite rinfrescanti. In commercio, ci sono anche tante alternative che permettono di assaporare questo meraviglioso frutto, come caramelle, thé e tisane e addirittura il mango essiccato per chi avesse voglia di sgranocchiarlo comodamente come snack. La sua coltivazione in Italia non è sviluppata come nei paesi che ne fanno largo uso perché di facile crescita, infatti per crescere necessita di un clima tropicale. Tuttavia, ci sono buone coltivazioni di mango in Sicilia e Calabria che riforniscono il mercato italiano, anche se la maggior parte dei mango arriva dall'estero. In questa guida nello specifico, ci occuperemo di come pulire e tagliare un mango.

26

Occorrente

  • Un mango maturo e dolce
  • Un coltello tagliente
36

Dividete il mango in tre parti

Come primissima operazione, lavate accuratamente il frutto, anche se non dovrete mangiarne la buccia. Esso presenta un nocciolo dalla forma particolare e molto grande, che giace nel centro. Per mangiarne la polpa, non è necessario estrarre il nocciolo ma si puó agire "lateralmente". Innanzitutto utilizziamo un coltello non seghettato, abbastanza tagliente. Tagliamo il mango lateralmente al nocciolo, a destra e a sinistra, cosi otterremo due pezzi uguali, ricchi di polpa, e il pezzo centrale contenente il nocciolo ed altra polpa.

46

Tagliate a scacchiera le due parti laterali

Dedichiamoci ora alle due parti ricche di polpa. Prendetele una alla volta con una mano, mentre con l'altra impugnate il coltello: eseguite dei tagli prima longitudinali e poi trasversali, in modo da formare una sorta di reticolato, una sorta di scacchiera. Una volta effettuata questa suddivisione, afferrate il pezzo con due mani e spingete la polpa verso l'esterno, esercitando una certa pressione sulla buccia con le dita. Tale azione, farà diramare i pezzi di polpa appena intagliati in modo agevole, verso l'esterno. A questo punto, utilizzando un cucchiaino, estraete i cubetti di polpa, adagiandoli in una ciotola. In aggiunta, è da tener presente, che il mango può essere aperto anche grazie al cosiddetto "taglio a porcospino", che consiste nel tagliuzzarlo in tante fette sottili adiacenti al nocciolo, dopodichè si fanno disidratare, e poi vanno ripiegate prima di tagliarle nuovamente.

Continua la lettura
56

Rosicchiate la parte centrale!

Il pezzo centrale, quello contenente il nocciolo e un po' di polpa, non potrà essere gustato utilizzando la tecnica precedente. Avrà forma ovale: al centro il nocciolo e intorno la polpa. Allora eliminate prima la buccia tutt'intorno al pezzo, poi recuperate la polpa che contorna il nocciolo, cercando di tagliarne quanta più potete. A questo punto, per la restante parte di frutto difficile da prelevare con coltello o altri arnesi, vi conviene morderla e rosicchiarla. È molto ricca di principi nutritivi come ad esempio fibre, vitamina C, polifenoli e carotenoidi, prestate però attenzione a non toccare il seme.

66

Consigli finali

Potrete ora gustare il vostro mango, dagli effetti afrodisiaci! Potrete servirlo da solo o insieme ad altra frutta, al fine di creare una portata di frutta ricca di gusto e colori. Potrete servire le parti con i cubetti ancora attaccati alla buccia (e poi sarà cura degli ospiti morderli e staccarli) oppure servire direttamente i cubetti staccati. Assicuratevi che il frutto sia dolce e maturo. Inoltre, se mangiate i cubetti mordendoli, non mangiate la polpa immediatamente attaccata alla buccia, perché potrebbe risultare un po' amara, ma rimanete leggermente distanti. Buon appetito!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come conservare le albicocche per l'inverno

La frutta è un alimento molto gradito, perché è bella, colorata e ha una vasta gamma di sapori. Ricca di sali minerali, acqua, zuccheri e vitamine, completa i pasti e sostituisce le merende tradizionali. Alcuni frutti si possono trovare in tutte le...
Economia Domestica

Frutta e stagione di giugno: cosa comprare

La "Società Italiana Nutrizione Umana" (SINU) definisce la frutta come un insieme di svariate tipologie di frutto e piante da frutto (come il melo, il nespolo o il pero) che ogni essere umano dovrebbe consumare spesso nella sua alimentazione, ma senza...
Economia Domestica

Come preparare la confettura di prugne

Molto spesso viviamo alcune nostre giornate annoiati e svogliati. In questi casi bisogna in un certo qual modo prendere in mano la situazione, e dedicarsi in maniera decisa verso qualche attività produttiva. In cucina possiamo ad esempio prendere in...
Economia Domestica

5 preparazioni veloci da fare con il frullatore a immersione

Al giorno d'oggi il lavoro tra i fornelli viene reso più facile e accessibile ai più grazie a degli strumenti sempre più all'avanguardia. Tra questi sicuramente troviamo il frullatore a immersione, che ci permette di sveltire e velocizzare la preparazione...
Economia Domestica

Come conservare i datteri

I datteri sono un frutto tropicale molto versatile, in quanto possono essere utilizzati sia per realizzare dei piatti salati, che dei piatti dolci. I datteri crescono nella maggior parte in ambienti caldo-umidi come la Tunisia e nell'Africa; in generale...
Economia Domestica

Frutta e stagione di luglio: cosa comprare

Chi non avrebbe voglia di una bella macedonia o di un'insalata fresca? L'estate è il momento migliore per fare scorpacciate di frutta e verdura. Alimenti freschi, dissetanti e gustosi, perfetti per i mesi piú caldi. Ma quando acquistiamo frutta e verdura,...
Esterni

Come costruire una fontanella con gradini e cascatelle

Se avete in mente di costruire qualcosa per il vostro giardino, allora siete nella sezione giusta, infatti, all'interno di questa semplice ma utilissima guida, vedremo, nei prossimi passi, come costruire una fontanella con gradini e cascatelle. Un'opera...
Esterni

Come costruire una scalinata in giardino

Costruire una scala in giardino può rivelarsi estremamente utile, sia per motivi estetici che funzionali. In presenza di fossati, la scalinata costituirà senza dubbio un mezzo più sicuro e comodo rispetto ad una discesa. Nella seguente guida spiegheremo,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.