Come proteggere piante e ortaggi dal freddo

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il freddo e il gelo rappresentano senza dubbio i peggiori nemici per le piante. Numerosi sono anche i problemi che creano ad un orto, soprattutto quando questo è nel pieno della sua fioritura. Ecco perché diventa indispensabile approntare delle protezioni che possano scongiurare i pericoli derivanti dall'azione dannosa degli agenti atmosferici, soprattutto nel periodo invernale. In questa guida vogliamo illustrarvi come proteggere nel modo migliore piante e ortaggi dal freddo, in modo da beneficiare delle delizie del verde e dei prodotti del vostro orto in ogni occasione.

26

Occorrente

  • Cassoni di legno con finestra, teli protettivi in plastica, tunnel di metallo.
36

Costruire finestre in legno

Una delle soluzioni che più di ogni altra è in grado di garantire perfetta protezione alle piante e agli ortaggi è rappresentata da speciali contenitori, dall'aspetto di veri e propri cassoni, in grado di far passare la luce attraverso un'ampia apertura posta sulla propria base superiore. All'interno delle finestre andranno poste le piante di ortaggi, che riceveranno così la protezione dalle intemperie e, allo stesso tempo, potranno beneficiare della luce durante le giornate invernali particolarmente belle e luminose.

46

Applicare teli protettivi

Per chi fosse invece alla ricerca di un rimedio classico ma non meno efficace, il consiglio è quello di utilizzare degli ampi teli in plastica con i quali ricoprire le piante e gli ortaggi, in modo da preservarli dal freddo. L'azione isolante dei teloni, infatti, garantirà alla pianta un habitat corretto nel quale crescere e svilupparsi in modo armonico. Questo particolare accorgimento può essere utilizzato anche per poche ore al giorno, soprattutto negli orari notturni, periodi nei quali solitamente il freddo e il gelo si fanno più intensi. Ricordatevi, dopo l'utilizzo, di rimuovere i teli protettivi con molta attenzione, in modo da non danneggiare le piante.

Continua la lettura
56

Montare tunnel di metallo

Un rimedio molto moderno e di grande successo è quello di realizzare un tunnel di metallo a protezione di piante e ortaggi. Per prima cosa si dovrà procedere al trapianto delle piante particolarmente sensibili o fragili e interrarle in un solco di terreno appositamente predisposto in precedenza. L'intera superficie del solco dovrà quindi essere chiusa con questo speciale tunnel, a forma di un arco, che di solito è in vendita già realizzato in tutti i vivai più forniti. Ecco realizzata, utilizzando metodi diversi, una valida protezione per piante e ortaggi nel periodo di gelate. Per godere del verde e delle delizie dell'orto anche in pieno inverno.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ricordatevi, dopo l'utilizzo, di rimuovere i teli protettivi con molta attenzione, in modo da non danneggiare le piante.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

Come raccogliere e conservare i semi degli ortaggi

Avere un orto casalingo permette di alimentarsi con frutta e verdura controllata e priva di sostanze chimiche. Nella seguente guida infatti, attraverso una serie di utili e semplici passaggi, vi illustrerò nella maniera più semplice e rapida possibile...
Esterni

Come riparare le piante del terrazzo in inverno

Le piante conferiscono alla nostra casa un'atmosfera più vitale e accogliente. Decorare l'appartamento con un po' di verde può fare un'enorme differenza. Rientrare a casa dopo una lunga giornata di impegni ha tutt'altro effetto se l'ambiente ci avvolge...
Esterni

Come relizzare delle cornici per delimitare le piante in giardino

Quando si progetta un giardino bisogna cercare di dare un aspetto gradevole e pulito. Per ottenere un effetto particolare, quindi si possono realizzare delle cornici. Queste serviranno per delimitare le piante. Si tratta di costruire delle bordure e bordi...
Esterni

Come proteggere il gazebo dal vento

Se avete appena allestito un gazebo sulla terrazza o in giardino, ed intendete proteggerlo dal vento soprattutto quello freddo invernale, potete optare per diversi accorgimenti che servono ad ottimizzare il risultato, senza togliere la visuale e nel contempo...
Esterni

5 piante da balcone per chi non ha il pollice verde

In linea di massima sconsiglierei di comprare piante a chi non ha il pollice verde. Tutte le piante hanno bisogno di un minimo di attenzione. È anche vero che ci sono piante molto esigenti ed altre che si adattano facilmente e sopravvivono con poco....
Esterni

Come proteggere la lavatrice sul balcone

Nei nostri appartamenti, dalle dimensioni sempre più contenute, spesso non trovano posto tutti gli elementi che desidereremmo avere a portata di mano, Per esempio, se l'abitazione è piccola non sarà certo dotata di locale lavanderia, quindi l'unico...
Esterni

Come scegliere le piante per il pergolato

Se siamo in possesso di un piccolo giardino e vogliamo decorarlo con piante e fiori diversi in modo da creare un bellissimo spazio verde, per prima cosa dovremo individuare quali sono le piante migliori in base alle nostre esigenze e come fare per riuscire...
Esterni

Come innaffiare le piante grasse

La maggior parte di noi rimane incantata dalla bellezza viva delle piante grasse, soprattutto dal loro susseguirsi di straordinarie fioriture che abbelliscono il proprio essere. Tuttavia, per mantenere il loro vigore, anche le piante grasse hanno bisogno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.