Come pulire e conservare i tappeti persiani

tramite: O2O
Difficoltà: media
110

Introduzione

I tappeti devono essere calpestati, ma sono necessarie alcune accortezze per non rovinare e danneggiare soprattutto quelli pregiati come i persiani: una buona cura, una costante pulizia e una corretta conservazione ne ravvivano la bellezza e permettono ai tappeti una vita più lunga. Di seguito è presente una guida per pulire e conservare al meglio i tappeti più delicati e costosi.

210

Occorrente

  • Panno piccolo e telo grande di cotone bianco
  • Aspirapolvere o battitappeto o scopa di saggina
  • Secchio
  • Acqua
  • Aceto
  • Spazzola umida
  • Canfora e chiodi di garofano o alloro
  • Carta velina
310

Controllare se è possibile il fai da te

Pulire un tappetto in casa è la modalità più sbrigativa ed economica, ma occorre seguire degli accorgimenti per evitare di creare danni irreparabili. Infatti, prima di procedure alla pulizia, bisogna rovesciare il tappeto e controllare se vi sono tagli e nodi slegati sul fondo; inoltre, occorre passare un panno di cotone bianco inumidito sulla superficie del tappeto per constatare che il panno resti bianco e che non vi siano macchie: in entrambi i casi, se si riscontrano danneggiamenti è necessario affidare il tappeto a ditte specializzate.

410

Rimuovere la polvere

Il passaggio principale nella pulizia di un tappeto persiano è quello di eliminare la polvere che si accumula su di esso, procedimento da compiere circa ogni 15 giorni per evitare un accumulo eccessivo di acari e puliviscoli vari: è opportuno scegliere uno spazio aperto per evitare che le polveri restino nella stanza. Bisogna pulire accuratamente la superficie superiore, i bordi ed anche il pavimento sottostante il tappeto: sarebbe opportuno usare un battitappeto o una scopa di saggina, e ridurre l'uso dell'aspirapolvere al solo momento in cui si deve conservare il tappeto, al fine di eseguire una pulizia più profonda, ed utilizzando una bassa potenza per evitare che allenti i nodi e che le fibre fuoriescano; bisogna compiere ogni passaggio delicatamente per evitare di rimuovere anche la peluria propria del tappeto.

Continua la lettura
510

Rimuovere la polvere

Gli acari e le polveri sono talmente sottili che si annidano nelle fibre più profonde, quindi una pulizia superficiale non è mai abbastanza. Perciò, dopo aver pulito accuratamente il pavimento, bisogna riporre il tappeto capovolto per fare in modo che la povere abbia il tempo necessario per cadere; dopo una settimana, pulire il pavimento e girare il tappeto sulla superficie corretta: al termine di una ulteriore settimana, altra polvere sarà venuta fuori. Successivamente tenerlo all'aria aperta per 3 giorni: per evitare che il sole arrivi in maniera diretta, coprirlo con un telo di cotone; inoltre occorre riportarlo in casa durante la notte per evitare l'esposizione all'umidità.

610

Spazzolare per eliminare le avvallature

Ulteriore passaggio consiste nell'eliminare le avvallature che si creano sul tappetto: occorre quindi spazzolare in contropelo il tappeto persiano con una spazzola umida per ridare vigore alle fibre che sono state schiacciate dai pesi eccessivi dovuti al continuo passaggio sul tappeto e al carico di sedie e mobili riposti su di esso. La spazzola va inumidita attingendo da un recipiente con un quarto d'aceto e tre quarti d'acqua, secondo le quantità necessarie per pulire l'intera superficie del tappeto. Questa breve azione può essere eseguita rapidamente una volta al mese.

710

Assecondare la piega

Lasciare arieggiare il tessuto per circa un'ora, in modo che le fibre possano asciugarsi in maniera naturale: evitare, infatti, l'uso di asciugacapelli ed altre attrezzature elettriche che potrebbero bruciare il tappeto. Una volta asciutto, spazzolare il persiano nel verso contrario, in modo da ristabilire la giusta forma.

810

Come conservarlo

Prima di conservare un tappeto persiano, questo deve prima essere pulito seguendo le indicazioni fornite nei passaggi precedenti; quindi, arrotolarlo su se stesso senza stringerlo troppo per evitare che si formino delle pieghe, poi avvolgerlo in un telo preferibilmente di cotone perché il materiale plastico non traspira, impedendo al tappeto di respirare. All'interno si possono inserire pezzi di canfora avvolta in carta velina per evitare l'insidia delle tarme, oppure chiodi di garofano o alloro per allontanare cattivi odori.

910

Dove conservarlo

Dopo averlo pulito e coperto come suggerito, riporre il tappeto persiano in un luogo fresco ed asciutto; evitare in ogni modo spazi umidi poiché il tappetto potrebbe assumere il tipico cattivo odore, ma soprattutto l'umidità permetterebbe lo sviluppo delle muffe che creano danni irreparabili.

1010

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non posizionare il tappeto in luoghi particolarmente frequentati, dedicati ai bambini, in cui vi sono animali o in cui si pranza, poichè il continuo passaggio con scarpe troppo sporche, i bisogni degli animali, i giochi dei bambini ed il cibo aumentano le possibilità che il tappeto si sporchi.
  • Tenere lontano da finestre senza tende o tapparelle perchè la luce del sole tende a scolorire il tessuto.
  • Non trascinare sedie e tavoli sul tappeto perchè schiacchiano e rovinano le fibre: porre al di sopra di esso il minor numero di mobili, per spostarli sollevarli, e cambiare disposizione ogni due mesi. Per aumentare la superficie d'appoggio, applicare sotto iI mobile i dischi di feltro, in modo che la pressione venga distribuita su di un'area maggiore, andando a ridurre l'avvallamento.
  • Se il tappetto è privo di carichi e scivola sul pavimento, posizionare al di sotto un sottotappeto in lattice o in altro materiale che crei una tensione di superficie per fare in modo che il tappeto non scivoli quando ci si cammina sopra.
  • Non lavare il tappeto in lavatrice o immergere in acqua perchè potrebbero verificarsi danni irreparabili.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come riciclare vecchi tappeti

Un accessorio che viene utilizzato spesso nelle case sia come elemento decorativo che come protezione dei pavimenti, è il tappeto. Esso può essere di diverse forme,dimensioni e tessuti e viene utilizzato di solito in abbinamento agli altri complementi...
Economia Domestica

Come conservare le posate d'argento

Sicuramente ognuno di voi avrà ereditato qualche oggetto d'argento, ma purtroppo non tutti sanno come mantenere pulito questo materiale e soprattutto come conservarlo per evitare di rovinarlo e di farlo annerire. Le posate d'argento ad esempio, ormai...
Economia Domestica

Come conservare il sedano

Il sedano insieme al prezzemolo, all'alloro e al basilico, fa parte delle piante aromatiche; il suo sapore delicato rende soprattutto i brodi più gustosi. Il sedano viene utilizzato in molte ricette e nella maggior parte dei casi è impiegato anche come...
Economia Domestica

Come conservare il tartufo nero sott'olio

Il tartufo è un elemento culinario pregiato: si trova sottoterra, nei boschi, da trovare solo da parte di esperti grazie all'aiuto dei cani ben addestrati a sentirne l'odore. Questo ne fa un alimento importante che richiede un prezzo al peso non indifferente....
Economia Domestica

Come conservare correttamente gli alimenti nel freezer

Il freezer è un elettrodomestico che permette di conservare i cibi che si prevede di consumare in tempi medio lunghi. Il congelamento infatti, è un processo grazie al quale è possibile conservare i cibi il congelamento infatti, è un processo grazie...
Economia Domestica

Come conservare l’insalata

Spesso, sia per motivi di lavoro che per altro, si cerca di fare la spesa sufficiente per tutta la settimana in una sola volta. Questa è una soluzione senza dubbio molto comoda, ma cosa accade ai cibi che non riescono a mantenersi freschi a lungo? Quelli...
Economia Domestica

Come conservare il piumino invernale

Il nostro caro e morbido piumino invernale che ha avvolto tutte le nostre notti fredde (a volte anche tempestose) regalandoci un intimo tepore ed un confortevole sonno, ha il diritto ed il bisogno di essere curato con una solerte e buona manutenzione,...
Economia Domestica

5 modi per conservare i cibi

Ci sono diversi metodi di conservazione dei principali prodotti alimentari che è possibile attuare a casa e che aiutano a conservare in modo più efficace il cibo a lungo termine. Questi includono l'inscatolamento, il congelamento, l'essiccazione, il...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.